022 – La Vista Energetica – Cos’è la vista spirituale (1 parte)

Pagina 1 su 3

La Vista energetica è la facoltà psichica che permette di riuscire a vedere con i propri occhi i vari tipi di energia e dimensioni. Si pensa che siccome “tutto” è energia, allora tutto si possa vedere allo stesso modo e livello, ma non è così, perché ogni singola energia è differente e richiede un allenamento mirato per sviluppare quella determinata capacità.

Per fare un esempio, chi riesce a vedere le aure delle persone non è detto che riesca anche a vedere gli orbs, oppure che riesca a vedere l’energia pranica, con gli occhi aperti ovviamente. Questo perché ogni tipo di energia è diverso e richiede un genere di allenamento differente. La vista energetica non funziona come la vista fisica, per la quale tutto ciò che di materiale esiste, lo puoi vedere sin da subito; anche se pure per la vista fisica ci sarebbe tanto da dire. Ad ogni modo se facciamo l’esempio della propria camera da letto, se ti giri intorno e la guardi attentamente, puoi vedere il letto, i muri, il lampadario, i colori di ognuno di essi, puoi vedere se ci sono insetti all’interno, puoi vedere i peluche, i libri, puoi vedere tutto, perché tutto ciò che è materiale è visibile ai tuoi occhi fisici. Per la vista energetica invece non è così semplice, perché se anche impari a vedere una determinata energia, per esempio le aure degli oggetti, questo non implica che tu sappia anche vedere un’entità, nel caso sia presente all’interno della tua camera. Ciò significa che quel genere di energia, come ad esempio le entità, sfugge ai tuoi occhi (o meglio, alla tua vista energetica) per cui potresti avercela davanti o addirittura metterti a fissare il punto esatto in cui lei si trova, ma continueresti a non vedere nulla.

La facoltà della vista energetica è molto ampia, perciò è necessario che analizziamo tutte le possibili azioni che si possono compiere grazie ad essa. Come già spiegato nella precedente lezione sul Terzo Occhio, facoltà come Visione Remota o Visione del Futuro, non appartengono alla Vista Energetica seppure il verbo “vedere” possa trarre in inganno. Ma spiegherò meglio queste capacità durante la prossima lezione sul terzo occhio. Oggi invece ci focalizzeremo sulle facoltà possibili attraverso la Visione energetica, ovvero attraverso l’utilizzo degli occhi fisici. Come ho spiegato precedentemente infatti, la Vista energetica è una facoltà che va allenata attraverso l’utilizzo degli occhi fisici, quindi tenendoli aperti, non chiusi. Fra le facoltà che appartengono alla Vista energetica troviamo prima di tutto la Visione dell’Aura, che fra l’altro è la tecnica fra le più semplici da sviluppare: richiede solo un po’ di pazienza, ma non necessita uno sforzo mentale eccessivo, al contrario può risultare anche molto rilassante; ci vuole solo un po’ di concentrazione. Attraverso la tecnica che ti ho insegnato in questo articolo, si può imparare a vedere l’aura delle altre persone, come la propria, oltre che l’aura di oggetti, animali, alberi e via discorrendo.

La tecnica è molto semplice, ci vuole solo un po’ di allenamento: concentrati su un obiettivo, per esempio un oggetto, e fissalo con gli occhi aperti con l’intento di vedere l’aura. Dopo qualche minuto comparirà l’alone bianco, quindi rimani concentrato, senza pensiero, con l’intento di vedere il livello successivo. Quindi inizierai a vedere l’aura non più come un alone bianco, ma come un alone colorato. Più vai avanti, più scoprirai aloni più grandi, di diverso colore fra loro, quindi raggiungerai livelli più alti di quello precedente. Con l’esempio della tecnica di vedere l’aura ti rendi conto che le capacità visive non si fermano ad un primo livello, ma possono evolversi e raggiungere stadi sempre più alti. La vista energetica non è come quella fisica e per molto tempo sarà difficile per te capirlo e accettarlo, perché ogni volta che raggiungerai un nuovo livello di visione, penserai di aver raggiunto il massimo che si possa ottenere, e che quindi non ci sia più bisogno di allenarsi perché sei già diventato capace di vedere “tutto”. Ma il tutto è ancora molto lontano. Siccome la vista energetica va sviluppata attraverso gli occhi fisici, siamo abituati a credere che ci basti aprire gli occhi per vedere tutta la realtà energetica, proprio come vediamo quella materiale, senza alcuno sforzo. Gli occhi fisici vedono solo la materia, ma non vedono l’energia, per la quale bisogna allenarsi davvero molto prima di raggiungere altissimi livelli.

