• Home
  • Step 3
  • 017 – Domande su che cos’è l’Aura – Chi vampirizza la nostra Aura (4 parte)

017 – Domande su che cos’è l’Aura – Chi vampirizza la nostra Aura (4 parte)

Chi vampirizza la nostra aura

Pagina 1 su 10

Angel: Buonasera a tutti e bentornati! Partiamo con le domande su Che cos’è l’Aura.

Studente: Una buona serata a te Angel e a tutti. Nel capitolo “Come funziona l’Aura collettiva” tu dici che un nostro carissimo amico potrebbe essere un vampiro energetico e quindi indebolirci l’Aura, facendoci accadere una serie di “sfighe”, ma dici anche che noi potremmo essere un vampiro per lui senza saperlo. Se nel primo caso in base a una serie di determinati eventi negativi ci si accorge di questa vampirizzazione, nell’altro caso in cui noi siamo il vampiro cosa ci succede? Nel senso che se rubo energia a questa persona senza accorgermi, posso anche pensare solo che in sua compagnia sto meglio e mi sento più carico? Che sensazioni riceve una persona che sta vampirizzando senza accorgersene?

Angel: Ciao! Rendersi conto di essere un porta sfortuna per gli altri o di vampirizzarlo, non è tanto semplice, specie perché è dura accettare di essere un “porta sfiga” per i nostri amici, è sempre più facile pensare che siano gli altri i cattivi e noi quelli perfetti. Da una parte è normale che se stiamo con il nostro migliore amico dopo ci sentiamo bene, altrimenti dovremmo cambiare migliore amico perché, se stiamo peggio di prima, significa che il rapporto non è di vera amicizia ma ci porta troppa pesantezza, quindi dovremmo seriamente pensare di cambiare giro di amici. D’altro canto, potremmo anche essere noi il “portasfortuna” del gruppo, e se ci rifletti potresti farci caso. Quando il tuo amico esce con te, o dopo aver parlato al telefono per molto tempo con te, gli è successo qualcosa di negativo? Se ogni volta che esce con te, poi gli succedono eventi negativi, potrebbe darsi che sia colpa della tua pesantezza che si è “trasferita” su di lui, causandogli problemi e sfortuna. Se ogni volta il tuo amico, partner, o chicchessia, dopo essere uscito con te o comunque averti incontrato anche per pochi minuti per strada, si è poi sentito male, gli è venuto mal di testa, mal di schiena, e accade sempre in tua presenza, oppure ha avuto un calo di energia, gli sono venute le ossessioni, ha iniziato quindi a sentire problemi emotivi o fisici, è probabile che sia causato dalla tua presenza. Non lo diamo per certo, perché ci possono essere altre ragioni dietro, per esempio gelosie di terzi che vogliono farvi separare e vi lanciano addosso sfortune per farvi pensare che il problema sia uno di voi, sebbene nessuno dei due sia colpevole, o altre ragioni simili quali il Low, attacchi alieni, eccetera. Però, se ogni volta che quella persona sta con te, dopo poco si sente male, gli accadono problemi, gli arrivano ossessioni, diventa apatico, si scarica quindi di energia, è possibile che la causa sia tu.
Ovviamente se sei tu il vampiro energetico fra i due, dopo avergli rubato l’energia ti senti meglio, più carico, anche perché hai scaricato addosso a lui le tue sfortune e la tua pesantezza; però, sia chiaro, se quando esci con i tuoi amici dopo ti senti meglio, non significa che tu sia un vampiro energetico, ma semplicemente che ti trovi bene con i tuoi amici e la loro presenza ti rende felice! Se però la tua presenza gli porta sfortuna, e accanto a te le altre persone si sentono male o gli accadono tutte le sfortune possibili, è chiaro che qualcosa non vada e non è colpa loro, ma la causa sei tu.
Ho risposto alla tua domanda?

Studente: Sì, Angel, è più chiaro sicuramente, ma penso che resti comunque difficile accorgersene, grazie.

Angel: Sì, è difficile accorgersene, però è nostro dovere da spirituali riflettere sull’effetto che portiamo sulle altre persone e comprenderne le ragioni, perché non è scontato che noi “portiamo fortuna” agli altri solo perché ci riteniamo spirituali, se poi energeticamente siamo pesanti e addossiamo i nostri pesi ai nostri amici, che poveretti si prendono problemi e sfortune che non gli appartengono. Essere spirituali significa anche questo, fare in modo che i nostri pesi non ricadano sugli altri, come fanno le persone incoscienti che buttano i propri problemi addosso al primo che capita. Quindi l’importante è rifletterci ed essere coscienti della nostra energia.

Pagina 2 su 10

Studente: Grazie per la risposta e per aver ricordato che essere spirituali significa anche quello che hai detto.

Studente 2: Ciao Angel. Un vampiro energetico può rubarci energia dall’aura trasferendola nella sua?

Angel: Se si tratta di un vampiro energetico consapevole di esserlo, quindi allenato per esserlo, certo che sì, mentre uno che non sa di esserlo, come capita la maggior parte delle volte (non farti ingannare dal nome, in realtà è piuttosto comune essere ladri di energia altrui, quindi vampiri energetici) dipende, in parte sì, però diciamo che quello che ti ruba energia poi non sa sfruttarla, quindi una bella parte dell’energia che ti ha rubato non riesce a tenersela stretta e andrà dispersa nell’aria. Comunque, a furia di starti vicino, può rubarti molta energia dall’aura così che tu ti sentirai peggio (debole, apatico, pieno di ossessioni, sofferente e anche con problemi di salute) mentre lui si sentirà molto meglio perché avrà “nutrito” la sua aura con l’energia che ti ha rubato. Però, ripeto, non rimane a lungo l’effetto se lui non è consapevole di quello che sta facendo; se invece lo ha fatto volontariamente con precise tecniche esistenti (e che con il tempo vi insegnerò negli Steps più alti, quando sarà giunta la maturità spirituale, per evitare che queste tecniche vengano utilizzate male, ma solo a scopo di conoscenza e difesa personale) in questo caso tutto cambia.

Studente: Ok, quindi quando è inconsapevole vengono trasferite più pesantezze.

Angel: Sì. Quindi è chiaro che queste cose si possono fare anche volontariamente, attraverso pratiche mirate.

