Seleziona la porzione di testo da chiarire (max 80 parole)
Step 1 - N° 11

Energia - Il Richiamo della Prana (2 parte)

Pagina 1 su 3

L’energia è tutto, bisogna solo capirlo. 

Ritorniamo a parlare di energia, perché tu possa affrontare al meglio le conoscenze che seguiranno. Tutto ciò che ci circonda è fatto di energia, ma non sai vederla quindi non ti accorgi di ciò che è reale e ciò che invece è illusorio. Ogni tipo di energia ha un nome specifico, ma tutto è energia e, come tale, tutto appartiene ad un’unica grande Coscienza. Intorno a te vedi oggetti, mobili, muri, che riempiono e chiudono la stanza in cui ti trovi, limitando la tua visuale. Se da una parte ti fa sentire più al sicuro, perché ti senti protetto e nascosto dai muri che impediscono agli altri di vedere ciò che fai nella tua intimità, dall’altra parte ti chiudono la mente, perché ti impediscono di sentirti parte del mondo, spesso facendoti anche sentire solo e isolato. I muri sono fatti di energia e, sebbene questo Matrix voglia mostrarceli come materiale impenetrabile, l’energia invece può oltrepassarli come nulla fosse, proprio come accade tutti i giorni. Certo, fisicamente non riesci ad attraversare un muro e guardare cosa c’è nell’altra stanza, ma potresti farlo se usassi la tua coscienza, o meglio la tua capacità sensoriale, attraversando quindi il muro con l’energia e guardando cosa accade dall’altra parte della casa. L’energia può attraversare i muri perché i muri stessi sono fatti di energia e anche se noi siamo abituati a vederli come ostacoli duri e inviolabili, in realtà qualunque genere di energia può attraversarli senza il minimo impedimento. Ogni giorno, per tutta la vita, veniamo influenzati dai diversi flussi di energia che girano intorno a noi, ad esempio dalle entità, ovvero coscienze fatte di energia che attraversano qualunque tipo di muro, di casa o di appartamento. Da sempre crediamo che niente possa attraversare la porta o i muri della nostra stanza che ci fanno sentire tanto protetti, purtroppo però si tratta di una protezione illusoria perché tutto ciò che è energia può superarli ed entrare nella nostra casa e nella nostra stanza. D’altro canto, anche l’energia pranica può attraversare i muri senza alcun problema e circondarci e proteggerci in qualunque luogo ci troviamo, anche fossimo in uno scantinato o in un luogo sotterraneo, se richiamata, perché l’energia può attraversare qualunque genere di materiale o apparente ostacolo. 

Non esiste luogo in cui l’energia non possa raggiungerci, nemmeno se ci trovassimo nelle profondità dell’oceano o fuori dall’atmosfera terrestre. Eppure questo non ci deve spaventare ma, al contrario, deve farci sentire più sicuri. Come detto precedentemente, ogni genere di energia può oltrepassare i muri di casa nostra, perciò può farlo una coscienza, un’entità, l’aura di un’altra persona e via dicendo. L’energia più importante, però, quella da cui nasce tutto, è l’energia Pranica. Il metodo per tenere ben distante da casa propria un genere di energia che non vogliamo far entrare, per esempio un’entità, o un’influenza negativa, consiste nel compiere una barriera che chiameremo Protezione Psichica, che sia composta di energia pranica per impedire alle altre energie di entrare. I muri di casa nostra sono illusori, perché possono essere oltrepassati dall’energia, ma se tu creassi un muro fatto di energia pranica, allora gli altri tipi di energia (come le entità) non riuscirebbero ad oltrepassarlo. Scoprirai tutto nel tema Protezione Psichica. C’è però un genere di energia che la Protezione non può tenere fuori e bloccarne l’accesso, ed è proprio la Prana. In precedenza ti ho spiegato che la Prana è l’energia più potente in assoluto, essa è positiva ed è ovunque, ma puoi richiamarla in maggiori quantità e rendere la stanza o il luogo in cui ti trovi ancor più positivo. Ci sono luoghi dove l’energia è molto positiva, in altri molto negativa e in altri ancora dove l’energia è abbastanza neutrale e influenzata dal resto delle energie che la compongono e condizionano quotidianamente. Richiamando Prana in una stanza o in un luogo preciso fai in modo che l’energia di questo diventi molto più positiva, anche più di quanto già non fosse. Infatti non c’è limite all’aumento di positività e puoi rendere quel luogo addirittura “miracoloso”. Pensa a come sarebbe bello se la tua stanza fosse il tuo piccolo luogo miracoloso, che ti possa offrire quei personali vantaggi di cui andresti molto fiero. 
 