Pagina 2 su 3

Allenarsi nella pratica dell’aura può aiutare a migliorare la vista energetica anche verso gli altri generi di energia, ma non permette di vederli ad alti livelli senza necessariamente allenarsi anche in quelle diverse pratiche in modo mirato. Se raggiungi un buon livello di visione aurica, per esempio riesci a vedere tre strati di aura colorati, differenti fra loro e di spessore più grandi, non significa che tu sia arrivato allo stesso livello anche riguardo l’energia statica, per cui invece risulti essere ancora al primissimo livello. Mentre la pratica per imparare a vedere le aure la trovi nell’argomento Aura, la pratica per vedere lo statico la trovi nell’argomento vedere l’Energia. Imparare a vedere lo statico ti permette di migliorare la visione anche della prana. Ma la vista energetica non si ferma qui, infatti può essere allenata anche per ulteriori pratiche mirate, per esempio decidere di vedere le Entità. Vedere le entità non è una cosa negativa, perché esistono molte entità positive e che possono riempirti di esperienze emozionanti e commoventi. Quando si pensa alle entità, si pensa subito ai film horror, a quelle scene paurose, ma chi ha veramente esperienza con le entità sa che la vita reale non è quella dei film, ma è molto diversa. Saper vedere le entità ti permette di vivere emozioni che tutti gli altri non possono conoscere. Certe volte ti commuove, altre ti riempie dentro, perché sai di non essere solo nemmeno quando tutti intorno a te cercheranno di farti sentire isolato e inadeguato. Vedere e comunicare con le entità ti permette di capire che non sei mai solo, e questa è una cosa molto positiva. Quando impari a vedere le entità, ti accorgi che tutta quella paura di vederle era più insensata che altro, perché godere della visione della loro presenza, certe volte, ti dà vera motivazione e ti aumenta il piacere di vivere, perché finalmente trovi una ragione di impegnarti di più in queste pratiche in quanto possono realmente commuoverti.

Ma non c’è fretta, perché se non sei interessato a questa pratica nessuno ti obbliga a seguirla; ma non per questo devi rinunciare anche alla visione dell’aura, dell’energia, e tutto il resto. Un’altra capacità che appartiene alla Vista energetica è quella di poter vedere l’esistenza di esseri dimensionali. Per esempio puoi iniziare a vedere “insetti” energetici, alcuni molto simili agli insetti fisici che già conosci, per esempio i ragni; altri invece, sono molto diversi da quelli che esistono fisicamente, sono molto più colorati e interessanti. Vedere questo genere di esseri viventi con i propri occhi, crea una soddisfazione incredibile, perché ti rendi davvero conto che la realtà che vedi tutti i giorni non è assolutamente la verità, ma nasconde molti segreti che solo sviluppando la vista energetica puoi iniziare a scoprire e comprendere. Alcune persone commettono il gravissimo errore di assumere droghe per “aumentare”, secondo loro, la vista energetica. In verità le droghe non fanno altro che spaccarti il cervello, spaccarti ogni genere di difesa naturale e psichica. In altre parole le droghe non ti fanno vivere esperienze spirituali ma ti fanno subire un grandissimo incubo da cui non sarà facile uscirne.

