31 – Le Entità (1 parte)

Pagina 1

 

 

Angel: Oggi parleremo di un argomento che ancora di questi tempi viene spesso discusso, i fantasmi.

Ho voluto intitolare questo documento “Le entità” perché ci sono diversi tipi di fantasmi, se così vogliamo chiamarli.

Ci sono i fantasmi che sono i residui energetici di “persone defunte”, invece, altri che sono nati come esseri energetici e così rimarranno perché la loro vita non è come quella umana, loro non hanno un corpo umano.

Perciò la prima domanda a cui andrò a rispondere è: “Esistono i fantasmi?”

Assolutamente si come esisti tu esistono loro.

I fantasmi non sono altro che persone che hanno abbandonato il loro corpo fisico, quindi è scorretto effettivamente definirle ancora persone, tu sei un’anima dentro un corpo fisico, ma non sei il corpo fisico, sei ciò che è all’interno del corpo fisico, ma non sei ciò che vedi allo specchio. La tua faccia, i tuoi occhi, sono tutti componenti del tuo corpo fisico, ma ancora non sei tu, tu sei l’Anima che risiede al suo interno. Quando abbandoni il tuo corpo tu sei l’anima che esce dal corpo, tu non muori, perché tu non sei il corpo fisico, l’anima è energia e come tale non puoi morire. Il tuo corpo fisico invece si. Il corpo fisico è una macchina biochimica che sfrutti per poterti muovere in questa dimensione, ma è solamente il tuo mezzo di trasporto, tu sei ben altro.

Quando un’anima esce dal corpo non è più una persona fisica, ma rimane solo ciò che è realmente, un’anima quindi. Quando l’anima è all’interno del corpo fisico viene definita “umano”, quando l’anima non possiede più un corpo fisico viene definito “fantasma”. Ora, perché temere un’anima? Che abbia un corpo fisico o che non lo abbia, è sempre e comunque un’anima. Ciò che stai andando a guardare, è un’anima. Le persone tendono a credere che se un anima non possiede più un corpo fisico, diventi in automatico un demone assettato di sangue, perché mai?

Ciò che vedi in una persona è il suo corpo fisico, ma lei realmente è un’anima. Se tu vedessi una tua amica senza corpo fisico non cambierebbe nulla tra di voi, perché dovresti pensare che sia cambiato qualcosa solamente perché non possiede più un corpo fisico? E’ vero, potrai riscontrare alcuni cambiamenti, per esempio un fantasma non mangerà un gelato con te, ma nonostante questo non c’è motivo di pensare che sia davvero totalmente diverso. Ok, mi piace parlare in modo giocoso sugli argomenti che spesso vengono temuti e affrontati con massima segretezza quasi si stesse parlando di qualcosa che ancora è top secret, ormai lo sanno in tanti che i fantasmi esistono, lo dimostra la scienza, ma ancora la gente ignorante continua con la solita storia “i fantasmi non esistono, non ci sono dimostrazioni scientifiche”, e invece si che ci sono, solo perché non lo dice un politico alla tv non significa che non sia stato dimostrato, mi segui? Le mie intenzioni sono quelle di farti riflettere, puoi prendere questo inizio come una burlata, beh, è così: sto ridicolizzando tutti coloro che per paura di accettare che i fantasmi esistano, ancora si nascondono dietro la solita banale frase “i fantasmi non esistono perché non ci sono prove scientifiche”.

Le prove ci sono, ce ne sono a miliardi, ma siete voi che volete evitare a tutti i costi di aprire i vostri occhi.
Un fantasma non è altro che un’anima al di fuori di un corpo fisico.

Gli umani sono troppo abituati a credere che le persone siano ciò che si vede: il corpo fisico. Non è così, ciò che sono realmente è ciò che c’è dentro il corpo fisico: la loro anima.

Perciò esistono i fantasmi? Si, esistono quanto esisti tu.

 

Questo documento è di proprietà di https://www.accademiadicoscienzadimensionale.com/. Tutti i diritti sono riservati, è vietata qualsiasi utilizzazione non autorizzata, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale, ivi inclusa la memorizzazione, riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque piattaforma tecnologica, supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione scritta da parte di Accademia di Coscienza Dimensionale, A.C.D. Ogni violazione verrà perseguita per vie legali. ©

 

 

Pagina 2

 

 

Altre persone credono che un fantasma non possa esistere perché convinte che non si possa sostare nella dimensione del mezzo, sono convinte che quando una persona muore immediatamente si teletrasporti in un’altra dimensione (c’è chi crede nel paradiso, chi crede che l’anima muoia nello stesso momento del corpo fisico (?) e così via), ma ciò che posso dirti, qualunque sia la tua teoria di vita, è che tra la morte del corpo fisico e il prossimo avvenimento, che sia andare in paradiso o che sia la reincarnazione, c’è un passaggio di mezzo: l’anima esce dal corpo.

Quando l’anima esce, non accade immediatamente nel giro di un millesimo di secondo, ma può impiegare diversi minuti, giorni o anni. L’anima deve comprendere innanzitutto che il suo corpo fisico ha smesso di vivere, se l’anima in questione non crede nel dopo morte o semplicemente non si è accorta di aver ottenuto una cessazione fisica, potrebbe non accettare la sua separazione dal corpo umano, anche solamente perché non se n’è resa conto.

In questo caso bisognerà darle il suo tempo per comprendere e accettare questo avvenimento che da alcuni verrebbe considerato “catastrofico”. C’è chi impiegherà pochi secondi per comprendere e decidere il suo proseguire, invece, c’è chi potrebbe impiegarci anche anni.

Durante la fase in cui l’anima dovrà comprendere di non possedere più un corpo fisico, questa potrà essere definita un fantasma, perché sarà un’anima senza un corpo.

Non possedendo un corpo fisico le sue esigenze saranno diverse da quelle umane, ma tutto dipenderà anche da quanto si sta rendendo conto di non esserlo più. Ci sono fantasmi, infatti, che nonostante non possiedano più un corpo fisico, si dirigono verso il bagno o verso la cucina con chissà quale intento, è comprensibile, ma effettivamente è raro perché è più comune un comportamento che ad occhio umano può sembrare senza senso e invece ne possiede più di tanti altri: il fantasma tende a girare per le stanze di una casa per lui importante, per le vie o per il posto di lavoro, senza sembrare che voglia compiere qualche gesto, gira e basta.

Ci sono fantasmi molto sedentari che rimangono in casa propria a muovere oggetti e ad agitare la propria energia dentro la propria abitazione.

Altri fantasmi tendono ad avere spostamenti, ad esempio andare a casa dei parenti, andare nel luogo in cui è accaduta la propria morte e così via.

