069 – Le Entità (3 parte)

Pagina 1

 

 

Studente: Ciao Angel, il mio papà se n’è andato da 30 anni e la mia mamma da 20 anni, non erano coscienti di vivere in una illusione, ti chiedo quindi se posso incontrarli anche per pochi istanti (in questa vita) senza creare loro problemi e come posso fare (hai detto comunicare con sentimento ma come faccio a sapere se ricevono il mio messaggio e se si sono reincarnati?) quindi, cosa devo imparare?

Angel: Ovviamente per imparare il linguaggio della percezione devi lavorarci su, si tratta di sesto senso ed è necessaria molta pratica, soprattutto meditazione, perché come fai a riconoscere se quel pensiero è tuo o suo? Ovviamente imparando il non pensiero, così riuscirai a distinguere quale sia la verità dall’illusione del tuo regolatore. Quindi puoi comunicarci si, ma prima di tutto devi imparare come comunicarci senza legarli troppo a questa dimensione, altrimenti potresti comunque recare danno ad alcune loro scelte (esempio, se loro ancora non si sono reincarnati e stanno tentando di farlo) perciò sicuramente devi seguire il tuo istinto e fare ciò che senti sia giusto di fare, senza però dimenticare che non devi lasciar ingannare il tuo istinto dal tuo desiderio. Concentrati quindi sul tuo chakra del cuore con l’intento (il desiderio) di comunicare con loro senza però volerli legare a te, il distacco è fondamentale. Puoi comunicarci, non è proibito, l’importante è che non diventi un ossessione. Ciò che ti ho appena spiegato non va fatto durante la meditazione, dato che non devi deconcentrarti dal tuo vero obbiettivo, perciò non devi passare tutte le meditazioni a pensare ai tuoi genitori o altro, semplicemente quando senti di farlo prenditi un attimo libero e concentrati sul tuo petto con l’intento di comunicare con loro, sentirai di esserci riuscito. Ovvio che poi il tuo regolatore arriverà con frasi come “ma noo, non è vero, queste cose non esistono, tutto ciò non si può fare, non è possibile, non hai fatto niente di tutto ciò!” ma tu ignoralo, ci sei riuscito e te lo sentirai dentro, anche se il tuo cervello ti dirà il contrario.

Studente: Premesso che quando ancora non conoscevo le tecniche di ACD, quando andavo a dormire mi mettevo in “braccio a Dio” e chiedevo che solo le anime al 100% di luce si avvicinassero a me per aiutarmi nel percorso di crescita.. infatti siete arrivati voi dell’accademia… mio padre è morto in casa mia, era malato di alzheimer molto attaccato comunque alla vita. Dopo qualche mese ho sistemato la sua stanza che doveva essere la mia. Durante i lavori quella mattina mi accadeva di tutto per non farmi andare avanti, viti che cadevano in continuazione e tanti piccoli inciampi che mi legavano nel non procedere, a quel punto ho avuto la sensazione che fosse mio padre, commuovendomi ho cominciato a parlare con lui con il cuore dicendogli che non doveva avere paura e che quello che era successo: aveva lasciato il suo corpo e comunque poteva guardare oltre e ritrovare tutti coloro che aveva precedentemente amato e lo stavano aspettando… da allora mio padre non l’ho più percepito dispettoso, anzi, vive come tutti gli altri nel mio cuore in piena libertà soprattutto per loro. Quello che mi chiedo ora è se non gli ho detto una bugia dando credito a ciò che credevo fosse vero ossia che incontrava qualcuno amato.

Angel: Non puoi sapere se hai mentito o meno, dato che non sai se realmente ha incontrato qualcuno o se si è reincarnato o ancora chissà cos’ha deciso di fare, perciò a prescindere non dovrai sentirti in colpa, tu non ne hai colpa, lui era libero di fare le sue scelte e di combattere per reincarnarsi o se cadere nell’illusione.

 

Questo documento è di proprietà di https://www.accademiadicoscienzadimensionale.com/. Tutti i diritti sono riservati, è vietata qualsiasi utilizzazione non autorizzata, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale, ivi inclusa la memorizzazione, riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque piattaforma tecnologica, supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione scritta da parte di Accademia di Coscienza Dimensionale, A.C.D. Ogni violazione verrà perseguita per vie legali. ©

 

 

Pagina 2

 

 

Comunque vada, nonostante quel che accade in Gaia, in fondo loro non stanno male, è vero, muoiono del tutto, ma è come un anestesia che non ti fa provare dolore. E’ comunque qualcosa che è difficile da accettare, ma sarebbe stato peggio sapere che loro abbiano sofferto tanto durante l’entrata in Gaia, quindi almeno su questo possiamo sapere che in fondo non sono stati male.