Ti consiglio di stare alla larga da chi ti invita ad assumere droghe per vivere esperienze visive “forti”, perché quelle non sono esperienze reali e non ti porteranno ad un’evoluzione spirituale: ti condurranno solo ad una morte prematura e sofferente. Stai bene alla larga dalle droghe “leggere”, allucinogene, e tutto il resto, perché ti rovinano la vita. Se vuoi evolverti davvero, concentrati sulla pratica per evolvere le tue capacità psichiche, perché la pratica ti permette di evolverti serenamente seguendo i tuoi ritmi e i tuoi obiettivi: tutto ciò che vivrai sarà perfetto per te, in assoluta armonia con i tuoi desideri.

Pagina 3 su 3

Proseguendo, un’altra capacità della Vista energetica è quella di vedere i codici del Matrix. Non aspettarteli tali e quali a quelli dei film, perché ci sono varie differenze, ed anche in questo caso approfondiremo meglio l’argomento sul tema Matrix. Per vedere i codici del Matrix bisogna allenare molto la vista energetica in quanto si tratta di un livello che non si raggiunge facilmente, trattandosi di una tecnica ben più complessa; non è facile quanto vedere l’aura. Difatti ti ricordo per l’ennesima volta che saper vedere l’aura non comporta saper vedere anche tutti gli altri generi di energia, come ad esempio le entità, i codici del Matrix, l’energia statica ad alti livelli, e via discorrendo.

Attraverso la Vista energetica, però, puoi imparare a vedere anche un accenno delle altre dimensioni. Per esempio, attraverso la Visione delle Facce – ovvero una tecnica che insegno sull’argomento Vite Passate proprio per darti modo di vedere allo specchio le tue vite precedenti, o i volti delle vite passate sulle altre persone – stai iniziando a vedere “persone” che esistono/esistevano su altre dimensioni. Questa pratica ti permette di vedere le tue vite passate e non solo, perché sviluppando ad alti livelli questa pratica puoi vedere anche la “stanza” o il luogo in cui era presente quella vita; per cui stai vedendo quella dimensione. Ma non è affatto un livello semplice, perché richiede moltissima pratica, che imparerai solo sul percorso delle Vite Passate.

Le capacità che si possono sviluppare attraverso la Vista energetica non finiscono qua, e con il tempo le analizzeremo tutte. Per il momento ti consiglio di iniziare a praticare almeno una delle tecniche visive insegnate sinora all’interno degli Steps, affinché tu possa sperimentare in prima persona l’importanza della Vista energetica e comprendere che non c’è nulla da temere, anzi, c’è solo da imparare. La vista energetica ti apre un mondo tutto nuovo, che ti permette di evolverti su piani di Coscienza molto elevati. Non ti resta che provare!

Fine pagina 3 su 3. Se hai gradito l’articolo, commenta qui sotto descrivendo le tue sensazioni durante la lettura o la pratica della tecnica proposta.
Questo documento è di proprietà di https://www.accademiadicoscienzadimensionale.com/. Tutti i diritti sono riservati, è vietata qualsiasi utilizzazione non autorizzata, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale, ivi inclusa la memorizzazione, riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque piattaforma tecnologica, supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione scritta da parte di Accademia di Coscienza Dimensionale, A.C.D. Ogni violazione verrà perseguita per vie legali. ©
91+

352 Commenti

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commento *

Nome *
Email (opzionale)


  1. Buon pomeriggio, cara Angel , la vista energetica è una cosa interessante bisogna solo svilupparla per iniziare a vedere l’aura e poi con più allenamento le entità positive ecc davvero interessante . Grazie di cuore

  2. Ieri sera guardando il cielo blu ho visto delle bellissime scintille che apparivano per una frazione di secondo,. Bisogna veramente imparare a vedere. Poi è emozionante.
    Grazie

  3. Vedere l’energia sembra magico! E ti fa rendere conto di come tutto si muova costantemente

  4. ci vuole costanza e non pensiero in quanto mi arrivano molte distrazioni dalla mente nel praticare la tecnica.

  5. Ci vuole pazienza e costanza……ho visto il mio primo colore sulla aura di un oggetto…..entusiasmante……Continuerò a studiare e praticare

  6. vedere le entità , anche se un po’ mi inquieta , e i codici del Matrix sono traguardi che mi piacerebbe raggiungere ,
    per ora mi concentro sulla visione aurica e della energia , per me è già una meravigliosa visione , tuttavia
    l ‘ Intento è di evolvere anche in questa disciplina .