Non si può generalizzare la vita di un fantasma, semplicemente perché ognuno possiede un suo diverso processo, non si può comprendere il loro comportamento se utilizziamo la razionalità del nostro cervello. Per comprenderli bisogna percepirli, comunicarci. Loro non hanno l’uso della parola, non avendo un cervello, una gola, un corpo fisico, ma hanno forti sensorie, considerando che non possiedono più un “regolatore nel proprio cervello”, di conseguenza hanno una forte telepatia.

Loro comunicano a ‘sentimenti’, sensazioni, percezioni e non a parole.

Stiamo ancora parlando di fantasmi, ovvero di anime che possedevano un corpo umano fisico, ma ci sono altri esseri dimensionali (che vengono comunque definiti fantasmi, ma di cui io preferirei mostrarvi la differenza) che non sono mai stati umani perché la loro vita è sempre stata basata senza il possesso di un corpo fisico.

Oltre la nostra dimensione ce ne sono altre molto vicine alla nostra, non mi piace parlare di seconda, terza, quarta dimensione e così via, questo è un metodo che fa credere che esistano solo poche dimensioni, ma non è così, esistono centinaia di migliaia di dimensioni e non mi sembra possibile numerarle.

Ci sono dimensioni più vicine a questa e spesso tra queste si aprono piccoli collegamenti.

In questi casi gli esseri dimensionali possono agire e se lo desiderano farsi vedere dalle anime che possiedono un corpo fisico, ancora ripeto che non cambia nulla, loro sono esseri energetici e noi pure, la differenza è che noi ci spostiamo all’interno di un corpo fisico, ma ciò non significa che noi siamo buoni e che loro siano cattivi, anzi!!!

 

Questo documento è di proprietà di https://www.accademiadicoscienzadimensionale.com/. Tutti i diritti sono riservati, è vietata qualsiasi utilizzazione non autorizzata, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale, ivi inclusa la memorizzazione, riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque piattaforma tecnologica, supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione scritta da parte di Accademia di Coscienza Dimensionale, A.C.D. Ogni violazione verrà perseguita per vie legali. ©

 

 

Pagina 3

 

 

Preferisco utilizzare il termine entità o, ancor meglio, essere energetico, quando non si sa esattamente di cosa si sta parlando. Ci sono tanti esseri energetici diversi tra loro, ad esempio un orb è diverso da un’anima come un insetto è diverso e vampiro energetico è diverso ancora da un orb; ancora, una shadow people (nonostante abbia la forma umanoide) non è un essere umano senza corpo fisico, di conseguenza non è identico ad un’anima che aveva un corpo umano e non è nemmeno la stessa cosa di una shadow person.

Ci sono tantissimi diversi esseri viventi in questo Universo, non si possono suddividere in strutturate categorie. Possiamo provare a dare dei nomi, ma sarebbe come dare razze agli umani, non è corretto. Ci sono gli uomini di colore, ci sono i polacchi, ci sono i cinesi, ma qual è realmente la differenza? Nessuna, perché tutti hanno un corpo fisico, un corpo energetico, un carattere, un naso, una bocca, tre braccia… ah no questo no! Hanno tutto ciò che è essenziale per essere definiti umano. Tra anima, orb e così via, ci sono differenze di struttura energetica, ma sono comunque tutti esseri viventi che meritano di vivere in luoghi positivi e in condizioni tali da poter continuare a sopravvivere.

Non possiamo credere che un orb sia per forza positivo o che una shadow sia per forza negativa.

Magari a grandi linee possiamo dire che un cane solitamente ha questa precisa statura, ma ci sono cani più bassi e grassottelli e altri che sono più alti e muscolosi; ancora, non possiamo generalizzare troppo sui loro conti.

Studente: Si parla di fantasmi come anime fuori dal corpo, però il concetto di anima presuppone che dietro ci sia stato uno sviluppo spirituale, mi sbaglio?

Angel: Certo, ma questo si capirà solo per chi leggerà il documento del prossimo step che spiega la differenza tra anima e corpo energetico, perciò, se non si tratta di anima si tratta semplicemente di corpo energetico, ma, per chi ancora non conosce la differenza continueremo a chiamarla anima.

Studente: Ah, ecco! Perfetto.

Studente: C’è un modo per mettersi in contatto con un defunto? Se sì, è possibile comunicarci, anche se il suo corpo è stato cremato?

Angel: Sì, perché ciò che è stato cremato è semplicemente il suo corpo fisico, ma tu andrai a comunicare con la sua anima, quindi è possibile.

Studente 2: Mi sembra che una volta dicesti che i fantasmi non hanno ricordi della vita nel corpo umano, questo succede perché non possiedono più il cervello umano, appunto?

Angel: No, non tutti. Alcune entità hanno moltissimi ricordi, altre invece solo piccoli flash. I ricordi vengono memorizzati nella propria energia, nell’aura perché sono fatti di energia, perciò non ci sarebbe bisogno del cervello umano, ma c’è da dire che i ricordi non sono la stessa cosa del ragionare; i ricordi sono frammenti segnati, come fossero disegni su di un foglio di carta, ma ciò non implica che chi guarda quei fogli riesca a rifletterci sopra, dipende quanto quest’entità sia sviluppata. Ci sono entità che hanno la capacità di esporti tutti i loro ricordi, altre entità invece non riescono a comprendere o riconoscere chi siano i propri amici, è quasi come un anziano con perdite di memoria quali la malattia dell’Alzheimer, delle volte ti riconosce e delle volte no, gran parte delle volte no. Per un fantasma è diverso visto che non possiede un cervello umano, ma in ogni caso può avere questi sbalzi.

Studente: Io più che una domanda, vorrei un chiarimento. Quando facciamo un viaggio astrale la nostra anima esce dal corpo, giusto? In quei momenti c’è la possibilità di essere considerati fantasmi?

 

Questo documento è di proprietà di https://www.accademiadicoscienzadimensionale.com/. Tutti i diritti sono riservati, è vietata qualsiasi utilizzazione non autorizzata, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale, ivi inclusa la memorizzazione, riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque piattaforma tecnologica, supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione scritta da parte di Accademia di Coscienza Dimensionale, A.C.D. Ogni violazione verrà perseguita per vie legali. ©

 

 

Pagina 4

 

 

Angel: No, assolutamente no. La nostra anima non esce dal corpo, quella rimane sempre al suo interno, ripassa la lezione sui viaggi astrali. Ciò che esce è solo una piccola parte di energia, chi ti vede, però, ti confonderà con un fantasma.

Studente: Ok, grazie!

Studente: Da quello che ho capito ci sono fantasmi che sono più o meno forti o sviluppati, da cosa dipende ciò? Hanno un loro modo per svilupparsi nel tempo o il loro “livello” dipende da come sono quando diventano fantasmi? Cioè, è predeterminato o possono aumentare in qualche modo?