Pagina 2 su 3

Immagina se ogni volta che sentissi confusione, stanchezza, o se avessi mal di testa, ti bastasse entrare nella camera in cui mediti di solito per farti passare il dolore alle tempie o farti chiarire le idee, oppure ti facesse sentire un po’ più carico e sveglio rispetto a prima, o ti rendesse più concentrato e attivo. Anche se ora può sembrarti strano, è proprio l’effetto che può dare un luogo in cui è presente energia pranica in abbondanza. 

Tutto è energia ed essa è ovunque, ma aumentare la positività e il benessere nella propria camera è una scelta perché la prana deve essere richiamata, diretta all’interno della propria casa di propria iniziativa. Il primo passo per migliorare la positività della tua casa, richiamare energia positiva, ma soprattutto migliorare la tua vita è quello di prendere coscienza della prana. Quest’ultima è tutta intorno a te e si può assorbire, richiamare e respirare in qualunque momento e luogo ti trovi. La prana è energia purissima, forte, protettiva, è parte di Dio. L’energia pranica è sempre presente, identica di forza e purezza sia di giorno che di notte, sia nelle belle che nelle brutte giornate. Pensa a quelle volte in cui, al buio, hai paura. Quando hai paura del buio, ricordati che tutto intorno a te c’è prana, perché tu sei completamente circondato da energia e come tale, se ne prendi coscienza, diventa più forte e protettiva nei tuoi confronti. Visualizzala come tantissimi puntini bianchi luminosissimi, che risiedono nell’aria e ti circondano completamente. L’energia pranica, ovvero l’energia bianca purissima, è intelligente, perché capace di riconoscere il motivo per cui la richiami. In apparenza la prana sembra solo energia che sta in un luogo e non si muove da lì, in verità è capace di decidere cosa fare e come impegnarsi in quel luogo. Il tuo compito sta solo nel richiamarla, poi sarà lei a fare il resto. Infatti la prana è intelligente, perché lei sa che deve proteggerti, darti forza, portarti del bene. Lei sa come farlo, devi solo chiamarla e lei arriverà in maggiore quantità. Tutto intorno a te c’è prana, ma più la chiami, più la quantità dell’energia pranica intorno a te aumenta, e non c’è limite di grandezza perché puoi richiamarne quanta più desideri. Tu sei dentro un universo stracolmo di energia e puoi richiamarla e usarla per proteggerti, curarti e stare bene ogni volta che vuoi. 