Studente: Buonasera a tutti e a te Angel. Prima di tutto ti voglio ringraziare per tutto il tempo dedicato ad illuminarci su questo bellissimo argomento! Essendo più cosciente di come si comporta l’aura, com’è fatta, ecc. sto molto più attenta a ciò, e questo sta avendo i suoi risultati! Ultimamente durante la mia giornata Low, mi concentro nel percepire le aure di chi ho attorno e mi capita di percepire i loro pensieri, quello che stanno per dire, percepisco chi è la persona di cui parlano anche se non la nominano, i loro sentimenti. Non puoi capire quanto questo mi faccia felice e posso dire che è veramente bello comprendere tutto ciò, tutto quello di più profondo che ci sta attorno. Grazie infinte! Volevo chiederti se è possibile che una persona rubi delle caratteristiche di un’altra aura, come ricordi o modi di essere. Oppure ci ruba “solamente” energia? Per esempio, se due persone sono molto amiche, ognuna giustamente ha le sue esperienze di vita, quindi la sua aura personale. Una di queste due persone è molto socievole e l’altra molto a contatto con lei ruba questo suo “pezzo” di personalità finendo per invertire i ruoli. La persona che era socievole ora non l’ho è più e lo è l’altra, che prima di allora non lo era mai stata. È possibile ciò? Un’aura può rubare caratteristiche di un’altra aura?

Angel: Dunque, un’aura non può rubare caratteristiche di un’altra aura, come ricordi o modi di essere, però può rubargli fortuna, questo sì, perché nel caso che hai descritto, la persona socievole non perde questa caratteristica facendosela rubare da un’altra persona, però i ruoli possono invertirsi in quanto l’amica (se si può definire tale) ti sta vampirizzando l’energia, e questo porta anche a vampirizzarti la fortuna; in questo modo può succedere che le persone che un tempo erano attratte e interessate a te, finiscono per diventare attratte da lei, e quindi metterti da parte in quanto non risulti più interessante ai loro occhi.

Pagina 3 su 10

Capisci quindi che in questo caso tu non hai perso la tua caratteristica, tu sei ancora socievole, però lei ti ha rubato così tanta energia che, senza accorgertene, ti ha rubato pure le tue più piccole o più grandi fortune. Così le persone interessanti, anziché avvicinarsi a te, si avvicineranno a lei. Tante volte non ci accorgiamo di chi ci ruba energia perché non funziona sempre allo stesso modo. Con alcune persone te ne accorgi subito: appena sei accanto a loro ti senti stanco, svuotato completamente, ti viene proprio l’apatia pura e addirittura pensieri e sentimenti negativi; ti senti triste e sconfortato. Perciò ti accorgi che non è affatto normale e capisci che c’è qualcuno che ti sta rubando molta energia! Altre volte però queste vampirizzazioni avvengono in modo un po’ più sottile, perché la persona accanto a te non ti fa sentire subito stanca e triste, anzi, ti senti normale, però poi le tue solite fortune iniziano a scomparire dalla tua vita e appaiono nella sua. Così tu non trovi il lavoro, lei sì; tu non trovi amici, lei sì; tu non trovi entrate secondarie, appuntamenti, fortune varie, lei sì! Ed è qui che devi accorgerti di chi ti sta vampirizzando, perché oltre il danno c’è pure la beffa. Perché le vampirizzazioni, seppure accadano anche in modo spontaneo, quindi senza praticarci sopra (infatti la maggior parte dei vampiri energetici non sanno nemmeno di che cosa stiamo parlando) è vero che lo fanno senza saperlo, però in fondo in fondo è un loro desiderio. Loro ti invidiano perché ritengono che tu sia più fortunata di loro, che tu abbia una vita migliore, che tu abbia quello e quell’altro, e nonostante loro potrebbero avere mille cose in più di te, comunque ti invidiano e vorrebbero toglierti pure quel poco che hai; e meno male che sono amici! È questo il punto, amici sin dove? Perché ci sono tanti “amici” che frequentiamo ma che su tante cose ci invidiano e ci vorrebbero vedere senza: senza soldi, senza fidanzato, senza casa; perché ritengono che i nostri effetti\affetti siano migliori dei loro e che “non meritiamo” così tanto, che sarebbero loro a meritarselo (l’ho spiegato anche nei libri Vite Passate). Quindi sinché ci usciamo sono nostri amici, si ride e si scherza insieme, ma dentro la loro testa pensano che noi non meritiamo “queste fortune” e ce le vorrebbero portare via. Ed inconsciamente succede, perché a furia di stare accanto a noi ci succhiano sempre più energia (se non siamo coscienti) e ci buttano le loro sfortune per rubarci le nostre fortune. Quindi è chiaro, non possono rubarci la nostra esperienza, le nostre memorie, o le nostre personalità, però possono rubarci energia e fortuna appioppandoci la loro sfiga. Questo purtroppo sì! E sai la cosa peggiore? È che tante volte poi, dopo averti rubato l’energia e essersi presi la tua fortuna, si vanteranno con te delle fortune accadute a loro e ti sbatteranno in faccia tutte le belle fortune che sono capitate a loro e a te no, per farti ingelosire. Il punto è che quelle fortune dovevano accadere a te, e questo lo percepirai dentro e giustamente ti darà fastidio, perché non è solo l’averti rubato le tue fortune, ma anche l’avertelo rinfacciato come per farti ingelosire.

Studente: Ho capito perfettamente! Quindi semplicemente può succedere che rubino energia e di conseguenza fortune. A me è capitato e non capivo cosa effettivamente potesse essere successo. Hai perfettamente ragione.

Angel: Esatto.

Studente: È perfettamente la risposta che mi serviva! Grazie infinite Angel!

Pagina 4 su 10

Studente 2: Per agganciarmi alla domanda sulle fortune rubate, se a un certo punto inizio a sentire di essere come separata da lei in presenza di quella persona e di non percepirla, essendo lei non praticante, è possibile che io sia riuscita a schermarmi e tenermi finalmente la mia energia e le possibili fortune, o è altro?

Angel: Sì, certo, dipende da quanto sei cosciente nel momento in cui ti trovi in presenza di quella persona che ti ruba energia, perché più sei cosciente e meno lei riesce nel suo intento.