Angel: Dipende da diversi fattori, alcuni fantasmi hanno avuto vite passate, di conseguenza hanno avuto modo di essere più esperti in questa vita, altri fantasmi non hanno avuto vite passate, ma considerando che magari sono fuori dal corpo fisico da 10 anni anziché da un mese come un altro fantasma a confronto, questo può incidere sul loro “rendimento”. Un altro fattore è la loro personalità, se mettiamo in esempio il fantasma di una persona debole di mente a confronto con un grandissimo scienziato o psicologo famoso, ovviamente riconosciamo una grande differenza, ci sono davvero tantissimi fattori che vanno ad influenzare.

Studente: Io vorrei sapere se chiamarli è pericoloso per loro, se rischiano di restare intrappolati in questa dimensione, parlo di un parente o conoscente.

Angel: In effetti dipende, bisogna saperlo fare, se parliamo di una tipica seduta con una tavola da quattro soldi, è rischioso sia per chi sta facendo la seduta (se non è capace di difendersi etc) e sia per il fantasma in questione, il punto è che tutti dicono di saperlo fare perché sono convinti che saper richiamare un’entità sia il semplice chiamarla e farle muovere un oggetto. Certo, a far questo ci può riuscire chiunque, ma non è detto che chi sta muovendo un oggetto sia realmente l’entità che volevi richiamare tu, non è detto che andrà via quando tu gli darai il comando e non è detto che sia buona come quella che tu credi di aver invocato. Ecco perché consiglio di imparare almeno la tecnica di protezione prima di fare alcune esperienze, ma sicuramente non bloccherò niente a nessuno. Si tratta comunque di evoluzione, io posso solo invitarti a proteggerti.

Studente: Non so se c’entri, ma mi è venuto un pensiero, quando i discepoli hanno incontrato Gesù dopo la sua morte, sempre se questa sia avvenuta, è possibile che non l’abbiano riconosciuto perché, essendosi disincarnato, l’abbiano visto come “fantasma”, forse perché per l’accaduto il loro tonale era molto basso?

Angel: Non intendo parlare di quel preciso avvenimento su Gesù in questa lezione, ma risponderò alla tua domanda in generale. Se un’anima, prima di abbandonare il suo corpo fisico, ha compreso che lei non è il corpo fisico ma è l’anima stessa che ne stava al suo interno, quando uscirà dal corpo fisico potrà decidere se mostrarsi come tutti la conoscono (quindi a sembianze umane nonostante non abbia più un corpo fisico) oppure se mostrarsi con diversa forma.

Se non possiedi un corpo umano ma sei solo energia, come ad esempio quando lasci il tuo corpo fisico o anche semplicemente quando compi un viaggio astrale, puoi decidere in che forma mostrarti, ad esempio con il tuo corpo umano, con le sembianze di un animale o ancora puoi fingerti un’altra persona, ci sono tantissime sembianze che potresti prendere, ecco perché io insegno a non fidarsi tanto di ciò che si vede, ma piuttosto di imparare a percepire col sesto senso. Se tu fossi capace di mostrarti a me con le sembianze di un’altra persona o di un animale feroce e così via, ed io ti guardassi solo con la vista, tu riusciresti ad imbrogliarmi, ma se io ti analizzassi con il sesto senso, a percezione, tu non riusciresti a prenderti gioco di me, questo perché io percepirei la tua reale frequenza e non la tua forma. La forma può cambiare, ma il tuo Io no.

 

Questo documento è di proprietà di https://www.accademiadicoscienzadimensionale.com/. Tutti i diritti sono riservati, è vietata qualsiasi utilizzazione non autorizzata, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale, ivi inclusa la memorizzazione, riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque piattaforma tecnologica, supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione scritta da parte di Accademia di Coscienza Dimensionale, A.C.D. Ogni violazione verrà perseguita per vie legali. ©

 

 

Pagina 5

 

 

La tua anima non cambia, quindi potrei riconoscerti. Ora, qui tocchiamo anche un altro punto del discorso, non tutti i fantasmi possono essere visti, anzi. In primo luogo dobbiamo capire se l’umano in questione è abbastanza sviluppato da riuscire a vedere tutti i fantasmi, in secondo luogo, bisogna capire se è il fantasma ad aver deciso di farsi vedere precisamente da te (e non per forza anche dai tuoi compagni) o se sei tu che anche per errore sei riuscita a vederlo.

Studente: Ecco, hai colto nel segno! Questo era il punto!

Angel: Quindi, ci sono diversi punti che bisogna considerare per comprendere quale sia quello effettivo, bisogna fare esperienza. Non puoi essere sicuro di saper vedere i fantasmi se ti è capitato solo una o due volte nella vita, perché potrebbero essere state decisioni loro e non tue, ma allo stesso tempo non bisogna cadere nello sconforto perché c’è da dire che non ci sono fantasmi di ex-persone in ogni singolo punto che andiamo a guardare. Non è obbligatorio che ci siano fantasmi ex-umani in casa nostra o nelle case dei nostri vicini o dei nostri amici o parenti, non è detto.

Perciò, anche questo è un motivo per cui non si hanno esperienze con fantasmi troppo spesso, a meno che non sia una tua decisione. In tal caso puoi allenarti a vedere esseri energetici affinché tu riesca a vedere qualunque entità, essere energetico, etc, nei paraggi della tua vista. Con tutte le dimensioni che esistono e che potresti toccare, beh, avresti tanto da divertirti, dipende quanto è di tuo reale interesse, io lo trovo molto affascinante.

Studente: Hai risposto esattamente a ciò che volevo sapere e oltre, grazie.

Studente 2: Mi chiedevo dove i fantasmi prendano la loro energia, per esempio un fantasma che muove oggetti in questa dimensione, penso che sia una cosa che richieda molta energia, cioè noi meditando l’acquisiamo, ma loro? Come fanno?

Angel: Quando non hai un corpo fisico è molto diverso da quando lo possiedi. Senza corpo fisico non sei nel Low come un semplice umano, quindi questo ti agevola su un’altissima percentuale delle tue azioni. Da umano hai il regolatore che ti dice “non si può muovere un oggetto con la mente, puoi farlo solo con la mano fisica”, beh, un fantasma è convinto di avere una mano fisica, quindi va è muove quell’oggetto con la mente, convinto che lo stia facendo col corpo fisico. Quando esci dal tuo corpo, ottieni tutte le tue capacità sensoriali perché non hai più un corpo umano che col suo regolatore ti impedisce le esperienze ‘paranormali’, quindi hai il pieno delle tue forze.