Quando hai paura, di giorno o di notte, ricordati della prana, richiamala tutta intorno a te e ti sentirai al sicuro, protetto. Sii cosciente dell’energia in qualunque luogo ti trovi, perché lei ti accompagna ed è presente sempre, quindi puoi usarla per sentirti meglio, più forte e più sicuro di te. Richiamala intorno a te e respirala dentro di te, perché ti renderà più forte. Ogni volta che sei triste o hai bisogno di conforto, nei momenti in cui vorresti sentirti più protetto, renditi cosciente che, tutto intorno a te, c’è energia. Ma non solo: tutto ciò che si trova intorno a te è fatto di energia, quindi i muri non sono davvero un ostacolo, gli oggetti che ti circondano, il materiale che compone l’arredamento di casa tua, tutto ciò che vedi è energia, soltanto che la vedi sotto forma di materia per via di un’illusione. Inizia a prendere coscienza che tutto ciò che vedi non è quello che sembra, ma è un’illusione fatta per ingannare la tua mente. L’energia è tutto ciò che è reale. Quindi, come tale, tutto ciò che ti spaventa, che ti demoralizza, che ti fa sentire infelice, non è altro che un’illusione; tu puoi abbatterla e riprendere la tua forza grazie alla prana. Se già da ora incominci a riconoscere la prana intorno a te e prenderne coscienza anche mentre sei fuori casa, quando sei in giro o quando sei con i tuoi amici, diventi molto più capace di controllare l’energia e condizionare gli eventi della tua vita. 

Tutto intorno a te è pieno di puntini luminosi che non sai ancora vedere, ma è prana ed è presente in grandi quantità. Questi puntini diventano come nebbia, luminosa e positiva, che riempiono ogni luogo chiuso – e aperto – che esiste al mondo; l’universo abbonda di prana! Attraverso il richiamo della prana puoi purificare un luogo, un oggetto o l’energia di una persona, puoi ripulire anche la tua stessa energia. Gli oggetti, ma anche i luoghi, possono possedere programmi energetici positivi o negativi, a seconda degli eventi più recenti o più impregnanti che vi sono accaduti nelle vicinanze. Per eventi negativi non s’intende solo una catastrofe, ma anche un litigio in famiglia o un pianto per via di problemi personali. Per esempio, se è tua abitudine piangere sin troppo spesso in camera tua, a prescindere da quale sia la motivazione, allora sarà presente un’energia negativa in tutta la stanza ma soprattutto nel punto preciso in cui di solito piangi. 
 
Pagina 3 su 3

Se in salone ti capita spesso di discutere con i tuoi familiari, allora in quella stanza, o in un punto preciso del soggiorno, ci sarà energia più pesante, addirittura potrebbe risultare molto negativa. Invece, se in casa ritieni ci sia una bella atmosfera, con rari litigi e pochissimi momenti in cui ti senti triste, solo o pieno di problemi, allora significherà che in casa tua è presente molto più l’energia positiva. 

In entrambi i casi è possibile ripulire o aumentare la quantità di energia positiva per renderla ancor più bella, in modo che entrare in casa sembrerà quasi di andare in vacanza, per quanto sia rilassante l’atmosfera interna. Piangere o avere sentimenti molto negativi in una stanza crea un programma energetico negativo che, purtroppo, si autoalimenterà e ti spingerà quindi a piangere di nuovo – appena entrerai in camera – o perlomeno ti renderà più triste e mogio, facendoti sforzare a trovare un motivo per cui tu debba sentirti così. Il programma energetico è nato a causa di qualcuno che l’ha creato, ma – chiamandosi appunto Programma – è poi capace di continuare la catena, spingendoti quindi a soffrire di nuovo perché tu possa alimentarlo di altra energia negativa. Quindi, il programma nasce dall’energia negativa creata da te o da qualcuno che abitava nella casa prima di te e ti spingerà ad essere triste o arrabbiato, affinché tu possa emanare altra energia negativa con la quale si alimenterà e crescerà ancor di più. Però, tu puoi evitare di caderci rimanendo cosciente dei tuoi pensieri e riconoscendo che tu, in quel momento, non hai un vero motivo per soffrire e che quindi non sei costretto a diventare triste o arrabbiato subito dopo aver varcato la soglia di casa. Se riconosci che in una particolare stanza, o in un preciso punto della tua casa, esiste un programma negativo che genera problemi e litigi in famiglia, sai già dove c’è bisogno di lavorare con l’energia positiva. Se invece ancora non lo sai, lo scoprirai con il tempo. Ovviamente non è d’obbligo che ci sia un programma negativo in casa tua, al contrario potresti avere programmi positivi, per esempio non appena entri in casa ti senti subito felice e soddisfatto, anche se un momento prima – quando ancora eri fuori – ti sentivi abbastanza stanco e infastidito. Inoltre esistono tanti tipi di programmi e non solo positivi o negativi; per esempio potrebbe esserci il programma dell’apatia, della svogliatezza o il programma della perdita di tempo, ma questo è un altro discorso e lo approfondiremo in seguito. 