Studente 2: Riguardo a ciò che mi hai detto prima, esiste una tecnica di contenimento che mi permette di non disperdere la mia aura, condensarla attorno al corpo? Basta solo il semplice pensiero?

Angel: Il semplice Non pensiero! E concentrati sul Chi (il chakra che ti aiuterà a tenere l’energia più compatta su di te). In questo modo la tua aura resterà più compatta, specie durante le vampirizzazioni.

Studente: Ciao Angel, grazie per questa nuova lezione. Durante queste lezioni hai scritto che se ad esempio il nostro migliore amico è un vampiro energetico o possiede un’aura molto sporca e pesante, la sua presenza ci farà capitare eventi negativi. Ma se noi siamo in generale persone con atteggiamenti e pensieri positivi, dunque abbiamo un’aura luminosa, è possibile avere un migliore amico così? Visto che noi dovremmo attrarre persone con vibrazioni simili alle nostre. Penso che col tempo l’amicizia si incrinerebbe o sbaglio?

Angel: Non dobbiamo dare tutto per scontato, pensando che se abbiamo un’aura positiva puff, gli amici negativi scompaiono e nella nostra vita compaiono magicamente persone positive; innanzitutto bisogna vedere se hai davvero un’aura positiva e da quanto tempo ce l’hai, perché come hai potuto comprendere dalle lezioni precedenti la nostra aura cambia molto spesso durante i mesi e gli anni, non rimarrà sempre la stessa per tutta la vita. Quindi dipende da che aura possiedi al momento, ma non solo! Se hai stretto alcune amicizie negative sin dall’infanzia che non ti sei mai resa conto di quanto siano dannose per te, il fatto che tu ora sappia di avere un’aura positiva non cambia nulla, perché stai continuando a frequentare quelle persone, quindi loro non cambiano improvvisamente per via della tua aura, ma sei tu a dover prendere alcune decisioni per la tua vita. Se quelle persone sono dannose per te, è a te che spetta prendere una decisione, non accade magicamente da solo da un istante all’altro. Certo, l’aura possiede una legge dell’attrazione che attrae a te persone positive (se la tua aura è positiva) e allontana quelle negative, ma questo è facile sinché si tratta di persone nuove/appena conosciute. Ma quando stiamo parlando di persone che conosciamo da molti anni o da tutta la vita, la situazione cambia, perché i rapporti sono abitudinari e non ti rendi conto facilmente di chi ti fa stare bene e chi ti fa stare male, poiché se anche ci stai male pensi di doverla frequentare ugualmente dal momento che “siete amici da tanti anni”, e questo legame ti impedisce di aprire gli occhi. Per cui non bisogna ragionare come se l’aura seguisse regole strutturate e che ti impongono delle situazioni da un istante all’altro, perché in realtà sei tu che devi diventare cosciente di ciò e di chi ti circonda, di quale effetto hanno su di te, ed eventualmente spetta a te prendere la decisione di allontanare o avvicinare qualcuno. Non aspettare che accada sempre tutto da solo!

Pagina 5 su 10

Studente: Grazie mille, questi documenti mi stanno aiutando molto! Comprendo sempre di più come l’aura sia importante e voglio utilizzare tutti i tuoi insegnamenti per migliorare la mia vita. Proprio oggi ho capito grazie anche al documento su come funziona l’aura collettiva che stare con certe persone mi fa abbassare molto perché sono persone negative, che fumano sempre e che bevono. Ho deciso di dover eliminare queste amicizie per il mio bene, perché voglio essere positiva e voglio avere attorno amici positivi. Quindi grazie per aver spiegato molto bene questo argomento. La mia domanda è questa: ho sempre il timore di vampirizzare le persone, soprattutto quelle a cui voglio più bene, quando stanno male mi sento sempre in colpa e mi domando se la causa sono io. Non so se lo faccio o meno, e se lo faccio è involontario perché non vorrei mai far del male alle persone a cui voglio bene. Come posso impedirmi di rubare energie? Essendo più cosciente dell’aura? Grazie mille per la lezione.

Angel: Esattamente. Quando ti trovi davanti a queste persone, concentrati a respirare prana e ad essere cosciente. Esistono diverse situazioni per cui una persona ruba energia alle altre – inconsciamente – per iniziare quando si sente un po’ stanco e cerca forza nelle persone che gli stanno vicine, quindi gli ruba energia senza rendersene conto; oppure quando cerca approvazione dai propri amici, quando cerca in loro una spalla, non per forza in momenti tristi per lui, ma anche in momenti quotidiani in cui si sentono più stanchi o apatici e così cercano di appoggiarsi (energeticamente) all’altra persona, finendo per diventare un peso per lei. Ma non accade solo in queste situazioni! Ho notato che spesso capita anche nei momenti di “divertimento”, ovvero quando si esce insieme e si gira, ci sono quei divertimenti Low perché lo senti che, seppure si ride e si scherza, c’è una strana pesantezza nell’aria; o meglio, la persona che sta venendo vampirizzata lo sente! Questo avviene perché alcune persone, anche durante i momenti di divertimento, non si sa per quale ragione, si mettono a pensare ai loro problemi, oppure a ossessionarsi su una piccolezza accaduta poco prima, e seppure sia un contesto di divertimento, loro devono comunque emanare energia negativa. Di facciata ridono e scherzano, ma dentro hanno un’energia bassa, che ti butta giù, letteralmente. Quindi finiscono per vampirizzare le persone che gli stanno accanto, a cui in seguito, anche nella stessa giornata, capiterà qualche sfiga, che sia di salute fisica o di situazioni intorno (per esempio un tamponamento, oppure un incidente a cui scampano a pelo) e queste cose non sono normali. Perciò se temi di essere tu il vampiro energetico che porta sfortuna agli altri, innanzitutto non ti vergognare di averlo detto, perché è molto più vergognoso non accorgersene mai e portare sfiga alla gente a cui si dice di voler bene! Pertanto, se da una parte non è una bella cosa, dall’altra parte devi essere felice di aver fatto questo passo di auto-osservazione, che non è da tutti, davvero! La maggior parte delle persone che portano sfiga, ma di quella brutta, sono convinte di essere le persone più solari e belle che ci siano. Loro si descrivono come persone solari, come le sempre sorridenti, come le migliori; certo, è facile essere solare quando stai vampirizzando l’energia degli altri e scaricando le tue sfighe sulle loro spalle. Per cui, sul serio, è un’ottima cosa l’umiltà dell’auto-osservazione. Detto questo, per evitare di vampirizzare e di portare sfortuna alle persone che ami, i passi sono semplici ma devono essere praticati con costanza. Innanzitutto, quando sei in loro presenza respira prana, affinché tu prenda energia pranica e la tua mente e la tua aura non sentano il bisogno di rubarla agli altri, perché la stai già nutrendo tu con energia ben più pulita e forte! Dopodiché concentrati, durante il tempo che passi con loro, ad essere cosciente di te stesso e di evitare di cadere in pensieri stupidi, negativi e ossessivi, che non farebbero altro che alimentare l’energia negativa in te e in loro. Quindi presta attenzione in loro presenza a non avere quei momenti di “calo mentale”, in cui inizi a pensare ai problemi o a ciò che ti ha offeso o ti ha fatto sentire triste, perché non c’è ragione di pensare a queste cose proprio in quei momenti!

