• Home
  • Step 1
  • 27 – I Sogni – Cosa sono i Sogni (1 parte)

27 – I Sogni – Cosa sono i Sogni (1 parte)

Questo articolo è disponibile anche in formato Audio, se desideri ascoltarlo clicca qui  altrimenti clicca play sul video qui sotto:


 

Pagina 1 su 2

Se nominiamo la parola Sogni, partiamo subito con il presupposto che non si tratti di un argomento serio e interessante, perché abbiamo associato ai sogni gli unici significati di fantasia. Siccome tutti sogniamo, tutte le notti o quasi, sottovalutiamo questo genere di esperienza perché abituati ad averla da sempre. È vero che la maggior parte dei sogni sono “soltanto sogni”; ma non tutti loro sono composti da sola fantasia. Ci sono sogni che rivelano informazioni molto più importanti di quanto si pensi, sia della nostra personalità, che del nostro futuro, come del nostro passato. Alcuni sogni non sono soltanto sogni, perché per quanto possano sembrare assurdi sono veri e propri ricordi di esperienze che abbiamo realmente vissuto, ma consciamente non le ricordiamo, così riaffiorano la notte mentre dormiamo. Altri generi di sogni ci permettono di vivere esperienze extrasensoriali, come ad esempio comunicare con persone che non ci sono più; altri ancora ci permettono di vedere il futuro, anche in modo molto dettagliato.

Esistono diversi tipi di sogni, a partire dal più famoso sogno Lucido sino a giungere al sogno Premonitore. I sogni ci permettono di notare ciò che coscientemente non riconosciamo subito. Non si tratta solo di sogni fantasiosi, ma anche di una parte di informazioni che, fra un sogno e l’altro, ci vengono rivelate. Tante volte pensiamo che i sogni non abbiano nessun significato, o che al massimo possano avere un’interpretazione psicologica del soggetto che sta sognando. In verità i sogni possono nascondere molto di più. Ti sarà capitato di sicuro, più di una volta nella vita, di fare un sogno in apparenza fantasioso, ma che ti ha lasciato una bruttissima sensazione anche dopo il risveglio. Le scene vissute nel sogno potevano essere anche impensabili, tant’erano lontane dalla realtà, eppure quando ti sei svegliato – e per diverse ore successive – sei rimasto scosso da quel sogno. In apparenza poteva sembrare un sogno normalissimo, eppure ti ha lasciato scosso e disturbato addirittura per i giorni successivi. Perché un banalissimo sogno dovrebbe provocarti questi effetti così negativi? Anche ipotizzando che fosse stato un incubo, dal momento in cui ti sei svegliato sapevi che era tutto finito; quindi perché ti ha lasciato di pessimo umore anche dopo il risveglio? Quello non era soltanto un sogno. Naturalmente lo scenario che hai visto potrebbe essere stato quasi del tutto fantasioso, eppure all’interno di quel sogno c’era qualcosa di reale, che ti ha lasciato quella sensazione fastidiosa anche dopo il risveglio, proprio perché quello non era soltanto un sogno.

Certe volte poi, i nostri incubi vengono provocati da presenze negative che riescono ad influenzare il nostro sonno tanto da disturbarlo. In apparenza tutto è calmo intorno a noi, perché il Low ci impedisce di vedere ciò che di energetico ci circonda; eppure loro riescono a vederci, perché non hanno il problema del Low. Di conseguenza, le entità, riescono a vederci e influenzarci negativamente, mentre noi subiamo perché non riusciamo a vederle, quindi non ci poniamo il problema di difenderci da loro. Ed è qui che sbagliamo. Solo perché non vediamo qualcosa non significa che questa non esista, e peggio ancora, non significa che anche lei non riesca a vederci. Tutti noi purtroppo siamo lo zimbello delle entità, perché loro vedono noi, ma noi non vediamo loro, e addirittura neanche crediamo nella loro esistenza! Così facendo, loro hanno la libertà assoluta di influenzarci negativamente e di giocare sulle nostre vite, senza che facciamo nulla per opporci.

Quando dormiamo siamo molto vulnerabili, tant’è che il nostro sonno può essere facilmente influenzato da energie esterne che ci colpiscono. Allo stesso tempo però siamo anche più percettivi. Non solo le entità negative sono capaci di influenzarci, ma anche altri tipi di energie che possono avere scopi positivi o negativi. Capita molto spesso che le entità cerchino di comunicare con noi attraverso i sogni, perché è una via molto più semplice, per loro, rispetto alla comunicazione verbale da svegli per come ce l’aspettiamo noi. Infatti, ci immaginiamo che se un’entità volesse comunicare, dovrebbe apparire davanti ai nostri occhi e dirci per filo e per segno ciò che intende rivelarci.