Per questo motivo un’entità può riuscire a compiere questi movimenti, ma ovviamente stiamo parlando di un’entità abbastanza forte da essere definibile poltergeist (appunto un’entità che sa compiere movimenti fisici in questa dimensione, come spostare oggetti etc), perché non è scontato che ci riescano, anzi, tutto l’opposto, per loro è già molto complicato riuscire a farsi vedere, spostare un oggetto richiede molta più potenza e non è detto che ci riesca più volte perché potrebbe riuscirci una volta e poi non riuscirci più. Ovviamente una persona spirituale, quando lascia il suo corpo, è estremamente più forte di un semplice fantasma che trovi in giro.

Studente: Quando parliamo di fantasmi, parliamo sempre di ex-umani, non esistono altri esseri (magari di altre dimensioni) che, (perdendo il proprio corpo fisico), divengono anche essi fantasmi?

 

Questo documento è di proprietà di https://www.accademiadicoscienzadimensionale.com/. Tutti i diritti sono riservati, è vietata qualsiasi utilizzazione non autorizzata, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale, ivi inclusa la memorizzazione, riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque piattaforma tecnologica, supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione scritta da parte di Accademia di Coscienza Dimensionale, A.C.D. Ogni violazione verrà perseguita per vie legali. ©

 

 

Pagina 6

 

 

Angel: Si, ma le persone pensano spesso che i fantasmi siano solo anime che hanno per forza avuto un corpo fisico durante la loro ex vita, ma non è così. Non è una regola.

Studente: Io sapevo che gli orbs si presentano dove c’è molta energia perché si alimentano in questo modo, questo è vero?

Angel: Intendi molta energia positiva? Questo è vero, gli piace quest’energia, ne sono molto attratti, ma ci sono anche casi in cui gli orbs, vivendo in condizioni pessime (in luoghi negativi) si nutrono di quello e quello diventano. Probabilmente poi concludono la loro vita.

Ma mi è capitato molto spesso di vedere orbs in momenti positivi, ricordo anche recentemente di aver eseguito una guarigione energetica ad una persona e quando si è scattata una fotografia (subito dopo la mia sessione su di lei), accanto c’era un orbs.

Questo perché era attratto da quello strano bagliore di energia positiva che in quel momento lo ha colpito e attirato.

Studente: Avevo letto che chi faceva pratiche meditative in piramidi azteche appena apriva gli occhi vedeva la stanza piena di orbs.

Angel: Quando si compiono tecniche positive, anche il semplice meditare, si attirano molto spesso energie positive quali orbs buoni, entità buone che spesso vengono definite angeli (su questo vorrei aprire poi una lezione a sé perché ci sono molti concetti che vorrei chiarire) e questo è davvero molto piacevole perché quando si sentono attratte da chi appunto sta compiendo queste tecniche, possono anche decidere di dare aiuto e/o di rimanere ad osservare per un bel po’ di tempo e dare una mano qualora ci sia bisogno.

Non rimarranno per tutta la vita, certo, ma per un certo periodo si. La maggior parte delle volte le persone in questione non si accorgono delle “belle visite” che ricevono.

Vedere gli orbs non è facile, perché un fantasma può decidere di farsi vedere mentre gli orbs mmh sfrecciano di qua e là, un fantasma solitamente si muove più lentamente, è più complicato, ma assolutamente non impossibile. Gli orbs sono piccoli esseri di energia, non credo siano capaci di decidere se mostrarsi o meno.

Studente: Allora dipende dalla vibrazione di chi medita il vederli direttamente? E il vederli in fotografia, mi sai spiegare perché accade?

Angel: Non dipende dalla vibrazione, ma dalla capacità di saper cogliere il momento, sesto senso.

Il vederli nelle fotografie non è propriamente una capacità. Le fotografie sono state scattate, sono li, impresse, basta osservare bene e si può vedere, piuttosto dovrei dire che la capacità è quella di saper riconoscere un orbs da una macchia, polvere o un problema di luci o della macchina fotografica.

Capita troppo spesso che questi vengano confusi: se compare un cerchio in una fotografia non significa per forza che sia un orbs, bisogna saperlo riconoscere.

Mi ricordo che tempo fa, quando frequentavo alcuni gruppi su internet in cui si scambiavano fotografie di “avvistamenti orbs” (quasi come fosse una cosa rara, stile ufo) dicevano che per riconoscere un orbs bisogna guardare in ingrandimento la fotografia: se compare una faccia umana dentro un orbs significa che è reale, altrimenti no.

Ma quando mai?

Perché mai bisogna essere così strutturati da credere che un orbs può essere reale solo se ha la faccia da umano all’interno del suo cerchio? Perché?

 

Questo documento è di proprietà di https://www.accademiadicoscienzadimensionale.com/. Tutti i diritti sono riservati, è vietata qualsiasi utilizzazione non autorizzata, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale, ivi inclusa la memorizzazione, riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque piattaforma tecnologica, supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione scritta da parte di Accademia di Coscienza Dimensionale, A.C.D. Ogni violazione verrà perseguita per vie legali. ©

 

 

Pagina 7

 

 

Ecco purtroppo perché questi argomenti vengono ridicolizzati; come puoi credere ai fenomeni paranormali se la gente ne parla in modo così… banale?

Se io non avessi avuto esperienze personali e fossi entrata in un gruppo dove insegnano che gli orbs esistono, ma sono orbs se hanno facce umane etc etc, e tutte quelle baggianate che raccontano in giro, sono sincera, avrei creduto che il paranormale fosse solo una ca**ata.

Studente: C’è qualche modo per verificare se c’è un’entità in casa? Mi riferisco all’entità di mio fratello, che penso sia ritornato… dato che inizia a darmi segni come faceva prima, ma voglio esserne sicura…

Angel: Per capire se ci sono entità nei paraggi, bisogna avere una certa sensoria accesa. Non ci si può accertare di queste cose solo se ci sono rumori strani in giro, perché ci sono entità estremamente silenziose o ci sono eventi che non derivano da entità, perciò per comprenderlo devi sviluppare almeno un minimo la tua sensoria. I muri registrano le energie come ad esempio suoni e spostamenti; delle volte accadono degli errori del sistema e potrebbe arrivare un rumore come uno scricchiolio, una voce che parla o addirittura una porta che si apre un pochino anche in assenza di entità: questo accade perchè la casa ha registrato questi avvenimenti e per errore li ha riprodotti.

Studente: Sì, infatti penso lui si voglia far vedere. Mentre meditavo sapevo che era lì vicino a me, e mi osservava.

Angel: Ok, ma mentre mediti non devi concentrarti tanto sul se c’è qualcuno accanto a te o meno, perché potrebbe anche essere un impressione del tuo cervello per farti distrarre.

Studente: Nono, infatti l’ho ignorato, e ho continuato la mia meditazione.

Studente 2: Oggi ho cominciato a vedere delle persone, in forma di ombre. Penso siano state di un’altra dimensione, perché erano un po’ diversi da noi. Sono molto contento!