 

Pagina 6 su 10

Finiresti per rovinare la giornata a te stesso e agli altri, che ovviamente poi non avranno più tanta voglia di starti accanto, e quando gli altri iniziano a pensare che la tua presenza porti sfortuna è l’inizio della fine, perché si arriva ad una rottura dell’amicizia che è causata da te, alla fine, perché hai preferito sprecare il tempo passato insieme a ossessionarti, anziché goderti quei momenti felici. Perciò per evitare di rovinarti la giornata, le amicizie e la vita, fai in modo di essere davvero solare in loro presenza, e non solo di facciata mentre dentro ti ossessioni per tutto. Quindi respira prana e sii cosciente dei tuoi pensieri e di quello che ti passa per la mente, distaccando quegli stupidi pensieri, così che non condizioneranno e rovineranno quei momenti passati insieme e la tua stessa vita, oltre a quella delle persone che ami. Inoltre, ti faccio notare come tante volte, proprio quando vi trovate con altre persone spirituali praticanti, per qualche assurda ragione pensate che, siccome anche l’altra persona è praticante, allora vi potete “rilassare” e potete essere più incoscienti del solito, come a dire: “Siccome anche lui/lei è praticante, allora posso essere incosciente e abbandonarmi nel Low perché tanto c’è lei che è alta di tonale, quindi alzerà anche me senza che io faccia fatica”. Questo pensiero è assolutamente sbagliato! A maggior ragione, quando ti trovi davanti a persone praticanti, che si impegnano per tenere il tonale alto, non essere tu il peso morto che abbassa il suo tonale, bensì impegnati per essere ancor più cosciente del solito, ancora più alto di tonale, affinché tu non sia un peso per l’altra persona, ma anzi, tenendo il tuo tonale alto, aiuti anch’essa a restare alta e cosciente. Da qui in seguito le esperienze che possono accadere saranno fantastiche, mentre invece se ti abbandoni al Low pensando che l’altra persona debba reggere il peso di entrambi, prima o poi riceverai una bella batosta dalla vita, perché è così che succede, e sarà inutile tentare di dare le colpe agli altri, poiché le colpe saranno solo della tua voluta incoscienza e apatia.

Studente: Ciao Angel, mi ricollego a quanto detto nella lezione precedente. Hai detto che anche il semplice pensare una persona può influenzare la nostra aura e decisioni. Ma se questa persona ci pensa positivamente e non per forza in modo negativo, magari perché sei legata molto a lei, cosa comporta? Ci sarebbe ugualmente perdita di energia che inconsciamente andrebbe alla persona che ci pensa? Volevo capire meglio questo concetto che ancora mi sfugge in parte.

Angel: Dipende cosa intendi per positivamente, questa affermazione è molto vaga e ti spiego il perché. Se il tuo fidanzato ti pensasse, daremmo per scontato che ti pensi positivamente perché ti ama; le parole che pensa per te, però, non sono per forza coerenti con quello che sta pensando in quel momento, perché se lui sta pensando allo stress subìto a lavoro, o a quanto odia il cane del vicino che abbaia proprio quando lui vuole addormentarsi, e dopo questi pensieri pensa a te, di sicuro ti invierà energia che non è luce e amore, di fatti noi siamo continuamente influenzati da energie basse perché le persone che ci pensano stanno continuamente pensando a situazioni negative che poi ci buttano addosso non appena ci pensano. Anche se ora può sembrare poco, o quasi invisibile, in realtà le influenze che ci arrivano, e che noi per primi facciamo arrivare ogni giorno sulle persone che pensiamo, sono molto più forti di quanto sembrano, e portano tanta energia negativa. Ecco perché è importante apprendere il non pensiero! Imparare a non pensare alle persone a casaccio come siete abituati a fare, come i Gaia’s Low sono abituati a fare. Il mio consiglio è: non pensate ai problemi e non pensate alle persone che non c’entrano nulla! Quindi sì, ci sarebbe comunque perdita di energia, chiunque ti pensi ti ruba energia e tu fai la stessa identica cosa con tutte le persone che pensi. È ovvio che chi ti pensa negativamente ti ruba valanghe di energia, mentre chi lo fa “per sbaglio” te ne ruba solo un po’. Ma un po’ uno, un po’ l’altro, ogni giorno è la stessa storia! Quindi bisogna diventare coscienti di quanto il nostro pensiero può influenzare gli altri, e di quanto i pensieri degli altri influenzino noi, le nostre scelte e gli avvenimenti che capitano nella nostra vita.

Pagina 7 su 10

Studente: Sì, il fatto che se pensi a quella persona nel momento in cui poco prima eri stressato o altro posso comprenderlo, ma se lo fai in un momento di relax, ad esempio, e in quel momento pensi a quella persona vale lo stesso discorso del rubare energia, anche se in lieve quantità?