Studente: E’ possibile convivere con entità positive di cui si possa notare il chiaro intento di aiutarti o avvertirti in caso di brutte cose che debbano capitare o ancor di più che riescano addirittura ad accarezzarti e che si può sentire nella casa anche se nel mio caso non vedere? E di cui si intende chiara la sua identità umana? Con un riguardo ancora cosi ”umano” da fare attenzione a non spaventarmi? Capita che questo mio convivente mi dia dei ”segni” che però io non sempre so interpretare correttamente sul momento, ma che si rivelano assai appropriati quando a fatto accaduto vi ripenso, questa entità non vive qui sempre, nel senso che non sento costantemente la sua presenza ma viene con frequenza. E’ una percezione corretta la mia? Secondo me è la stessa presenza che nella casa di prima, quando ebbi mia figlia, le fece visita un paio di volte di notte facendo suonare tutti i suoi giocattolini che era venuta a vederla.

Angel: Certamente è possibile, ma non per forza se tenta di non spaventarti significa che sia stata per forza umana, come anche se si presenza in sembianze umane non significa ugualmente che lo sia stata, può comunque decidere di prendere quelle sembianze semplicemente per sembrarlo. Quindi si, capita di avere queste entità buone che decidono di seguirti e farti compagnia o venirti a trovare, in realtà a molti di noi capita ma è raro accorgersene, quindi la vera domanda non sarebbe se è possibile avere qualcuno di buono e positivo che venga a trovarci e delle volte aiutarci, ma come si fa a riconoscerli e accorgerci quando siamo stati aiutati? Delle volte è giusto non accorgersene, per credere di avercela fatta da soli e non grazie a qualcun altro, questo aumenterà la nostra autostima e farà in modo di farci sentire forti durante le prossime difficoltà, anziché dipendere dall’aiuto di altre entità; ma per accorgersi di ciò, che è davvero importante, è essenziale imparare a diventare coscienti. Se è giusto che tu scopra chi e quando ti ha aiutato o meno, lo lascerai decidere alla Forza, ma se non agisci non lo scoprirai solo per voler suo, come per tutto, se non agisci le situazioni non accadranno solo per regalo. Sono cose che vanno meritate.

Studente: 22 anni fa ebbi un parto gemellare; una settimana prima del parto uno dei 2 gemelli morì. Dopo 2 anni ebbi un altro bimbo sempre maschio. E’ possibile che fosse il mio piccolo morto in quella gravidanza? Perché se è così, succede questo?

Angel: Non posso dirlo con certezza, perché se quel bambino aveva un anima allora potrebbe essere che ha deciso di reincarnarsi di nuovo e quindi è lo stesso bambino, ma se quel bimbo non aveva un anima no, sono due bimbi diversi.

Studente: Questa dimensione è l’unica in cui esiste il tempo e lo spazio e l’illusione che sia reale?

 

Questo documento è di proprietà di https://www.accademiadicoscienzadimensionale.com/. Tutti i diritti sono riservati, è vietata qualsiasi utilizzazione non autorizzata, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale, ivi inclusa la memorizzazione, riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque piattaforma tecnologica, supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione scritta da parte di Accademia di Coscienza Dimensionale, A.C.D. Ogni violazione verrà perseguita per vie legali. ©

 

 

Pagina 3

 

 

Angel: Non è l’unica, esistono altre dimensioni in cui si vive attraverso il tempo e lo spazio, e anche l’illusione del Matrix.

Studente: Ma noi possiamo spostarci in altre dimensioni?

Angel: Certamente, è ciò che insegno.