Angel: Le vedevi con gli occhi o con la mente, diciamo ad occhi chiusi? Sai dirmi qualche altro dettaglio?

Studente 2: Li vedo passare accanto a me, veloci… Sono di colore nero chiaro… Si intravedeva anche la forma dei vestiti.

Studente 3: Se dovessi fare una “scala” (forse un po’ strutturata, in effetti) di quali sono le entità più deboli e quali le più forti, quali sarebbero?

Angel: Molto strutturata, mmmh… gli orbs sono molto istintivi, hanno ben poco su cui ragionare, vivono di energia, si nutrono e basta, credo che loro abbiano una breve memoria e che siano piccole luci molto positive, non credo che la durata della loro vita sia molto lunga, credo che siano tra gli esseri più delicati. Un essere ancor più delicato potrebbe essere un mini piccolo esserino di energia a cui non oserei dare un nome. Ricordo di averne visti alcuni molto carini a forma quasi di cellule, erano grossi sui 4-5 centimetri, ma anche loro molto primitivi, non avevano un’ampia intelligenza, erano molto leggeri come intento. Credo che oltre la nutrizione e sopravvivenza non vada. Un essere ancora più debole, invece, potrebbe essere una larva o anche definibile insetto energetico o vampiro energetico, come vedi i nomi sono abbastanza generalizzati, restrittivi direi.

Loro assorbono energia da un altro essere vivente, è come se si nutrissero attraverso altri. Questa la trovo una pugnalata alle spalle, infatti oserei dire che sono talmente deboli da non riuscire a recuperare il nutrimento da soli, ma riescono solo poggiandosi su qualcun altro, però, ci sono alcuni lati in loro che fanno percepire furbizia, non oso dire intelligenza, ma astuzia. Loro si appiccicano a persone o comunque ad energie deboli che hanno buchi energetici, in altre parole si aggrappano a chi ha già “ferite” per ferirlo ancor di più, ma nonostante ciò, mirano all’energia più alta a quella più gustosa. Ovviamente l’energia più alta non è facile da conquistare perché se tu tieni l’energia alta, significa che è pura e gli esseri negativi non riescono ad avvicinarsi a te, ma nel raro caso in cui l’essere puro abbassasse la guardia come ad esempio non proteggersi energeticamente, questi piccoli insetti potrebbero riuscire ad appiccicarsi e succhiargli un po’ di energia alle volte, in alcuni casi può succhiar via anche molta molta energia, creando anche grossi problemi fisici alla persona quali anche malattie.

Questo forse li rende astuti? Non ne sono tanto sicura, forse li rende semplicemente più deboli e di basso livello a confronto di qualunque altro essere energetico.

L’incapacità di nutrirsi da soli non è una dote da ammirare.

Un essere energetico forte, invece, potrebbe definirsi un’anima molto pura che ha un’ energia molto alta, più la tua energia è pura e luminosa, più il tuo Essere diventa potente e indistruttibile, per questo motivo metterei nel livello alto della lista un essere di luce che più è luminoso più è potente, qualunque sia la sua specie, da non confondere con i ‘lux’, che sono definiti ‘esseri di luce’ ma che in realtà sono come esseri che ti succhiano energia.

Studente 3: Riguardo agli ‘esseri di luce buoni’ di cui parlavi un attimo fa, son come quelli che chiamano “angeli”?

Angel: Si, confrontabili a quelli.

Studente: Ma gli alieni sono associabili alla categoria delle entità o bisognerebbe separarli?

Angel: Beh dipende, solitamente si nomina la parola alieni quando si parla di un corpo fisico che non è terrestre; se si parla di fantasmi, credi che tutte le anime siano terrestri? Beh, no, assolutamente no. Ecco perché un fantasma non si può definire alieno, perché non sai nemmeno di che provenienza è la tua stessa anima; perciò alieno si utilizza quando si parla di un corpo fisico che non è terrestre.

 

Questo documento è di proprietà di https://www.accademiadicoscienzadimensionale.com/. Tutti i diritti sono riservati, è vietata qualsiasi utilizzazione non autorizzata, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale, ivi inclusa la memorizzazione, riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque piattaforma tecnologica, supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione scritta da parte di Accademia di Coscienza Dimensionale, A.C.D. Ogni violazione verrà perseguita per vie legali. ©

 

 

Pagina 8

 

 

Studente: Mi chiedevo se esistessero persone che hanno delle particolari frequenze che possono in qualche modo attrarre fantasmi o tipi di entità diverse da loro.

Angel: Non si tratta di frequenze, ma di motivi. La tua frequenza è un’ energia che è tua e basta, è la tua anima, come dire è ciò che sei, ma ciò che può attrarre entità precise a te, è il motivo. Per quale motivo? Si possono attrarre entità a sé, come esempio, se si vibra ad un’energia negativa, questo è quello che ne ricaverai, se invece vibri ad un’energia positiva, questo è quello che attirerai. Ci sono molti motivi e questo è uno, ma ce ne sono altri: ci sono anime molto buone che di vita in vita ci stanno seguendo per aiutarci; ci sono anime amiche che hanno deciso in questa vita di non reincarnarsi accanto a noi per proteggerci in modo invisibile.

Ci sono poi anime molto incuriosite da ciò che stiamo facendo, si chiedono come finirà la storia, come andrà avanti, se continuerà ad essere piena di effetti speciali o se diventerà monotona e noiosa, sono solo molto curiose e ci seguono da anni, alcune sin dalla nostra nascita. Questi sono altri motivi, ma ancora non sono quelli obbligatoriamente veri, ci sono tanti altri motivi, ci sono anime che incontriamo quando meno ce lo aspettiamo.
Ricordo un giorno che per puro caso ho aiutato una persona in un evento davvero molto rischioso per me, così, perché lo volevo non mi sarei mai aspettata che da quella persona (che non sapeva e non sa ancora nulla..) sbucasse fuori un’entità molto buona, che quasi credo volesse ringraziarmi per aver aiutato questa persona, è stato molto particolare perché è stata un’esperienza inaspettata. Per giorni mi ha seguita ed osservata, incuriosita dal motivo che mi avesse spinta ad aiutare questa persona che lei proteggeva, io non avevo un vero motivo, l’ho fatto e basta, mi sentivo di farlo e l’ho fatto.

Quest’entità non riusciva a comprendere, delle volte mi faceva ridere vederla mentre cercava di osservarmi senza farsi notare, io fingevo di non vederla, le davo il contentino, ma era molto buffa, davvero carina. Per questo ti dico, qual è il motivo? Sono certa che tu non lo conosca, ma non perché tu non sia abbastanza forte o sviluppata da comprendere, ma ci sono motivi che ancora non ci sono accessibili, perché mai quell’entità amica dovrebbe decidere di non reincarnarsi per proteggerti in modo invisibile?