Angel: Sicuramente in lievissima quantità, ma ora ti faccio un esempio per farti capire cosa significa. Se tu in questo momento stessi meditando, e un tuo compagno spirituale iniziasse a pensarti, sebbene in modo positivo, cosa pensi che succederebbe? Probabilmente credi che siccome sia uno spirituale non succederebbe nulla, e qui sbaglieresti, perché spirituale o no, se tu decidi di fare cose Low, quelle lo sono a prescindere da quale nome utilizzi per definirti. Se un tuo compagno ti pensasse mentre stai meditando, ti farebbe aumentare il pensiero durante la meditazione, quindi avresti più difficoltà a rimanere in non-pensiero. Ma qui arriva il punto: che cosa ti farà arrivare? Chiaramente influenzerà il tuo pensiero, quindi oltre farti rimuginare, ti spingerà anche a pensare a qualcosa che lui sta pensando. Perciò non importa se lo fa con le buone o con le cattive, stai certa che se ti penserà mentre stai meditando lui ti butterà un sacco di Low addosso. Ma questo funziona solo quando stai meditando? Ovviamente no, il Low addosso te lo butterebbe sempre. Ti ho fatto l’esempio della meditazione perché è l’unico momento in cui ti rendi cosciente del Low, mentre ora, ad esempio, che non stai meditando, se inizi a pensare lo ritieni normale e non ti fai nessun problema, perché sei nel Low e non ti rendi conto di esserlo, mentre quando stai meditando, siccome ti stai alzando di vibrazione, ti rendi conto dell’esistenza del Low. Per questa ragione, se ora che non stai meditando, un tuo amico ti pensasse, non farebbe altro che buttarti addosso altro Low. Non importa se lo fa positivamente, ti sta comunque pensando e quindi ti sta ributtando nel Low. Ripeto, è ovvio che se ti pensa negativamente ti butterà molta più negatività addosso, ma negatività e Low sono due cose diverse, e basterebbe che le persone ti pensino anche per poco per buttarti Low addosso. Il Low è quello che ti impedirà di Risvegliarti. Quindi sì, anche se ti pensa in modo bello, per esempio ricordando un momento che avete passato assieme, ti starà comunque rubando energia riportandoti ai vecchi programmi e abbassando la tua frequenza ad una vibrazione Low. Ho risposto alla tua domanda?

Studente: Sì, grandiosa, ma per distaccare o evitare questo basterebbe anche rendersene conto restando coscienti? E si impedisce questo?

Angel: Lo so che vi sembra difficile, è molto più facile pensare a tutti senza farsi problemi, senza assumersi responsabilità. Ma ogni volta che pensate ad una persona gli state buttando Low addosso, soprattutto se voi siete in quella fase chiamata “relax”, ma che in realtà si chiama “fase Low”, in cui siete pronti a buttare Low addosso a chiunque. Il primo passo è diventarne coscienti, ma questo non è abbastanza, infatti bisogna prima di tutto imparare a non pensare gli altri (in questo modo eviterai di richiamare l’attenzione di altre persone che ti penseranno di conseguenza) e tagliare i fili Low tra te e le persone che ti pensano, grazie alla tecnica di Alleggerire il Low, ma va utilizzato molto molto spesso, perché le persone credono che pensare agli altri per ore non sia nulla di male, però purtroppo quando le persone ti pensano ti addossano un grandissimo peso Low.

Studente: Quando il nostro umore muta e cambia anche la situazione che si sta vivendo, accade perché qualcuno sta influenzando la nostra aura?  

Pagina 8 su 10

Angel: L’aura è composta dalla nostra energia e risente molto anche del nostro pensiero, che non è altro che energia. Se noi per esempio pensiamo molto spesso negativo, non faremo altro che caricare la nostra aura di negatività, che di conseguenza attrarrà tutte quelle situazioni negative che sono simili a quella determinata vibrazione; ovviamente questo accade anche nel caso opposto, ovvero se manteniamo un pensiero positivo. Inoltre, essendo continuamente in contatto con le altre persone e quindi con la loro aura, se possiedi un’aura poco compatta è più facile che le influenze degli altri penetrino sulla tua e quindi tu ne venga colpita. Non dimentichiamo che l’aura è anche formata dalle nostre esperienze che possono essere state molto pesanti. Spesso le esperienze più negative ci portano a indebolire l’aura, prova a pensare anche solo al caso in cui una persona si è ammalata gravemente e ha subìto qualche operazione, questo crea una specie di segno nella nostra aura che a lungo andare, se non viene riparato, rappresenta un ottimo punto dove le influenze riescono ad entrare facilmente e quindi l’aura lentamente si sporca fino a creare situazioni e ad avvicinare persone che risultano essere poco positive per te. Perciò è molto importante cercare di prendersi cura della propria aura perché più risulta compatta, piena di energia e omogenea più è difficile per le influenze esterne entrare nella tua vita di routine e quindi cambiarti le situazioni in peggio.

Studente: Credo di aver capito su cosa dover migliorare. L’aura è davvero molto importante. Grazie!

Studente 2: Se non nutro la mia aura ed essa non riuscisse più a proteggermi e la negatività attaccasse di conseguenza il mio corpo, facendolo ammalare, è possibile che se io riprendessi coscienza e quindi iniziando a praticare, riuscire a far uscire la negatività e quindi a riportare il mio corpo in salute o avrei bisogno, una volta che la negatività ha attaccato il mio corpo fisico, di praticare molto di più, quindi con altre tecniche?

Angel: È sempre meglio prevenire che curare, perché se pratichi prima che arrivi il grosso danno, questo nemmeno arriverà; se invece aspetti che prima arrivi il danno grosso che colpisca il tuo corpo fisico e ti faccia ammalare, o subire incidenti o gravi problemi di salute di qualunque genere, curare i danni è molto più complesso e dovresti praticare il doppio, per modo di dire, perché in realtà dovresti praticare molto più del doppio. Quindi è sempre meglio non aspettare che arrivi il danno con il pensiero che “tanto se mi ammalo poi mi faccio guarigione”, perché non funziona così; la guarigione va iniziata già prima di ammalarti, proprio per evitare che la malattia arrivi. La guarigione non è come una medicina, che la prendi solo quando stai male; essa serve prima di tutto per non farti ammalare, a renderti più forte dentro e fuori, quindi è utile prima di tutto come prevenzione. Poi, se necessario, è ottima per guarire i problemi di salute già in atto. Però sarebbe stupido aspettare di ammalarsi per decidersi a praticare. Stessa cosa vale per il rinforzo dell’Aura.