Studente: Tempo fa vivevo in una villa del ‘600 e un pomeriggio mi accadde una strana esperienza: mentre conversavo con amici, il muro di fronte a me si popolò di mostri grigi che sembrava volessero mordere con i loro denti aguzzi, alla loro sinistra comparve una figura nera di monaco con cappuccio, senza volto, non ero impaurito ma incuriosito, le figure grigie erano minacciose e sembrava volessero staccarsi dalla parete per aggredire, all’improvviso, alla loro destra comparve un monaco con cappuccio uguale all’altro come forma ma era più grande e luminoso e si ingrandì molto. A quel punto sparirono tutte le figure grigie e il monaco nero e poi anche quello luminoso e allora accadde una cosa stranissima, dal mio plesso solare uscì un grande cedro che ruotava molto velocemente, sempre di più, finché mi trovai a viaggiare nell’universo, in mezzo ai pianeti, riconobbi la luna, marte e altri pianeti tutti allineati sullo stesso asse e li vedevo molto da vicino come si vede la terra dalla luna, poi tornai e non vidi più nulla, solo i miei amici. Sono passati 30 anni ma il ricordo è presente e ti dirò, piacevole. Sono stato in un’altra dimensione o cos’altro? Grazie.

Angel: Si, stavi facendo un esperienza dimensionale molto interessante, perciò, sei sicuro fossero semplici entità?

Studente: Di tutto quello che dici mi rendo conto che ne ho fatto di esperienza, ma la paura mi ha fatto negare o non dar peso a tutto ciò. Credo che quello che mi ha aiutato a non soccombere totalmente sia stato l’allenamento continuo verso il pensiero positivo, cercando di trovare la parte positiva nell’opportunità che si presentava, quindi diciamo che in qualche modo me la sono cavata. Quando, però, chi ti vive accanto, è in balia di tutto questo tipo di energia e vive costantemente dentro la paura, avendo solo pochi momenti di fiducia, come possiamo fare a ripulire e a portare luce nella loro vita che poi è anche la nostra?

Angel: Le persone che ti circondano sono ovviamente più incoscienti di te, perché, non sapendo quanto te che è necessario essere positivi per vivere davvero, non è facile spiegarglielo a parole, pertanto il mio consiglio è quello di meditare tanto e di respirare prana ed espanderla anche in sua presenza, così che lei inconsciamente si nutrirà di prana e potrà sentirsi un po’ meglio. Sarà un lavoro tosto inizialmente, ma a furia di farlo, vedrai che ci sarà un cambiamento interessante. Ricorda comunque di tagliare i fili da tutti, perché amici o nemici, tutti ti abbassano di tonale, quindi è importante che tu rimani alta, per te stessa e per gli altri.

Studente: Tempo fa, ero a leggere un libro ed era tardi, con l’abat giour, la luce bassa della stanza divenne verde, quasi fluorescente e in alto su un angolo del soffitto vidi un ombra di un grosso insetto tipo grillo, quasi mezzo metro, immobile con solo le antenne o quello che erano che fremevano senza sosta. Mi metteva ansia ma non sapevo che fare, ebbi si l’impressione che volesse la mia energia ma non si muoveva dall’angolo e quindi dopo un bel pò non sapendo come comportarmi mi decisi di dormire sperando fosse un allucinazione, ma non fu cosi. Altre due volte la camera divenne verde anche a luci completamente spente e ci si vedeva benissimo, cosa vidi? L’insetto però lo vidi solo quella volta.

 

Questo documento è di proprietà di https://www.accademiadicoscienzadimensionale.com/. Tutti i diritti sono riservati, è vietata qualsiasi utilizzazione non autorizzata, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale, ivi inclusa la memorizzazione, riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque piattaforma tecnologica, supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione scritta da parte di Accademia di Coscienza Dimensionale, A.C.D. Ogni violazione verrà perseguita per vie legali. ©

 

 

Pagina 4

 

 

Angel: Quando ho detto insetti energetici, non mi riferivo ad insetti come i nostri, come scarafaggi etc ma energetici come fantasmi, ma mi riferivo ad esserini piccolini fatti di energia che sono ‘piccoli e deboli’ quanto gli insetti. Quando invece si vedono molti insetti dei nostri, come scarafaggi, ragni, falene, etc, e tal volta anche animali come il serpente, o anzi anche come gli scorpioni, durante visioni anche in meditazione, sono spesso simboli di Gaia, come che voglia spaventarti per il fatto che stai diventando un po’ troppo potente per ‘i suoi gusti’, nel senso che sta trovando davvero troppa difficoltà a tenerti sotto controllo e quindi prova con un tentativo davvero disperato di farti paura, ma ovviamente fallisce. Stiamo però cambiando argomento, quindi non credo tu mi stia parlando di entità e a questo punto (dato che l’insetto lo hai visto solo una sera) mi viene il dubbio che fosse li di passaggio ma che c’entri poco con il fattore luce, che poteva essere dovuto a qualche energia che passava in quella zona. Ma hai detto davvero troppi pochi dettagli, quindi non posso dire con certezza.