Potrebbe rischiare di non essere mai riconosciuta, potrebbe accadere che tu per tutta la vita non ti accorga di lei e non la ringrazi, perché lei dovrebbe comunque desiderare di proteggerti? Ci sarà un motivo, è possibile che tu abbia fatto la stessa cosa con lei una volta, oppure le hai salvato la vita in una vita, oppure eri così buona, così immensa, che hai fatto ”innamorare” in senso buono, in senso metaforico, non umano, queste anime di te e che, talmente felici e onorate di averti conosciuto in una loro vita, hanno deciso di seguirti e proteggerti, o ancora ci sono miliardi di motivi, potrebbe darsi che in questa vita tu abbia una missione molto importante e pericolosa, in tal caso, la Forza ti avrà sicuramente assegnato potenti anime che dovranno vegliare su di te giorno e notte per proteggerti da attacchi negativi.

Ci sono centinaia di motivi, non potrai mai essere sicura di conoscerlo solo perché ci hai pensato col tuo cervello umano.Se vuoi conoscere i reali motivi, beh, evolviti e scoprilo da sola. C’è un modo per scoprirlo, ma questo te lo insegnerò nei prossimi livelli.

Studente: So che alcuni spiritualisti dicono di poter “utilizzare” le entità per ottenere cose (favori, cose materiali, conoscere il futuro, ecc). Mi chiedevo se tutto ciò fosse possibile oppure no.

 

Questo documento è di proprietà di https://www.accademiadicoscienzadimensionale.com/. Tutti i diritti sono riservati, è vietata qualsiasi utilizzazione non autorizzata, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale, ivi inclusa la memorizzazione, riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque piattaforma tecnologica, supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione scritta da parte di Accademia di Coscienza Dimensionale, A.C.D. Ogni violazione verrà perseguita per vie legali. ©

 

 

Pagina 9

 

 

Angel: Si, è possibile, ma la grandissima maggioranza delle volte vengono utilizzate in modo oscuro. Ciò che voglio dire è che noi siamo qui reincarnati per fare esperienza, questo perché servirà ad evolverci, non reputo sia molto evolutivo dipendere dagli altri, non mi piace chi dipende dagli arcangeli o da qualunque altra entità, si può chiedere aiuto o consiglio, non ci vedo niente di male, ma non sopporto vedere persone, o meglio anime, che potrebbero essere davvero molto potenti e che per pigrizia preferiscono chiedere aiuto e continuare a dipendere dalla grazia di qualcun altro.

Non metto in dubbio la bontà di questi angeli, arcangeli e chiunque altro, come la Madonna e così via, nel voler aiutare l’umano, ma io credo che sia una grossa fatica energetica e anche mmmh mentale, se così possiamo definirla, aiutare giorno per giorno le centinaia di persone che stanno lì ad invocarti per pigrizia di lavorare con le proprie capacità.

E’ sempre più facile scaricare il compito sulle spalle di qualcun altro piuttosto che fare da soli, ma se poi non venisse soddisfatto? Se il desiderio non venisse esaudito? Si passerebbe all’odio, alla bestemmia, alla convinzione di essere stati traditi. Si passerebbe a dare le colpe, a rinnegare tutti gli aiuti precedenti per infangare il nome di chi non ti ha aiutato in questa precisa occasione, e tutto questo perché? Per semplice pigrizia.

Non è vero che l’umano non può fare certe cose. Noi possiamo fare tutto ciò che vogliamo, ma è sempre più facile scaricare i pesi su qualcun altro e aspettare che faccia il lavoro per noi.

Riguardo l’obbligare l’entità a svolgere un compito per te, come andare a perseguitare qualcuno e così via, lo reputo molto oscuro e prima o poi ci si sbatte il muso.

Studente: Ho visto personalmente alcune persone lasciare il controllo del proprio corpo ad alcune “entità”, era palese che non fosse più quella persona, aveva richiamato semplicemente una vita passata? So che la possessione non è possibile, però vorrei capire meglio determinate cose, per esempio in alcuni film, si vede di persone che si lasciano controllare di spontanea volontà da fantasmi, persone tipo medium o sensitive.

Angel: Ok, non è una reale possessione perché questa consisterebbe nell’obbligare l’anima del corpo ad uscire per ospitarne un’altra, questo non è possibile. Si può, però lasciare che qualcun altro ti controlli è complicato da spiegare, ci vuole pratica.

Ciò che accade è molto complesso, perché potrà essere facilmente confondibile, spero mi seguiate quando una medium decide di far comunicare un entità attraverso sé, quello che sta facendo è lasciarsi comandare da lei, è come quando una persona dipende fortemente magari dal suo partner e lascia tutto il controllo della propria vita a lui, gli lascia decidere se essere felice o meno. Ok, questo è un piccolo esempio di manipolazione.

Ciò che fa una medium (ovviamente quella rara medium che fa seriamente e non le migliaia che recitano) è di lasciare che qualcun altro comandi il suo corpo, è una sorta di trance, quasi come quando si fa ipnosi regressiva, io lo reputo molto pericoloso perché a furia di far entrare ed uscire diverse personalità in te, se non impari un potente distacco da questi diversi Io, non saprai più riconoscerti e potresti rischiare di impazzire, effettivamente è per questo motivo che le medium le vediamo sempre con un’immagine da strega pazza, perché a forza di fare queste scenate si dimentica chi è lei e chi è altro, ci si confonde e non si riconosce più facilmente. Riguardo la possessione, invece, che capita di sentir nominare su di una persona ‘normale’, semplicemente una persona a caso, la prima cosa da chiedersi è: quella persona possedeva un’ energia positiva o negativa?

Sicuramente non era altamente positiva per aver richiamato un essere simile. La seconda domanda è: questa persona è stata vittima di una sfortuna o è andata a cercarsela (come è sicuro al 99% dei casi) andando a giocare con sedute spiritiche, sedute sataniche e chi più ne ha più ne metta? Una possessione è davvero rarissima, se riesci a beccarti una roba simile non si tratta di semplice sfiga, si tratta che tu sei andato a fare ca**ate con una mente debole, e questo fa divertire tremendamente questi giocherelloni. Perciò concludo con un’altra domanda, quello di cui parliamo è una reale possessione o semplicemente ha sue diverse personalità risvegliate che vanno in contrasto tra loro? Non riconosci che sei tu perchè è totalmente diverso da te, eppure è un tuo io di una vita passata che appartiene comunque a te stesso.