Richiamando energia pranica in casa tua potrai disfare qualunque programma negativo o di bassa energia che ti teneva apatico o stanco. Inoltre, la prana va a rinforzare i programmi positivi di casa, o a crearne di nuovi, per esempio dando vita al programma dell’ottimismo, facendoti sentire felice, con buoni propositi e fiero di te praticamente ogni giorno. Quanta più prana viene richiamata in casa, tanto più ti sentirai bene. Spetterà a te, poi, non rovinare il programma positivo entrando in casa con pensieri tremendamente negativi e pessimistici, altrimenti rischierai di spaccare il programma positivo e sostituirlo con uno negativo. Un programma si può continuamente spezzare e cambiare, anche se alcuni di essi sono particolarmente impregnati negli oggetti o nei muri di casa e questo li porta ad essere più forti della norma, quindi più difficili da togliere. Però non c’è programma energetico che, con la pratica e l’impegno, non si possa togliere. Nei prossimi articoli ti insegnerò come riconoscere un programma energetico e come ripulirlo, come purificare la tua energia personale e come pulire l’energia di tutta la stanza o di un luogo che desideri rendere più luminoso ed energeticamente puro. 

Diventa cosciente della prana intorno a te, dell’energia luminosa, fatta di luce pura e piena di pace, che ti circonda e ti protegge. L’energia è presente ovunque e più ne diventi cosciente più attiri la prana luminosa a te, circondandoti di energia positiva che attrarrà a te eventi e persone molto più buone e positive di quanto fossi abituato ad incontrare. Capirai la differenza con l’esperienza. L’energia è presente in altissime quantità in tutto il mondo, quindi ovunque ti trovi prova a richiamare prana con l’intento di sentirti meglio, più felice e coraggioso. Anche quando ti senti triste o solo, ricordati che tu fai parte del mondo e che l’energia non ha limiti né ostacoli, quindi arriverà a te oltrepassando i muri di casa provenendo dalle fonti più pure; se solo tu sceglierai di richiamarla essa accorrerà a te. Sii cosciente della prana e lei sarà cosciente della tua esistenza. 
 
Fine pagina 3 su 3. Se hai gradito l’articolo, commenta qui sotto descrivendo le tue sensazioni durante la lettura o la pratica della tecnica proposta. 

2548 commenti
  • dany9821 - 16:24 04/06/24

    Con il richiamo della prana, tutto nella nostra vita può migliorare, partendo dalla nostra salute. Tutto ciò che è energia, può attraversare i nostri muri..Ed in questo caso, entità, negativita ecc.. Possono condizionarci, entrando nella nostra casa/stanza. Ma c'è una soluzione ed è, appunto, la prana, che è l'energia piu' positiva che ci sia.

  • robertag - 21:52 03/06/24

    Questo articolo è davvero troppo bello! Infonde un gran senso di protezione, mi sento amata e compendo che il prana è illimitato, intelligente, pieno d'amore. Si parte con la sperimentazione, mi sento nel mio piccolo, di aver già fatto esperienza in piccole cose di quanto sia generoso, basta solo chiedere, con grande fiducia e lui interviene con amore. Spesso noto che il grande limite sono io o meglio, la sensazione di non meritare, è un limite auto generato oppure è effetto del low, questa è un nuovo punto di vista per me. Riconosccendo questo limite mi dico, chiedi lo stesso, lasia che sia il prana a decidere, lui sa.