Studente: A casa dei miei suoceri mi capita spesso di intravedere con la coda dell’occhio dei movimenti. Una sera vidi una donna in camicia da notte camminare nel corridoio, la mattina dopo lo dissi alla mia compagna, che mi disse che fin da piccola le capitava di vedere la stessa figura che le descrissi, ma che non le aveva mai dato fastidio. Come posso cercare di aiutarla, se avesse bisogno di aiuto?

Angel: Beh, tipicamente si crede che le entità vengano per chiedere aiuto, ma se semplicemente lei voglia stare a passeggiare senza bisogno che noi ‘umani’ cerchiamo di dargli aiuto, che lei non ha chiesto? Voglio dire, se lei non chiede aiuto, perché dobbiamo per forza sentirci in dovere di aiutarle, quando magari invece il nostro aiuto non farebbe altro che darle fastidio perché ciò che per noi è un aiuto per lei potrebbe essere l’opposto? Certamente respirando prana e riempendo la casa di prana, le farai un grande piacere, ma per il resto io consiglierei di lascarla in pace, in fondo che disturbo ti dà.

Studente: Quando parli di larve e dici che si nutrono della nostra energia più corposa, mi hai fatto sorgere una domanda: ma meditando noi diventiamo appetibili ancora di più agli occhi/bocca delle larve oppure diventiamo indigesti? Credo di conoscere la tua risposta ma giusto per non avere dubbi; credo di avere a che fare con una particolarmente bulimica che si è piantata sulla 5 sacrale che mi fa impazzire spesso quando medito per non parlare degli acciacchi ovviamente, ma solo per dirti quanto è dispettosa.

Angel: Dipende ovviamente da che genere di entità o larva parliamo, dato che ci sono quelle molto negative che appena ti riempi di luce si allontanano dal ‘dolore’, dato che la luce ovviamente allontana il dark side, altre invece più neutre si sentono attratte e se non ti difendi si, ti succhiano energia. Sono quindi entità o larve più neutre, ovvero che non vengono per ferirti o per farti del male, ma è loro piacere nutrirsi di energie pulite e quindi devi allontanarle, per questo motivo dico “difenditi a prescindere” che siano buone o cattive.

 

Questo documento è di proprietà di https://www.accademiadicoscienzadimensionale.com/. Tutti i diritti sono riservati, è vietata qualsiasi utilizzazione non autorizzata, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale, ivi inclusa la memorizzazione, riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque piattaforma tecnologica, supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione scritta da parte di Accademia di Coscienza Dimensionale, A.C.D. Ogni violazione verrà perseguita per vie legali. ©

 

 

Pagina 5

 

 

Studente: Prima hai detto che ci sono entità grigio bianche che non sono buone e entità come gli shadow che sono scure ma non sono negative, mi chiedevo se il colore dipendesse da qualcosa comunque o non dipende da nulla, cioè perchè sono bianche se non sono positive?

Angel: Perché loro decidono di prendere quelle sembianze, oppure perché si nutrono soprattutto di quell’energia, ci sono diversi fattori da cui dipendono, ma sarebbe come dire “perché il rosso è negativo se spesso viene rappresentato come il colore dell’amore?” eppure in questa dimensione la prana rossa è negativa, per esempio, ma in altre non per forza, quindi non dobbiamo badare tanto al suo colore o al suo aspetto in generale per definirla oscura o buona, ma dobbiamo basarci solo sulla percezione, sensazione che lei ci da.

Studente: E pensare che credevo non mi interessasse l’argomento… grazie, mi hai aperto un nuovo mondo e modo di rapportarmici. Ma è possibile che le entità possano non percepire la nostra presenza come noi anche possiamo non percepire la loro? Cioè, anche se sono esseri inorganici non è detto che abbiano cosi tanta energia da vederci o sbaglio?

Angel: E’ così, infatti non per forza loro ci vedono, capita molto volentieri anzi che ne noi vediamo loro e ne loro vedono noi, oppure viceversa, loro vedono noi e noi non vediamo loro, o noi vediamo loro e loro non vedono noi, dipende.