 

Questo documento è di proprietà di https://www.accademiadicoscienzadimensionale.com/. Tutti i diritti sono riservati, è vietata qualsiasi utilizzazione non autorizzata, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale, ivi inclusa la memorizzazione, riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque piattaforma tecnologica, supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione scritta da parte di Accademia di Coscienza Dimensionale, A.C.D. Ogni violazione verrà perseguita per vie legali. ©

 

 

Pagina 10

 

 

Se vuoi parlare invece di possessione, se tu vai a casa del toro vestito da prosciutto crudo ben colorato di rosso, come puoi pretendere che lui non si diverta a massacrarti? Te la sei cercata.

Mi dispiace essere insensibile, ma trovo ridicole tutte quelle persone che vogliono seguire la moda convinti che tagliarsi sul polso per “sacrificare” il proprio sangue in nome di satana e bla, bla, bla e bla ancora, e bla bla, poi tornano a casa piangendo da mammina e papino che qualcosa è entrato nella loro testa. Chissà cos’è? Cu cù.

La maggior parte di queste persone lo fa per moda, non gli bastava più il semplice fumarsi una sigaretta per sembrare più grandi e fighi? Ok, ora c’è la moda di diventare satanisti e farsi qualche canna, non sanno nemmeno cos’è realmente Satana, ma pur di sembrare sexy agli occhi di qualcun altro si fanno tagli sui polsi con croci al contrario e invocano numeri, nomi e parole a caso. Non sanno quel che fanno, ma hanno dentro un’intensa paura, una paura atroce che attira entità oscure come uno squalo è attirato dal sangue oltre chilometri di distanza, fuori vogliono dimostrare di essere forti, fighi e sexy indossando vestiti scollati da halloween di ‘streghe’ o ‘vampiri’, senza davvero comprendere che i demoni sexy li puoi trovare solo sui fumetti hentay, ma la realtà è ben diversa.

Ecco cosa accade, qui non si parla di semplice sfiga o caso, se tu fossi davvero sfigato ti capiterebbe di entrare in una casa piena di entità oscure che ti lancerebbero oggetti e ti farebbero dannare, questa sarebbe sfiga. La possessione è altro, non accade da un minuto all’altro, c’è un grande lavoro che va fatto dietro, potrebbe richiedere mesi o addirittura anni, ma se tu gli mostri la porta di entrata andando a fare queste tipiche bravate da giovani, beh, prenditi le tue responsabilità. In ogni caso la possessione non è così facile come sembra, richiede molto tempo e potrai bloccarla molto velocemente. La Chiave è Non pensiero, respira luce.

Studente: Tempo fa avevo letto un libro di persone che facevano sedute spiritiche e dicevano che un gruppo di fantasmi gli mandava oggetti o informazioni su chi erano ecc, e che questi fantasmi facevano come parte di un’associazione dove c’erano diversi livelli direzionali e loro avevano compiti diversi a seconda dell’importanza del fantasma o dell’energia di quel fantasma e che comunicavano tra di loro e mandavano messaggi a questo gruppo che faceva le sedute spiritiche, è possibile una cosa del genere? Che ci siano organizzazioni di fantasmi?

Angel: Ci sono molte storielle che inventano per attirare gente, ma delle volte ci sono invenzioni che possono avvicinarsi alla realtà, una roba simile è possibile ma la affronteremo in un secondo momento.

Studente: Ma il fatto di percepire fisicamente un fantasma freddo è una caratteristica di tutti loro o dipende dal loro intento? Magari alcuni si fanno percepire caldi. Vorrei capire quanto c’è di vero in questo e se cambia di caso in caso.

Angel: Beh, ci sono alcune cose che generalmente capitano, ma non è una regola, ci sono alcuni movimenti che più tipicamente utilizzano, come far venire brividi o respirare accanto alla persona da cui vogliono farsi sentire e così via, ma non è una regola, con ciò voglio dire che potresti sentire freddo e non per forza è un’entità, come potresti avere 10 entità che ti circondano e non sentire brividi, freddo o altre percezioni che si dice si debbano percepire in loro presenza.

Studente: Mi chiedevo se le entità talvolta “combattessero” tra di loro, stavo pensando magari a due entità energeticamente opposte, come potrebbe essere il caso di un “angelo” e un demone.

Angel: Si, ma questo non accade sotto gli occhi di un umano, a meno che non sia l’umano stesso, con alte percezioni, che può riuscire a beccare quel momento preciso, dimensione, frequenza e quant’altro, in cui sta avvenendo uno scontro.

Io ho avuto modo di assistere a certe situazioni, ma è un discorso molto avanzato, registra la domanda, perché in futuro sarà molto interessante.

 

Questo documento è di proprietà di https://www.accademiadicoscienzadimensionale.com/. Tutti i diritti sono riservati, è vietata qualsiasi utilizzazione non autorizzata, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale, ivi inclusa la memorizzazione, riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque piattaforma tecnologica, supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione scritta da parte di Accademia di Coscienza Dimensionale, A.C.D. Ogni violazione verrà perseguita per vie legali. ©

 

 

Pagina 11

 

 

Studente: Cosa distingue un demone da un’entità negativa?

Angel: Un demone è estremamente più potente, un’entità negativa potrebbe essere una persona morta che era molto pessimista, triste, angosciata, e che quando ha lasciato il suo corpo è stata perseguitata da queste sue maschere, da questi sentimenti che non era riuscita a distaccare durante la sua vita.

Un demone è altro, è oscurità folle che si porta dietro di vita in vita con il solo scopo di distruggere, creare panico, annientare qualunque essere vivente, è diverso.

Uno spirituale non pratico facilmente confonderà un’entità negativa da un demone perché le due, a primo impatto, possono sembrare molto simili.

Ho conosciuto demoni molto potenti che centinaia di entità oscure fanno davvero ridere a confronto di uno solo di loro, per chi non ha esperienza la differenza è minima e sfrutterà la parola demone solo per richiamare attenzione verso di sé, per sembrare potente, coraggioso e quant’altro, ma ci sono persone che dicono di aver visto e combattuto contro demoni che, se gli mettessi un’entità vera, anche una piccola debole e neutra, loro si bagnerebbero addosso di pipì e tutti i bisognini fisiologici esistenti.

C’è gente che dice di aver visto demoni, di averli domati, di aver fatto questo e quest’altro. Inviterei volentieri queste persone a passare una notte da sole con me, non per doppio senso, ma gli mostrerei cos’è realmente un fantasma, cosa significa averne realmente uno davanti, solo un piccolo fantasma, non pretendo che affronti un demone, sono sicura che scapperebbe piangendo. Per fortuna loro il mio senso di pietà è molto più elevato del senso di ego.

Studente: Mi pare di capire che di solito le entità più potenti, come è il caso ad esempio dei demoni, provengano da piani dimensionali diversi da questo, cioé da fuori da Gaia, dico bene?

Angel: Si, anche in Gaia ci sono demoni molto potenti, ma ne esistono ancor più potenti.