  • robertag - 21:52 03/06/24

    Questo articolo è davvero troppo bello! Infonde un gran senso di protezione, mi sento amata e compendo che il prana è illimitato, intelligente, pieno d'amore. Si parte con la sperimentazione, mi sento nel mio piccolo, di aver già fatto esperienza in piccole cose di quanto sia generoso, basta solo chiedere, con grande fiducia e lui interviene con amore. Spesso noto che il grande limite sono io o meglio, la sensazione di non meritare, è un limite auto generato oppure è effetto del low, questa è un nuovo punto di vista per me. Riconosccendo questo limite mi dico, chiedi lo stesso, lasia che sia il prana a decidere, lui sa.

  • Sergina - 10:33 03/06/24

    Ho sempre pensato che tutto ciò che mi circonda avesse energia o anima L queste parole mi rassicurano che

  • edel - 08:19 31/05/24

    Negli ultimi due anni cerco di rendere l’ambiente dove vivo migliore, in quanto è stato teatro di grandi sofferenze e in seguito di sentimenti molto tristi, vado avanti per avere maggiori info su come fare per non farsi prendere da programmi negativi proprio dove pensiamo di essere al sicuro, grazie

  • carlob - 00:46 30/05/24

    Grazie davvero per tutti questi insegnamenti. L'autrice ci spiega che tutto è energia ma che non tutte le energie sono uguali. Per esempio, le pareti sono fatte di energia nella sua forma più densa, come lo siamo noi, fisicamente. Ma possediamo anche una forma più sottile, la nostra coscienza, e in questa forma possiamo attraversare i muri della casa, per esempio. In realtà l'energia è tutto, e quello che noi percepiamo con i nostri sensi è il Matrix, una specie di ologramma che si manifesta a noi come la realtà che vediamo, ma non è reale. La verità è che tutto intorno a noi c'è energia, nella sua forma più pura, ed è il prana. L'articolo continua dicendo che anche gli spazi, i luoghi, ne posseggono una, che può essere positiva o negativa e che influenza le persone che ci entrano in contatto. In alcuni casi succede anche che energie a bassa vibrazione, o entità negative, entrino nei nostri spazi ma, per mezzo della prana, è possibile creare una barriera difensiva o alterare il tipo di energia presente; lei ci circonda e quindi possiamo chiamarla e assorbirla a piacimento. Molto interessante anche la spiegazione dei diversi tipi di energia e dei differenti programmi associati ad essi, quelli negativi, apatici e positivi e di come è possibile imparare ad eleiminarli o modificarli a piacimento. Il programma promette insegnarci in seguito come, sono proprio curioso.

  • cesare3 - 21:45 29/05/24

    Sii cosciente della tua prana e lei sarà cosciente della sua esistenza , frase meravigliosa , spalanca energia e positività , non potevate esprimere meglio questo concetto , si irrorando ogni ambiente che affrontiamo con positività , ritroveremo questa energia quando li nelle prossimo volte ,

  • Fuoco fatuo - 18:19 29/05/24

    Grazie grazie grazie..mi sto immergendo sempre di più in queste conoscenze/scoperte..forse anzi senza forse riuscirò a ripulire la mia casa da entitá altamente negative che stanno disturbando la nostra vita da molto tempo...quando arrivi a litigare e non sai assolutamente quale sia il motivo allora è qualcosa di grande che agisce su di te. Ora ne sono certa,e grazie a prana riuscirò a tornare serena e sorridente come sono io in realtá. 🙏

  • vincens - 12:39 28/05/24

    Ho sentito spesso parlare della prana, nella medicina ayurvedica, ma senza capirci nulla. Adesso è tutto molto più chiaro e soprattutto adesso so di avere un nuovo strumento, un'alleata nei momenti più difficili della vita. Una nuova consapevolezza. Io sono al sicuro.