Pagina 2 su 2

Ma la realtà è molto più complessa, perché esiste il Low che cerca di bloccare tutto questo. Quindi le entità non riescono a comunicare con tanta facilità, e talvolta ci provano attraverso i sogni. Perciò, qualche volta, i nostri sogni non sono soltanto sogni, perché al loro interno possiamo trovare comunicazioni reali. Ma le entità non sono le uniche che provano a comunicare con noi durante il sonno. Anche il nostro inconscio cerca di comunicare, seppure sembri così scontato e ovvio. In verità non dovremmo sottovalutarlo poi così tanto, poiché tante volte prova a farci comprendere ciò che noi, durante il giorno, non vediamo o non vogliamo vedere. Alcune volte la nostra mente vuole comunicarci qualcosa che non riusciamo a capire da svegli. Il nostro inconscio non è soltanto un recipiente di ricordi e informazioni, ma è molto più profondo e intelligente, tanto che cerca di comunicare con noi per farci capire che cosa c’è che non va. Non c’è da stupirsi se certe volte i sogni ci rivelano ciò che sta accadendo, proprio in quei giorni, intorno a noi. Da svegli potremmo non aver compreso la situazione in cui ci troviamo, ma i sogni potrebbero rivelarcelo. È come se il nostro inconscio vede e registra, anche ciò che noi non capiamo istantaneamente; dopodiché, durante i sogni, prova a comunicarcelo. Ma spetta a noi comprendere quei messaggi dettati dall’inconscio, perché non sempre sono così facili da intuire! Tante volte i nostri sogni preannunciano un cambiamento molto forte nella nostra vita, che dopo pochi giorni si avvera realmente. Certe volte si tratta di messaggi dal nostro inconscio che vuole comunicarci ciò che ha avvertito, attraverso i segnali che durante il giorno noi non abbiamo compreso: ma lui sì e cerca di comunicarcelo. Altre volte, invece, si tratta proprio di Sogni Premonitori, perché non c’era alcun dato che potesse avvertirci di quell’improvviso cambiamento, eppure lo abbiamo sognato e, dopo poco tempo, si è avverato con grande precisione. I sogni Premonitori non sono così rari, o meglio ci sono persone che li vivono molto più frequentemente di altri, al punto da compiere anche più di un sogno premonitore a settimana. C’è chi compie sogni premonitori quasi tutti i giorni.

Poi ci sono i sogni Lucidi, ovvero quei sogni in cui ti rendi conto di stare sognando, al punto che puoi decidere di fare qualunque cosa: per esempio puoi decidere di volare, oppure di respirare sott’acqua, perché ti sei reso conto di essere dentro un sogno e sei consapevole che sia tutto finto, illusorio, perciò giochi nel sogno perché sai che non ti può accadere nulla di male. Non è straordinario? Eppure, ben pochi si rendono conto che i sogni lucidi possono diventare molto più interessanti, se saputi utilizzare. Alcune persone hanno compreso che il sogno è una vera e propria dimensione, che si può sfruttare come trampolino da lancio per infilarsi in altre dimensioni più interessanti. Per esempio si può utilizzare il sogno lucido per riuscire a compiere un vero e proprio Viaggio Astrale. A questo punto ti rendi conto che i sogni non sono soltanto sogni, ma possono diventare porte per altre dimensioni, se impariamo ad utilizzarli. Questa non è che una breve introduzione al mondo dei sogni, perché essi sono una vera e propria dimensione che si può sfruttare per compiere gesti reali. Basti solo pensare che attraverso il sogno puoi riuscire a comunicare con un’altra persona, anche molto distante da te fisicamente, ed entrambi al risveglio ricorderete di aver compiuto lo stesso identico sogno. Questa non è forse una comunicazione telepatica?

Successivamente approfondiremo l’argomento Sogni e ti assicuro che sarà molto più affascinante del previsto.