Studente: Cosa intendi esattamente per “entità neutra”?

Angel: Un’entità che non è né positiva né negativa, è un po’ così, che se ne frega di tutto e di tutti, che se non la disturbi lei non ti considera, ti passa accanto e ti ignora, non ti vede proprio, non le importa della tua esistenza.

Studente: Noi potremmo essere i “fantasmi” per gli esseri di un’altra dimensione? Cioè, nella loro dimensione essi sono fisici e noi appariamo in modo diverso? Alcune entità energetiche che la gente dice che siano fantasmi sono semplicemente esseri che stanno vivendo la loro vita, noi che stiamo vivendo la nostra vita qui, possiamo essere scambiati per altro?

Angel: Si, non è detto che loro ci vedano così come noi ci vediamo, noi abbiamo un corpo fisico, perciò ci vediamo a vicenda in questo modo, ma loro non lo hanno. Hanno un diverso modo di guardare, di vedere, perciò si, potrebbero vederci in altre maniere, in altre forme, magari ci potrebbero vedere come semplici sagome che si muovono, beh, dipende.

 

Questo documento è di proprietà di https://www.accademiadicoscienzadimensionale.com/. Tutti i diritti sono riservati, è vietata qualsiasi utilizzazione non autorizzata, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale, ivi inclusa la memorizzazione, riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque piattaforma tecnologica, supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione scritta da parte di Accademia di Coscienza Dimensionale, A.C.D. Ogni violazione verrà perseguita per vie legali. ©

 

 

Pagina 12

 

 

Studente: Mi chiedevo se esistessero entità che divorano/si nutrono di altre entità, come il pesce grande mangia il pesce piccolo.

Angel: In un certo senso si, stiamo parlando di grosse quantità di energia che assorbono dentro sé altre mini energie. A volte capita.

Studente: Quindi anche questo è uno schema che viene riutilizzato in altri contesti.

Angel: In alcuni casi si.

Studente: Mia sorella è convinta che ci sia un’entità che la stia infastidendo da molti anni… In pratica quando era ragazzina ha avuto delle esperienze molto simili a quelle che raccontasti nel vecchio forum… Mi ha raccontato cose piuttosto terribili… Per fare un esempio, mi ha raccontato che una notte ha sentito delle urla terribili, dei respiri affannosi e una cosa dura che le faceva pressione sulla testa e le ha immobilizzato completamente il corpo. Un’altra volta ancora dice di aver visto addirittura la manopola del fornello girarsi da sola. Da quella volta dice di avere sempre la sfiga che la perseguita e che ogni volta che studia qualcosa o qualcuno semplicemente le spiega qualcosa, lei non riesce a ricordare nulla, come una sorta di amnesia.
Con il passare degli anni e l’avvenire della crisi è diventata sempre più negativa e maliziosa nei confronti di tutti. In questi ultimi anni è arrivata anche a gesti piuttosto estremi perchè oltre ad essere sola e ad essere senza lavoro, non va affatto d’accordo con i nostri genitori, specialmente con mio padre con cui ci sono atteggiamenti e paroloni piuttosto violenti è possibile che sia sempre opera della stessa entità? Se sì è possibile cacciarla via?

Angel: Ok, comprendo. Sì, è possibile, ed è possibile cacciarla via ed eliminare tutti quei pesanti programmi negativi che inquinano casa e tua sorella. A prescindere che dipenda dall’entità o meno, con le tecniche di pulizia e difesa energetica spazzi via tutto. Ho avuto problemi molto pesanti anche io che mi hanno portata a lavorare su ACD. Avevo una famiglia molto violenta; casa mia era infestata da 5 entità, quindi puoi capire… Non è stato facile, ma quando ho iniziato ad applicare seriamente le tecniche tutto è iniziato a migliorare molto velocemente, ecco perchè le insegno.

Studente: Ma c’è un motivo per cui le case si infestano da queste entità?

Angel: Ci possono essere tantissimi motivi, e più emani negatività, più attiri entità negative.

Studente: Anche casa mia è stata infestata più volte… In tutto questo tempo, quando provavo ad andare in astrale, mi sono sentito paralizzato, alle volte non respiravo, e non mi muovevo, ma poi sono riuscito a liberarmi cercando di far uscire fuori molta energia… Ora quello che mi chiedo è: perché queste entità non vogliono che io vada in astrale?

Angel: Per prima cosa, c’è da dire che spesso è il proprio corpo umano a tentare di non far uscire l’energia, per fare gli Oobe, per paura inconscia… Ma delle volte è vero potrebbe capitare anche che siano le entità. Beh, quel che dico sempre: se ti vietano un esperienza è perchè quella ti servirà ad evolverti e al mondo intero non fa piacere che ti evolva, perchè se accade, tu uscirai dagli schemi, dalle catene di tutti, e nessuno più potrà domarti… E’ per questo che dovete evolvervi.

Studente: Ho sentito che a parte le larve che prosciugano energia, si potrebbe trattare di entità che vogliono non solo l’energia ma la soddisfazione di tenere una persona sotto gli schemi. Secondo te?

Angel: Sì, spesso capita, è vero. Anche per questo insegno la Difesa Energetica, così mandi via chiunque ti voglia bloccare-infastidire-fare del male.

 

Questo documento è di proprietà di https://www.accademiadicoscienzadimensionale.com/. Tutti i diritti sono riservati, è vietata qualsiasi utilizzazione non autorizzata, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale, ivi inclusa la memorizzazione, riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque piattaforma tecnologica, supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione scritta da parte di Accademia di Coscienza Dimensionale, A.C.D. Ogni violazione verrà perseguita per vie legali. ©
64+

373 Commenti

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commento *

Nome *
Email (opzionale)


  1. Foto del profilo di Angelo

    Grazie. Molto istruttivo. Mi piacerebbe vedere qualcosa di diverso dall’ordinario.

  2. Foto del profilo di Naya Ra

    Letto e riletto! Ed ogni volta mi rendo conto di aver dimenticato qualcosa. Non vedo l’ora di leggere altro su questo tema.

  3. Foto del profilo di Sonia

    Ci sono eventi, fatti che ti capitano senza averli cercati, non ti sai dare una spiegazione e se li raccontassi a qualcuno direbbero che te li sei sognati. Qui ho trovato le risposte grazie

  4. Foto del profilo di MYRIAM

    Documento me-ra-vi-glio-so!!!!! Avrei letto altre 150 pagine!!😍 Graziee!!!❤

  5. Foto del profilo di Morgana13

    Non vedo l’ora di imparare a difendermi e soprattutto a vedere

  6. Quindi dobbiamo in ogni caso praticare per proteggerci, allenando il sesto senso a riconoscere le entità positive e negative