  • cristina55 - 14:10 24/05/24

    Sono venuta a conoscenza del Prana nei miei corso di massaggi Ayurvedaci . Lo conoscenza della sua esistenza e della sua energia di luce . Anche attraverso la pranoterapia la sua funzione curativa aiuta a migliorare . Sono contenta di approfondire la conosce del Prana a un livello più sottile oltre a fisico . Grazie

  • ooguway - 00:19 24/05/24

    Ho letto per la prima volta questo articolo due mesi fa, mi entusiasmò e mi diede gioia (si nota anche dal commento di allora) perchè scoprii di avere accanto un'alleata silenziosa... Oggigiorno si parla sempre più frequentemente di "energia" di ogni genere e per ogni uso ma mai eppoi mai di energia pranica! Viviamo costantemente al buio e siamo pieni di confusione bombardati da informazioni inutili che ci allontanano da noi stessi sempre di più! Eppure l'energia pranica non è difficile da sentire... incredibile come, con un po' di pratica costante, lei (l'energia) arriva al tuo fianco, ti avvolge, ti sostiene e ti fa sentire bene! Grazie per questa fondamentale scoperta!

  • suly - 00:13 22/05/24

    L’ultima frase dell’articolo mi colma di gioia. In passato ero convinta del fatto che esistessero luoghi impregnati di negatività a tal punto che mi facevo fortemente influenzare sentendomi impotente, convinta che per evitare di stare male dovessi stare lontano da lì. Ma chiaramente così non funziona… uno dei luoghi più negativi per me fino a pochi anni fa era la scuola. Tenuta all’ andarci tutti i giorni mi facevo quindi pervadere sempre da forti sentori di stanchezza e spesso mal di testa. Certamente vi erano instaurati saldi programmi negativi creati sicuramente da tutti coloro che frequentavano il luogo. Al tempo non avevo le corrette risorse per reagire ma adesso ,con le attuali conoscenze che sto praticando da qualche mese grazie a questo spazio, comprendo quanto la pratica costante sia la nostra arma segreta ( come Angel ci dice). Non c’è luogo o programma negativo che possa spaventarci quando iniziamo a prendere confidenza con la nostra aiutante Prana . Così saggia e dolce … Grazie

  • blue92 - 16:22 21/05/24

    Ho avuto modo di sperimentare i programmi energetici, soprattutto dopo che in casa vi era stata una persona triste e disperata. Il tutto fino al giorno dopo, è stato un duro lavoro purificare con la prana sia l’ambiente che su di me. Era riuscito a installare un programma negativo così forte che mi mancava l’aria. Non è stato per niente semplice eliminarlo. Prima di frequentare una persona, devo affidarmi totalmente al mio intuito poiché sentivo da subito che non era cosa buona portarlo in casa. I programmi energetici posso trovarsi in qualsiasi punto del pianeta, creati da noi. E alcuni sono tremendamente forti. La prana è la chiave per liberarsi.

  • Rosetta - 14:56 21/05/24

    Pulizia pranica, proverò sin da subito a richiamare energia pranica a partire da luoghi che abito tutti i giorni, soprattutto il punto nel quale mi abbandono al sonno e ai sogni.

  • caiocaio Medaglia per aver completato lo Step 1 per la 2ª volta - 21:37 19/05/24

    ogni volta che entro in camera dove medito percepisco un leggero ma piacevole giramento e in automatico senza pensarci mi viene da respirare profondamente. sento uno strano silenzio anche se nella stanza c'è rumore e sento che c'è qualcosa che nelle altre stanze è presente meno, è come se non fossi mai da solo. a volte ho dei dubbi riguardo ciò che sto facendo, che magari sto sbagliando tutto, che la mia Protezione non sta facendo effetto come dovrebbe, ma continuo e cerco ogni giorno di affinare le mie capacità, anche perché so quanto è intelligente la Prana e mi rincuora molto sapere che a noi "basta semplicemente" richiamarla e lei sa gia quale sarà il suo compito.