Studente: Mia mamma e’ morta 8 anni fa, lei e’ una poltergeist, in quanto dopo poco che era morta (io mi ero appena sposata) e sentivo in casa dei rumori continui di bastone (lei e’ morta con il 2° ictus) quando mi alzavo la notte, i rumori erano concentrati in cucina, venivo in cucina e non si sentiva piu’ nulla, poi riandavo a dormire e ricominciavano, fino a che feci una notte un sogno in cui lei mi chiedeva di aiutarla. Dopo di che, costantemente, sentivo una presenza addosso la schiena come qualcuno che si appoggiava e mi premeva da dietro; poi da quando medito ancora piu’ forte, spesso durante il giorno mi sento molto spesso calore al corpo e per non parlare della gola che mi batte, e a volte la sento stretta come se qualcuno me la stringesse, mi strozzasse. Premetto che mi mia madre e’ una gaia’s low, non era cosciente quando e’ morta, dal coma se ne e’ andata, non e’ che mia madre mi vuole chiedere di mandarla alla luce?

Angel: Sento molto spesso dire questa frase, ne parlai anche nelle scorse lezioni, e se invece fosse altro? E se semplicemente volesse farsi notare e quindi comunicare e basta? Desidero solo far riflettere, le entità ‘amano’ comunicare ma quasi sempre viene scambiata come una richiesta d’aiuto o come un attacco dal demonio, pertanto potrebbe essere, come potrebbe essere di no. Loro non ricordano le ‘buone maniere’, non vengono a parlarti, ma cercano di mostrarsi come possono, per loro è solo un grande sogno molto strano e cupo. Tutto ciò ti infastidisce? Ti impaurisce?

 

Questo documento è di proprietà di https://www.accademiadicoscienzadimensionale.com/. Tutti i diritti sono riservati, è vietata qualsiasi utilizzazione non autorizzata, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale, ivi inclusa la memorizzazione, riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque piattaforma tecnologica, supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione scritta da parte di Accademia di Coscienza Dimensionale, A.C.D. Ogni violazione verrà perseguita per vie legali. ©

 

 

Pagina 6

 

 

Studente: No affatto, non mi impaurisce assolutamente, solo che non vorrei che ci fosse ben altro, magari che si possa ” fingere ” per mia madre.

Angel: Capisco benissimo, il mio consiglio è quello di proteggerti con la tecnica della bolla.

Studente: Dalla risposta che hai dato prima, mi pare di aver capito che queste diverse dimensioni in fondo vivono come in universi paralleli che possono anche non rendersi conto di quello che accade, allora l’universo (che noi intendiamo come le foto che ci mostrano) è anche questa un’illusione, potrebbe essere anche tutto piatto solo che noi vediamo in modo diverso, come uno spartito musicale per diversi strumenti.

Angel: Mi piace il fatto che tu sia riflettendo.

Studente: Come si fa a contattare entità positive?

Angel: E’ necessario concentrarsi sul sentimento più positivo e alto che riesci ad afferrare, senti il sentimento di pace e amore assoluto che riesci a prendere e con intento di voler comunicare con un entità buona spingilo fuori con desiderio che qualcosa accada. E’ un esperienza nuova, a prescindere consiglio comunque di difendersi, se hai un minimo di paura attirerai entità negative, quindi devi esser sicuro di quel che stai facendo, abbi fiducia in te e non aver paura, ma a prescindere devi comunque proteggerti in caso dovesse arrivare qualcosa di negativo.

Studente: I bambini possono riuscire a distinguere le entità positive da quelle negative?

Angel: Dipende, delle volte si, altre volte li vedono e si spaventano a prescindere, quindi dipende da caso a caso, dall’età che hanno, etc.

Studente: Le entità possono volontariamente prendere le sembianze di animali per venirci vicino senza spaventarci?

Angel: Si delle volte lo fanno, ma altre volte invece sono registrazioni o nostri pensieri che hanno preso vita, etc.

Studente: Gli elementali che cosa sono? Possiamo parlare di entità?

Angel: Domanda molto interessante. Possiamo dire di si, ma non è un entità come si crede che sia, ma è un essere vivente che può comunicare, si, ed esistono quindi, dalla nascita degli elementi.

Studente: Puo’ capitare che di fronte ad un entità si rimanga bloccati senza riuscire a muoversi?

Angel: Certamente, è dovuto dalla paura che lui ti tira addosso, per questo motivo devi imparare a proteggerti e rimanere cosciente di ciò che sta accadendo, così che lui non possa prendere il comando della situazione.

Studente: Tu dici che una Gaia ‘s low non si reincarna oppure rimane nei pressi di Gaia salvo delle eccezioni, quali sono queste eccezioni?