Fine pagina 2 su 2. Se hai gradito l’articolo, commenta qui sotto descrivendo le tue sensazioni durante la lettura o la pratica della tecnica proposta.
Questo documento è di proprietà di https://www.accademiadicoscienzadimensionale.com/. Tutti i diritti sono riservati, è vietata qualsiasi utilizzazione non autorizzata, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale, ivi inclusa la memorizzazione, riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque piattaforma tecnologica, supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione scritta da parte di Accademia di Coscienza Dimensionale, A.C.D. Ogni violazione verrà perseguita per vie legali. ©

 

137+

819 Commenti

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commento *

Nome *
Email (opzionale)


  1. Ho imparato ad avere grande rispetto dei miei sogni…i miei sono perlopiù premonitori….all’inizio mi spaventavano molto,poi quando ho capito che il tutto accadeva per avvertirmi,ho ringraziato…
    Grazie 🙏

  2. I Sogni, un argomento veramente interessante, possono interagire con il Low, con le entità, con il nostro inconscio… è inoltre possono essere rivelatori di realtà che avvengono attorno a noi e che da svegli non possiamo intuire. E poi i vari tipi di sogni, premonitori, lucidi, comunicativi, che ci possono portare fino ad un’altra dimensione.
    Molto affascinante da approfondire il tutto.
    Grazie

  3. Effettivamente è un’argomento che molto spesso ignoriamo o a cui diamo poca importanza però a pensarci bene è qualcosa che ci fa capire qualcosa in più su questa realtà e su cosa sia la realtà, cioè può essere un’argomento che può farti avvicinare poi ad altri argomenti spirituali. Sicuramente c’è molto di più di quello che pensiamo e spero di scoprirlo al più presto. Grazie

  4. Lavorare sui sogni deve essere una bellissima esperienza
    grazie

  5. L’ argomento sogni è molto interessante ma anche a me è capitato di sottovalutarlo.
    Spesso ricordo di aver sognato qualcosa ma non ricordo quasi mai in modo soddisfacente il contenuto, oppure mi sembrano sogni di poco conto.
    Dopo aver ascoltato questo articolo sicuramente cercherò di fare più attenzione a cosa sogno, sforzandomi di ricordare ed appuntandomi quanto possibile.
    È fondamentale non dimenticare quanto possiamo essere manipolati dalle entita durante tutta la giornata, ma soprattutto di notte ed è qui che ancora una volta è importantissimo proteggersi anche prima di andare a dormire per evitare brutte sorprese, ma viceversa per alzarsi al mattino in maniera nettamente migliore.
    In un periodo della mia vita dove mi stavo interessando allo smart working, una notte ricordo di aver sognato un nome, quando mi sono svegliato l’ho cercato sul web, per capire a cosa si riferisse visto che non conoscevo nulla di quel nome e alla fine si trattava di un’azienda che proponeva smart working, se non sbaglio francese; poi non mi è servito a molto però è stata una piacevole esperienza.
    Questo per dire che spesso sottovalutiamo sogni sicuramente molto più importante di quello che ho appena accennato solo per non aver indagato.
    Grazie mille Angel per queste preziose informazioni, non vedo l’ora di proseguire nell’apprendimento di questo argomento.
    Grazie mille!

  6. Credo di essere stata cosciente raramente all’interno di un sogno eppure, nonostante cerco di provarci, continuo a non riuscirci. Di conseguenza l’argomento “sogni” mi interessa particolarmente.

  7. Faccio sempre una marea di sogni, alcuni più vividi e altri meno, sicuramente c’è un significato dietro che adesso potrei comprendere.
    Grazie

  8. Riletto perché ne avevo bisogno.
    Nel processo di rivisitazione del primo step mi sono fatto guidare dall’istinto per scegliere alcuni documenti da rileggere e questo è entrato nel mazzo. Sono davvero contento di averlo letto, credo sia stato modificato dalla mia prima lettura e devo dire che lo trovo molto affascinante. In realtà non dice molto di compiuto ma accenna ad un mondo che si prefigura incredibilmente interessante. E’ un po’ come leggere la copertina (o l’introduzione) di un libro, non puoi aver capito il contenuto del libro ma hai sicuramente capito se ti interessa o meno, hai magari avuto qualche prima informazione. Ecco questa introduzione all’argomento “sogni” permette di sbirciare in un mondo nuovo ed estremamente affascinante. Come sempre per tutto ciò ringrazio la nostra instancabile Angel.

  9. Ah, potrei dire di essere quasi un’esperta di sogni! Ho un’attività onirica importante ogni notte, scrivo i miei sogni, cerco di analizzare e indagare su tutto, sto attenta a quello che succede i giorni dopo e mi faccio la mia idea…Tipo Jung, ma questo l’ho scoperto tardi e mi ha resa molto fiera di me stessa. So classificare e distinguere i sogni, ormai, e posso dire che aspetto la notte per fare viaggi ed esperienze interessanti come un bambino che aspetta Babbo Natale o il giorno in cui si va a Luna Park. Il mio sogno ricorrente e quello in cui volo a qualsiasi altezza ed è una sensazione fantastica! Ma ho anche abbastanza incubi nei quali lotto come una guerriera fortissima contro tutte le tipologie di nemici, conosciuti o sconosciuti, descrivibili o non descrivibili. Sogni premonitori, sogni in cui dei defunti mi chiedono di salutare i loro cari…4-5 sogni a notte non sono pochi e quando sento persone dire che non sognano mai rimango esterrefatta!