Studente: Quando mi trovo a contatto con qualcuno dall’energia negativa posso con la mia aura scacciarlo? Mi sono trovata a volte in compagnia di qualcuno che energeticamente non mi piaceva e notavo come la sua aura modificava l’energia degli altri ed allora ho respirato molta prana ed ho immaginato che la mia aura si allargasse di prana e spingesse via la persona ed ha funzionato, non sempre però. Non credo sia stato “il caso” a fare andare via la persona ma la mia aura che spingeva via, però vorrei chiederti conferma. Grazie.

Angel: Certo, hai fatto bene a praticare per scacciarlo. La prossima volta aggiungi anche la tecnica della Protezione Psichica che ti ho insegnato e noterai che funzionerà più velocemente.

Pagina 9 su 10

Studente: Ciao Angel, grazie infinite per queste lezioni sull’Aura! È un argomento molto importante, e sono felice che capiti proprio ora, avevo lasciato da parte questa pratica perché purtroppo è una delle tecniche che non mi andrebbe mai di fare, anche se ragionandoci su mi rendo conto che sarebbe un anti-regolatore pazzesco. Ma con questi tuoi nuovi doc e lezioni mi ci vorrei rimettere di impegno, ogni nuova informazione e suggerimento che ci dai fanno davvero venir voglia di andare a vedere le aure a tutto e a tutti. La mia curiosità riguarda il documento “Cos’è l’aura – ti evita tanti problemi”; hai scritto che l’aura di natura cambia ogni tot mesi, ovviamente immaginando di non tener conto delle influenze esterne che la possono far mutare quasi all’improvviso. Mi chiedevo, ma questo mutare naturale dell’aura ha una ragione in particolare? Cambia, ma in che modo? Solo per le varie esperienze (e relativi pensieri/ragionamenti) che una persona matura e accumula nei vari mesi?

Angel: Sì, l’aura è l’insieme dei tuoi pensieri e delle tue emozioni, oltre che dei tuoi ricordi, quindi delle tue esperienze vissute. Con il tempo tu vivi nuove esperienze, ti crei nuovi ricordi, inoltre si spera che maturi, quindi cambi pensiero e cambi modo di vivere la vita, di reagire alle situazioni che ti capitano; in sostanza tu cambi, e se lo fai tu, anche la tua aura si modifica. Se tu rimanessi sempre uguale, forse anche la tua aura rimarrebbe uguale, ma questo non sarebbe affatto un bene, perché significherebbe che tu, dopo mesi e mesi, non hai cambiato nulla della tua vita e della tua personalità. Noi cambiamo e non è una cosa negativa come vogliono farcela passare, perché cambiare significa maturare, significa evolversi, significa che la tua vita sta andando avanti. Se non cambiassi, significherebbe che saresti una persona immatura, ferma nel passato, senza un briciolo di evoluzione. Quindi è normale cambiare, perché gli anni passano ed è giusto che l’anno dopo sei più matura rispetto all’anno prima, sarebbe terribile il contrario! Queste sono le ragioni principali per cui l’aura si trasforma. Poi ovviamente non ho parlato di quanto sia d’impatto la spiritualità e quindi l’inizio di un percorso spirituale sull’evoluzione della propria aura, che ovviamente velocizza il cambiamento e rende la tua mente, le tue esperienze e la tua aura molto più mature e di conseguenza più forti di quanto fossero in precedenza. Ho risolto il tuo dubbio?

Studente: Sì, chiarissimo, grazie mille!

Angel: Perfetto.

Studente: Buonasera Angel! Grazie per questa lezione e per il tempo che ci dedichi! Nonostante tu abbia mille impegni, trovi sempre il tempo da dedicare a noi per farci lezione in chat e dal vivo! Grazie! Ho una curiosità: se ci avviciniamo ad una pianta o un fungo che per noi è tossico, l’aura in qualche modo lo sente? Può reagire in qualche modo che ci faccia capire che stiamo per toccare qualcosa di tossico per noi?

Angel: È più probabile che sia il tuo sesto senso ad avvertirti e dirti di starci alla larga, di stare attento a quello che stai facendo, quindi ti fa percepire che è dannoso toccarlo o ingerirlo. Perciò dipende più dal tuo sesto senso che dalla tua aura. Però l’aura cercherà di proteggerti dall’avvicinamento di batteri o sostanze che non vedi ma che potrebbero colpirti e crearti problemi fisici, per esempio fumi che potrebbero farti male alla salute. Tuttavia, per intenderci, l’aura non può fare più di tanto se tu decidi di mangiare quel fungo, per fare un esempio, ma sei tu che devi avere la coscienza di ascoltare il tuo sesto senso e non commettere quell’errore, altrimenti se non lo ascolti e lo commetti, c’è poco che la tua aura possa fare. A quel punto dovrebbe intervenire la prana interna, dei chakra e che hai assorbito durante le guarigioni energetiche su te stesso (se le pratichi, ovviamente!), per andare a curarti il danno che ti sei appena fatto. Ma se non hai prana interna perché non pratichi mai guarigione su te stesso, e mediti poco, allora il danno è fatto e finisci per pagarne le conseguenze. Questo per farti capire che l’energia è intelligente e può aiutarci, ma se siamo noi a comportarci da “tonti”, lei non può salvarci dai nostri errori.

Pagina 10 su 10

Studente: Hai perfettamente ragione!! Grazie mille!!! Sei unica!!

Angel: Figurati! Per stasera concludiamo la lezione, ma ci ritroveremo molto presto per le prossime lezioni sull’Aura. Nel frattempo, se vi sono venute in mente nuove domande e vorreste ricevere risposta, potete scrivermele tutte nel box delle domande apposito. Risponderò al più presto. Buonanotte a tutti!

Studente: Grazie Angel, buonanotte a tutti

Studente: Grazie mille Angel, sono felice di poter partecipare a questa serie di lezioni sull’aura, un argomento importantissimo che troppo facilmente sottovalutiamo. Hai dato risposte ricchissime di dettagli e informazioni utili per più di tre ore di seguito senza nemmeno una pausa e senza mai mostrare un minimo di stanchezza. Sei eccezionale! Grazie per il tempo che ci dedichi!