  7. Una delle facoltà più interessanti per me (non l’unica). Praticando con continuità la visione dell’Aura e delle Facce mi accorgo che, rispetto alle prime volte che approcciavo alla tecnica, quando ci volevano almeno 10 min. per cominciare a vedere qualcosa, adesso la prima parte si vede subito. Poi, ovviamente, si arriva al punto in cui si riesce, ma almeno la fase iniziale è subito scavalcata. Quella statica ancora non riesco a fare progressi…ma so che bisogna solo praticare di più.

  8. A me interessano molto anche gli argomenti sul vedere le entità, esseri dimensionali e codici Matrix. Sono consapevole che sarà difficile ma non impossibile

  9. Un mondo tutto nuovo che spero di scoprire con tanta pratica

  10. Tanto materiale, tanti argomenti… Bellissimi tutti, mi chiedo se ce la farò. Credo possa essere importante concentrarsi all’inizio su una o due, perché mettere troppa carne al fuoco rischia, personalmente per me, di non farmi sviluppare bene niente e quindi demotivarmi. È davvero un mondo infinito, nuovo che ci è stato impedito di conoscere. È bene iniziare senza aspettative ma con l’umiltà di un passo alla volta. Grazie infinite.

  11. Sto cercando di praticare e allenare le tecniche più la meditazione , sto avanzando lentamente ma sono consapevole della bontà del percorso che sto facendo.
    Servirà tempo e costanza.
    Grazie Angel per i tuoi insegnamenti.

  12. Mi emoziona pensare ad avere “un amico” enrgetico, ma l’argomento entità mi spaventa ancora. Devo aspettare ancora un po’. La vista dell’aura sta procedendo, ma non benissimo e non ho ancora praticato per vedere la prana.

  13. Questo articolo mi ha fatto venire molta voglia di allenarmi in questo senso. Ho avuto qualche assaggino sporadico di questa facoltà e vorrei imparare a controllarla e gestirla bene, a usarla quando voglio. Grazie! Per oggi ho letto fin troppo! Le informazioni aumentano di articolo in articolo! Faccio una pratica prima di dormire 🙂

  14. Molto chiaro. soprattutto nella distinzione di cosa è reale e cosa no.

  15. Per fortuna ho abbastanza tempo in questo periodo perché di cose da fare ce ne sono molte .
    Andiamo per gradi io ancora vedo solo uno strato di aur a quindi sono molto indietro , per ora il mio desiderio sarebbe quello di vedere bene la prana anche per capire se i puntini luminosi che già vedo ne fanno parte.
    Grazie Angel grazia ACD

  16. L’argomento è molto vasto, la pratica è necessaria, sognare di vedere non basta, bisogna allenarsi per poter gioire di tutto quello che ci circonda 😊

  17. Vorrei poter dedicare molto più tempo alle pratiche…… Vedrò di fare il possibile. Sono tutti aspetti molto interessanti che vorrei approfondire

  18. Caspita sto scoprendo veramente un mondo nuovo… Grazie!

  19. Penso che saper utilizzare la vista energetica aiuti a prendere consapevolezza di quello che non siamo abituati a vedere ma che esiste realmente intorno a noi, che di conseguenza servirà ad avere una ancor più forte motivazione a continuare il percorso intrapreso in Accademia. Per quanto mi riguarda, penso che la visione più utile, al momento, sia quella di vedere meglio l’energia Pranica al fine di migliorare ulteriormente la meditazione sui Chakra, la base di tutto. Grazie.

  20. Fra tutte le visioni mi ispirerebbero le entità hehehe ma vedo che ne devo fare di strada!! Aspetto di arrivare allo step 2-32 e praticare la visione dell’energia credo che riuscire a vederla mi aiuti parecchio anche nella visualizzazione iniziale della prana che entra nei chakra.

  21. Riletto devo allenarmi di piu su queste pratiche