 

Questo documento è di proprietà di https://www.accademiadicoscienzadimensionale.com/. Tutti i diritti sono riservati, è vietata qualsiasi utilizzazione non autorizzata, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale, ivi inclusa la memorizzazione, riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque piattaforma tecnologica, supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione scritta da parte di Accademia di Coscienza Dimensionale, A.C.D. Ogni violazione verrà perseguita per vie legali. ©

 

 

Pagina 7

 

 

Angel: Se il Gaia’s low è riuscito a compiere un esperienza importante a sufficienza da poter avere una seconda possibilità, riuscirà a reincarnarsi e vedrà poi nella prossima vita se crollerà o se riuscirà a proseguire verso questo cammino.

Studente: Mentre faccio meditazione a volte avverto la presenza di entità positive, li sento accanto a me e vedo delle sagome energetiche a occhi chiusi, mi chiedevo se possono essere definiti i miei angeli protettori.

Angel: Non per forza, potrebbero essere semplici entità positive richiamate dalla tua luce e venute li per aiutarti un attimo di passaggio o semplicemente per curiosità, delle volte capita.

Studente: Faccio molto spesso un sogno ricorrente, un incubo a dir la verità, lo faccio da quando sono molto piccolo. Per farla breve sono in uno spazio vuoto privo di colori, è tutto grigio e nero, dove vedo come delle ombre muoversi trascinandosi come se fossero sofferenti. Le vedo dirigersi tutte nel solito punto che la maggior parte delle volte è dove dirigo la mia attenzione e muovendosi producono del rumore che però non ha suono ma produce vibrazioni. Molto spesso mi ammalo di febbre dopo aver fatto questo sogno, potrebbe esserci una connessione tra un entità e la ricorrenza di questo sogno?

Angel: Molto interessante. All’apparenza sembrerebbe un sogno come un altro, se non fosse che poi il tuo corpo ne risente data quella presenza. Non è detto che si tratti realmente di entità, ma potrebbe essere un immagine simbolica per avvisarti di un energia che stai perdendo (e quindi il corpo poi si ammala) o, viceversa, potrebbe trattarsi di entità che succhiano un po’ di energia e poi appunto ti ammali. Puoi darmi altri dettagli? Per esempio, capita quando dormi a casa tua come sempre o capita quando dormi fuori? Cosa hai fatto prima di questo sogno? Basterebbe sapere se hai visto una precisa persona in giornata che ogni volta hai visto, etc, prova a rifletterci un attimo. Quando ti svegli, c’è qualcosa che provi? Ad esempio malessere, nausea, tristezza, rabbia, dolore allo stomaco o sul basso ventre, o mal di schiena o mal di testa, insomma facci caso.

Studente: Mi è capitato davvero ovunque, sia quando la mia condizione “umore” era buona sia quando ero triste o depresso o arrabbiato. Molte volte è capitato che mi svegliassi in preda ad un attacco di panico, dove la sensazione era quella che fosse accaduto qualcosa di terribile, dopo pochi minuti però non ricordavo quel “qualcosa” e mi tranquillizzavo anche se effettivamente sotto shock.

Angel: Ok, e poi ti saliva la febbre? Accadeva dell’altro?

Studente: Si la maggior parte delle volte febbre.

Angel: Più o meno ogni quanto tempo fai questo sogno?

Studente: Dipende. C’è stato un periodo della mia vita dove lo facevo anche due volte la settimana, altre volte non capitava per mesi, addirittura ero quasi convinto di averlo finalmente sconfitto dopo che non lo facevo per mesi per poi ricaderci peggio di prima.

 

Questo documento è di proprietà di https://www.accademiadicoscienzadimensionale.com/. Tutti i diritti sono riservati, è vietata qualsiasi utilizzazione non autorizzata, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale, ivi inclusa la memorizzazione, riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque piattaforma tecnologica, supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione scritta da parte di Accademia di Coscienza Dimensionale, A.C.D. Ogni violazione verrà perseguita per vie legali. ©

 

 

Pagina 8

 

 

Angel: Quindi si, reputo siano entità, perciò fai la bolla per proteggerti e questo incubo passerà.

Studente: A me succedeva spesso che, o per un entità, o per un tentativo di oobe, che ‘sognavo’ di volermi alzare, ma ero bloccata, era anche come se riuscissi a sollevarmi ma fossi un budino e vedevo la mia stanza ma era colorata azzurra/arancio, non so se è davvero una paralisi o un sogno. Dopo quest’esperienza o uscivo dal corpo o un entità mi mandava dei flash e quando mi svegliavo vedevo molto bene l’energia.