Studente: Grazie mille Angel, ci hai dedicato tantissimo tempo anche questa volta! È stata una lezione bellissima, grazie davvero!

Studente: Grazie di questa lezione che è stata di una chiarezza immensa. Grazie anche a tutti voi compagni di percorso e buonanotte.

Studente: Bellissima lezione, domande interessantissime e risposte molto affascinanti e piene di nuovi spunti ed accenni ad altri temi super avvincenti! Grazie e buonanotte a tutti!

Studente: Grazie del tempo che ci hai dedicato Angel. È stata una lezione davvero stupenda. Buonanotte a tutti!

Studente: Grazie per la lezione Angel, dedichi tantissimo tempo alla nostra evoluzione in tantissimi modi diversi, grazie di cuore! Buona notte a tutti!

Studente: Grazie Angel, come sempre lezioni fantastiche e tutto il tempo che ci dedichi non ha davvero prezzo, grazie, grazie e grazie.

Studente: Grazie per tutto il tempo che ci hai dedicato, è stata una splendida lezione!! Buonanotte.

Studente: Lezione stupenda, grazie Angel, davvero tantissimo. Buonanotte a tutti.

Fine pagina 10 su 10. Se hai gradito l’articolo, commenta qui sotto descrivendo le tue sensazioni durante la lettura o la pratica della tecnica proposta.
Questo documento è di proprietà di https://www.accademiadicoscienzadimensionale.com/. Tutti i diritti sono riservati, è vietata qualsiasi utilizzazione non autorizzata, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale, ivi inclusa la memorizzazione, riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque piattaforma tecnologica, supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione scritta da parte di Accademia di Coscienza Dimensionale, A.C.D. Ogni violazione verrà perseguita per vie legali. ©
48+

187 Commenti

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commento *

Nome *
Email (opzionale)


  1. La lettura di questo documento mi ha chiarito vari aspetti a cui non avevo dato la giusta considerazione, come il sentirmi letteralmente “scippata” da altri che vivono alcune situazioni al posto mio (ero ad un passo da quel posto di lavoro fantastico e inspiegabilmente qualcun’altro sta ora dove avrei dovuto stare io; ero ad un passo dal consolidare quel rapporto affettivo e in un batter d’occhio la situazione mi scivola di mano e ora un’altra vive accanto all’uomo con cui stavo per andare a vivere io…). Come sempre mi ritrovo in tanti esempi e situazioni citate da Angel. Un altro aspetto che non avevo tenuto affatto in considerazione è il vampirizzare inconsciamente gli altri , anche se in buona fede, Il non pensiero è fondamentale anche per questo. Ed è vero ciò che dice Angel: la pratica quotidiana delle tecniche a volte costa fatica, ma è fondamentale non demordere ed essere costanti, per migliorare la qualità del nostro presente e costruire l’impalcatura del nostro futuro.

  2. Non vorrei mai vampirizzare l’aura di nessuno, ma è dura non pensare a nessuno nel corso della giornata, per fortuna raramente mi è capitato di tornare a caso stanco o apatico dopo esser uscito con qualche mio amico

  3. riletto sono contento di avere conosciuto l’accademia, con questo documento ho appreso molto sull’importanza dell’aura grazie mille

  4. Molto interessante il discorso di pensare una persona anche in positivo…

  5. Il non pensiero evita moltissimi problemi. Grazie infinite, ho più chiaro il concetto di vampirismo, a volte si pensa di fare le cose in buona fede e invece ! Grazie

  6. Di questo lezione mi ha colpito soprattutto l’importanza del non pensiero, nel senso di evitare il piu’ possibile di pensare ad altre persone, in quanto qualunque pensiero, sia esso positivo che negativo, butta del low sulla persona oggetto dei nostri pensieri. Grazie

  7. Questa lezione è veramente ricca di dettagli, dove Angel fa capire le varie differenze sui vampiri energetici e su come possono variare le situazioni della nostra aura sapendo riconoscere i nostri pensieri se sono coscienti oppure no. L’aura è talmente importante che determina in modo positivo o negativo sia la nostra vita spirituale che fisica. Grazie Angel !

  8. grazie a questo documento ho approfondito di più il tema, bisogna sempre proteggersi ed essere coscienti per non essere vampirizate concentrandosi sul chi, ma nelllo stesso tempo dobbiamo rimanere in non pensiero per non vampirizare gli altri, cosa che non avevo mai pensato, grazie mille

  9. Rileggere mi fa capire quanta poca memoria io abbia. E’sempre bello rileggere e “riaggrapparsi” al ramo della retta via, ricordarsi che o si è lupi o cacciatori. I vampiri non sono solo persone, ma una condizione che, se creata, ci risucchia nell’oblio della bassa vibrazione. Leggere, ricordare e praticare.

  10. Sempre interessante questo articolo grazie! Da che lo ho letto sto provando a non pensare alle persone se non c’è un motivo. Però non sono ancora così brava perché scrivendo queste parole mi sono venute in mente due amiche da sentire che era un po’ di tempo :’D No la butto in ridere, penso che sia bello tenere i rapporti con gli amici ma non pensare agli affari della gente a caso quando infondo non ci riguardano. O pensare la gente a caso come vorrebbe il flusso mentale standard che per tanti anni ho sottovalutato. Cerco di distaccare e di non pensare alla gente. Cerco anche di non arrabbiarmi con chi si comporta male per non stare arrabbiata io. Poi se ho qualcosa da dire lo dico ma senza astio mi sembra di dire cose più sensate e magari non si crea quel muro di incomprensione dettato dal fastidio palpabile. In questi giorni la vita sta mettendo alla prova questo mio nuovo atteggiamento ma ormai ho questa consapevolezza e cerco di tenere la barra dritta. Grazie!

  11. Si sono stata vampirizzata alla grande 😆😅 devo proteggermi di più

  12. Ho fatto tesoro di questo documento. Soprattutto in occasioni particolari. Patisco moltissimo i luoghi molto affollati. Ne esco distrutta. Gli esempi più chiari (ora sono chiari) che ho avuto di vampirizzazione riguardano il periodo natalizio. Vuoi la calca. Vuoi le corse. Ogni volta che entro in un super mercato nel periodo natalizio ne esco disfatta. L’anno scorso sono dovuta uscire per un malessere. Quest’anno in virtù di quello che oggi so voglio sperimentare. Ma devo dire questo . Ho già fatto una prova in posti meno affollati. E ne sono rimasta stupita. Non pensiero , concentrati sul Chi….e chi t’ammazza più??? Graaazie davvero

  13. Questo articolo mi ricorda ancora di più quanto le protezioni siano importanti ma , allo stesso modo, mi fa capire che bisogna stare attenti a non essere o diventare un vampiro energetico.