  10. Non ricordo bene i sogni degli ultimi mesi, forse ricordo meglio quelli più brutti che ti svegliano nel sonno dalla paura e adesso non né faccio più o ne faccio di meno grazie alla protezione psichica, comunque non dovremmo sprecare 1/3 della nostra vita dormendo senza saper sfruttare questa risorsa.
    L’argomento dei sogni è uno tra gli argomenti che vorrei approfondire di più, ho avuto qualche esperienza particolare durante la notte e vorrei capire cosa mi è successo e perché.

  11. Nell’ultimo periodo mi capita di sognare molto più del solito, e soprattutto sogno più volte durante la notte. Riesco a ricordare molti di essi, ed alcuni anche nel dettaglio. Non so come interpretarli però.
    Ricordo molto chiaramente un sogno che feci da piccolo, in cui effettivamente volavo dentro casa di mia nonna, ed uscii dal balcone continuando a volare all’interno del residence, tra gli alberi ed il parcheggio auto… ancora oggi non so spiegarmi se fosse un sogno lucido, o chissà se inconsciamente subii un OOBE.
    Ho intenzione di saperne di più a riguardo, ed imparare a comprendere i miei sogni.

  12. Sono molto legata ai sogni, da sempre. Sento molti che da quando meditano sognano di più e si ricordano tutto. Io ho sempre sognato molto e ricordavo molti particolari. Da quando sono in ACD dormo poche ore, per rimanere più cosciente possibile. Forse perché dormo poche ore, ma faccio fatica a ricordare i sogni, ne ricordo pochissimi e soprattutto sono leggeri flash con pochissimi dettagli, in pratica l’opposto di prima. Non vedo l’ora della lezione per sapere un parere.Grazie per la spiegazione.

  13. A me è capitato una notte che dormivo con la mia migliore amica di sognare la stessa bambina identica, io sognavo che cercava la madre e lei il padre.

  14. Io spesso non ricordo i miei sogni o comunque non ne sono consapevole. Non riesco a cogliere cosa il mio inconscio vuole dirmi attraverso i sogni.

  15. Adoro l’argomento sogni! Mi hanno sempre affascinato. Ho sempre provato a decifrarli e a comprenderli, mi mancavano alcuni tasselli però come quello che è un mezzo che usano anche le entità. Da quando ho intrapreso questo percorso poi sono diventati molto più importanti e frequenti. Non vedo l’ora di approfondire tutto quello che c’è da sapere al riguardo!

  16. E’ vero che e’ successo anche a me di svegliarmi con brutte sensazioni al risveglio da certi sogni, mi ci riscontro anche su cio’ che si dice dei sogni lucidi ma in genere i miei sono sempre brutti alcuni me li ricordo per anni forse appunto pilotati da brutte entita’,ma cio’ che nel mio caso non mi spiego e’ come mai il 99% delle volte non ricordo nulla del mio sonno ,spero comunque di venire delucidato ulteriormente in seguito.Argomento molto interessante grazie accademia.

  17. Io con i sogni premonitori devo imparare a conviverci. Non scorderò mai quella volta che sognai una persona e due giorni dopo l’ho conosciuta, era lo stesso volto che mi apparve in sogno, incredibile!

  18. Argomento molto interessante… è strano, ma negli ultimi anni non ricordo i miei sogni, mentre una volta, se si può dire “sognavo molto di più”, anche se sarebbe più giusto dire “ricordavo molto di più”… chissà per quale motivo non ricordo più i miei sogni?!? Continuerò a leggere, magari lo scoprirò…

  19. Sono pochi i sogni che ricordo, per la maggior parte non ricordo nulla

  20. Sogno tantissimo tutte le notti.Alcuni sono così impressi in me che ricordo perfettamente sogni fatti da piccolissima.Ho fatto sogni lucidi,premonitori(l’ho compreso dopo)e anche incubi.Non sono in grado di capirne mai il significato e mi auguro andando avanti nel percorso di riuscire a comprendere cosa i miei sogni vogliono comunicarmi

  21. Mi capita raramente di ricordare ciò che sogno, spesso mi sembra di non sognare affatto, ma quando capita è davvero strano, vorrei saper dare la giusta interpretazione… mi affascina molto l’argomento soprattutto se c’è un significato a tutto ciò, spero di approfondire presto il tema sui sogni