Angel: Quando vedevi questo azzurro arancio etc, come sentivi il tuo corpo? Cioè ti sentivi dentro il corpo e lo sentivi che non potevi muoverlo, oppure ti vedevi volare ad esempio?

Studente: Io mi sentivo immobilizzata e provavo ad alzarmi e per metà ci riuscivo, ma mi sentivo un budino come se una parte si alza e l’altra no.

Angel: Ok allora stavi iniziando ad uscire dal corpo, quindi si era una paralisi notturna.

Studente: Quando vengono richiamate l’entità di una persona defunta, da dove arriva? E se viene a comunicare con noi o sta con noi per un pò di tempo, vuol dire che non si reincarna e che è solo un corpo energetico?

Angel: Gaia non risucchia per forza immediatamente l’entità, potrebbe passare diverso tempo e questo vale anche per la reincarnazione, potrebbe passare un giorno come mille anni, e così via. Dipende da chi è quel defunto, perché se parliamo di un Essere come, ad esempio, Krishna, Buddha, etc, ma non per forza solo loro, ma anche persone che si credevano “semplici” perché non sono state definite famose, ma che comunque si sono reincarnate, come ad esempio una qualunque persona (che si è reincarnata) di cui conosci l’esistenza, fingiamo Leopardi ok? Se lo invochi, anche se ora è reincarnato, lui potrà comunque comunicare con te, come è possibile ciò? E’ semplice nella sua difficoltà. Quando un Essere si reincarna, le sue memorie comunque rimangono coscienti, è come se la sua vita passata ancora stesse vivendo, pertanto tu potresti comunicare con la vita passata di qualcun altro, ok? Molti credono che se Cristo, per esempio, ti risponde, è perché lui non si è reincarnato. Questo è ciò che crede chi non sa quali capacità può avere una coscienza evoluta. Tu potresti comunicare benissimo con una vita passata di un tuo amico, per esempio, ok? E lui ti darebbe consigli e saprebbe risponderti benissimo. Avverrebbe una vera comunicazione tra te e lui, perché lui è una coscienza evoluta e vive a sé, anche se poi magari il tuo amico non si accorgerà di nulla, perché non è propriamente lui a risponderti.

Studente: Non capisco come fa uno che si è reincarnato a comunicare con noi, quando un’anima si reincarna poi dimentica le vite passate no?

Angel: Non le cancella, non vengono eliminate, semplicemente le dimentica per qualche anno, ma non vengono eliminate dalla faccia della terra! Quindi esistono e sanno comunicare. Pertanto se parliamo di un anima che si è reincarnata, tu puoi comunque comunicarci e quella sua parte di coscienza potrà risponderti, ma non significa che lui non è reincarnato, semplicemente c’è una parte della sua coscienza che è ancora viva in quel ricordo che era.

 

Questo documento è di proprietà di https://www.accademiadicoscienzadimensionale.com/. Tutti i diritti sono riservati, è vietata qualsiasi utilizzazione non autorizzata, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale, ivi inclusa la memorizzazione, riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque piattaforma tecnologica, supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione scritta da parte di Accademia di Coscienza Dimensionale, A.C.D. Ogni violazione verrà perseguita per vie legali. ©

 

 

Pagina 9

 

 

Quindi, quando invece parliamo di un entità che non si è reincarnata ma che è ancora fantasma o addirittura è entrata già in Gaia, esistono comunque delle piccole coscienze ancora vive (Gaia non distrugge immediatamente quel corpo energetico, ci impiega un bel po’) quindi puoi ancora comunicarci, diciamo, dato che sarà strettamente manipolato da Gaia, quindi ti dirà che è in paradiso, che è in un posto bellissimo e che anche tu dovresti andarci.

Studente: Hai detto “e’ strettamente manipolato da Gaia quindi ti dirà che e’ in Paradiso”, invece?

Angel: Invece è in un illusione manipolata da Gaia, è dentro una dimensione di Gaia dove poco a poco tutte le animine verranno rielaborate e quindi assorbite e annientate.

Studente: E’ possibile che una parte della coscienza si reincarni sulla terra ed altre parti invece vivano su altre dimensioni simultaneamente?

Angel: Si assolutamente.