  14. Grazie a questo documento ho capito molte cose come , proteggermi e proteggere gli altri dal portare e sfiga e viceversa grazie Angel ..

  15. Sempre più spesso mi accorgo che ciò che insegni è giusto…e tante volte mi sono detta aveva ragione Angel se mi facevo gli affari miei era meglio. Ed è così troppe volte presa dall’entusiasmo racconto i fatti miei e mi trovo subito dopo più scarica e a volte addirittura depressa…e fa male sapere che è proprio mia sorella a Togliermi tutta questa energia… sto iniziando a farmi i fatti miei però questo mi fa sentire sola…

  16. Possiamo essere proprio noi coloro i quali rubano energia agli altri, influenzano i loro pensieri e decisioni, solamente pensandoli, non avevo riflettuto sul fatto che anche pensando ad una persona evocando momenti positivi potesse buttargli addosso del low, anche mi è capitato di rimuginare su qualche mia triste vicenda in compagnia di persone, non pensando che questo mio atteggiamento potesse influire così negativamente su di loro, adesso mi pare così scontato.. Il non pensiero e tagliare i fili del low è sempre l’arma vincente. Inoltre mi rendo conto di quanto ancora devo lavorare sulla mia aura per imparare ad utilizzarla al meglio. Molto bella questa lezione. Grazie Angel!

  17. Accidenti! Non avevo mai pensato di poter essere un vampiro energetico, certo so che stando vicino agli altri ci si ruba un pochino di energia inconsapevolmente, quando le auree si incrociano, oppure quando si pensa a qualcuno si ruba un pochino, ma che addirittura potessimo noi esserlo è stata una scoperta. Mentre leggevo cercavo di ricordare se fosse capitato a qualcuno mentre stava con me che stesse male: siamo talmente abituati a sentire oi oi che male questo oi oi che male quello che non ci facciamo caso se possiamo esser stati noi oppure era qualcosa che già avevano. Ora porrò più attenzione alle reazioni delle persone in mia presenza. Grazie Angel.

  18. Molto interessante. Bisogna stare molto attenti al proprio pensiero dato che è così facile rubare energia agli altri anche involontariamente. Bene, motivo in più per usare il non pensiero e per respirare prana ed essere coscienti. Grazie

  19. Mi sono accorta di aver pensato, seppur positivamente, ad un paio di persone addirittura quasi tutto il giorno per mesi. Avevo intuito che non fosse una cosa furba, (sopratutto perché mi interessa che stiano bene) ma non mi sono reso conto del danno che stavo facendo, o meglio, l’ho sottovalutato molto. Grazie per la batosta… che mi serva per salire un gradino piú in alto nella mia evoluzione.

  20. Quante curiosità soddisfatte da questa lezione!Mi sono tornati alla mente vari episodi di incontri con amiche o conoscenti che mi hanno lasciata sfinita e non sapevo ancora il perchè.Ora continuerò a far mente locale e a capire anche se in alcuni casi il vampiro energetico posso essere stata io.Inoltre cercherò di fare attenzione a non pensare troppo alle persone per evitare di inviare loro altro Low.Grazie.

  21. Riuscire a capire perfettamente da chi veniamo influenzati e in che modo… è davvero un gran quesito..
    Spesso ci si rende conto che in certe situazioni veniamo sommersi o influenzati emotivamente; assorbendo energie che non sono nostre ma che facilmente interferiscono con la nostra energia creando degli squilibri..

    Acquisendo consapevolezza però potremmo capire di più sulle persone che ci stanno attorno ;e interagire diversamente con coloro che potrebbero risucchiarci energia e toglierci vitalità a nostra insaputa…
    Credo che il tempo è la pratica Potrà darci queste risposte più chiaramente…grz

  22. Non sono ancora in grado di decifrare coscientemente le aure ma da quando pratico odio gli spazi affollati, mi sento a disagio nella confusione perché mi sento soffocato dagli altri anche se non mi toccano, dalla loro semplice presenza. Mi hanno sempre accusato di essere un orso ma il fatto di non desiderare la compagnia della maggior parte delle persone che conosco, dipende dal fatto che le nostre auree non risuonano positivamente. Viceversa amo stare con altre persone con cui sento di poter stare in armonia ma purtroppo sono la minor parte delle mie conoscenze. Questi documenti aprono gli occhi ed ognuno può verificare nella propria vita ciò che Angel ci spiega. Grazie infinite di cuore, un rispettoso inchino.

  23. Ho sentito molto spesso sensazioni di spossatezza dopo essere uscita con amiche, sono consapevole che quando esco con loro la mia energia viene un po’ risucchiata, cerco x questo di ridurre i momenti di incontro, ma di fatto non riesco ad eliminarli definitivamente.

  24. Rileggendo l’articolo ho ricordato come fare in primis ad non scaricare le persone che mi circondano. in più avevo dimenticato il fatto che il pensiero rivolto alle persone non fa altro che abbassarle nel Low e di conseguenza abbassa anche me , è sempre bello leggere le domande di altri studenti 😊

  25. questo argomento rinforza sempre più la tesi della pratica quotidiana per caricarti di prana e cosi rinforzare laura .

  26. Riletto e, ogni volta, trovo sempre qualche spunto in più per riflettere! Ci fai capire in modo davvero chiaro e diretto quanto l’aura influenzi la nostra vita e la nostra salute fisica e mentale! Cerco sempre di rinforzarla anche con sessioni brevi…insomma cerco di non farmi prendere solo da altre tecniche e trascurarla! Ottima la riflessione su quanto potremmo essere anche noi vampiri energetici per gli altri e non sempre il contrario! Essere coscienti e positivi resta sempre la cosa più difficile da attuare e il Low ci marcia! Grazie sempre per queste lezioni bellissime ed esaustive! 🥰🥰🥰🥰🥰