Studente: Ma quando comunichi con queste entita’, ad esempio in ipnosi regressiva o in meditazione etc, agganci un pensiero che sembra venire da fuori, come si fa’ ad essere certi che si tratti di quella memoria, entita’ e non di una personale reinterpretazione? Voglio dire, io trovo molto labile il confine che separa una possibile propria “immaginazione”, benche’ l’immaginazione sia comunque qualcosa, da quello che potrebbe essere reale, insomma resto sempre molto confuso e non so’ mai dove sia il confine.

Angel: Esatto e qui ti volevo! Io insegno il non pensiero proprio per evitare questi problemi. Se tu hai le chiacchiere, puoi facilmente ‘inventarti’ un esperienza. Per esempio, se io ti dicessi che se mentre chiudi gli occhi dovrai ad esempio vedere tale cosa, sarà facile che tu la immaginerai e quindi la vedrai ok? Ma se tu sai tenere il non pensiero e sviluppi il tuo sesto senso, poco a poco imparerai a vedere e sapere cose che sei certo non siano tue. Ti faccio un esempio. Come fai a sapere se quello che hai sentito è realmente il pensiero di qualcun altro (quindi telepatia) o se è ciò che tu pensi che lui abbia pensato? Non pensiero, è questa la chiave, ti farà sentire ciò che lui pensa e non ciò che tu pensavi che fosse. Sesto senso e non pensiero è la via del risveglio, pertanto, quando andrai in una casa solo con la mente (visione remota ok?) e non sei mai stato in quella casa ad esempio, come fai a sapere se è fantasia o se sono immagini vere? Non pensiero e lo scoprirai. Detta così sembra tremendamente difficile ma con un po’ di esperienza ci riuscirai, pertanto la stessa cosa vale con le entità. E’ facile dire ‘siccome mi è venuto quel pensiero allora era sicuramente un entità’, come fai a dirlo? Poteva essere semplicemente un tuo pensiero. Pertanto allena il tuo non pensiero e il tuo sesto senso e scoprirai la fortissima differenza tra fantasia e ciò che è realmente accaduto.

Studente: Le persone che hanno avuto grossi incidenti o che sono quasi morti spesso diventano sensitivi, hanno poteri curativi, o vedono fantasmi ecc… mi chiedo come mai succede? Gli si sblocca qualcosa?

 

Questo documento è di proprietà di https://www.accademiadicoscienzadimensionale.com/. Tutti i diritti sono riservati, è vietata qualsiasi utilizzazione non autorizzata, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale, ivi inclusa la memorizzazione, riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque piattaforma tecnologica, supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione scritta da parte di Accademia di Coscienza Dimensionale, A.C.D. Ogni violazione verrà perseguita per vie legali. ©

 

 

Pagina 10

 

 

Angel: Gli diminuisce un po’ il regolatore si, perché comunque capiscono che la morte la stavano per affrontare e in un certo senso non la temono più. Perché si ha paura di sviluppare il sesto senso? Perché si crede che sia qualcosa di pericoloso e che in fine conduca alla morte, la paura è solo quella. Hai paura di un entità? Hai paura di morire. Hai paura di un alieno? Hai paura che ti uccida, quindi di morire. Quando affronti la morte è come se tu capissi che non devi temerla, magari non sai nemmeno spiegartelo perché non è che di botto ti alzi dal lettino e sei illuminato, ma anzi magari non sai praticamente nulla, ma diminuendoti un po’ il regolatore allora inizierai a praticare e sarà più semplice di chi invece ha il regolatore a mille. Perciò non significa che sono più forti o più portati, semplicemente hanno abbassato di un po’ il loro regolatore dal trauma subito. Però è anche vero che molti mentono, perché volendo far credere che sono stati salvati da angeli etc, ne approfittano, prendono quel ‘nome’ e ne abusano per denaro o semplice popolarità, che al 99% dei casi diventa per denaro.

Studente: Nelle canalizzazioni cosa avviene? La persona che canalizza si mette in contato con maestri ascesi oppure contatta le varie parti del proprio se sui piani più evoluti?’ Inoltre, in questi tempi, sempre più persone canalizzano, secondo te è un fenomeno che dimostra che stiamo attraversando un salto quantico??

Angel: Stiamo uscendo anche fuori tema, ma in breve, più che evoluzione la chiamerei praticamente ritornare indietro, per certi versi. Tutti si vantano di saper comunicare con entità, angeli, etc.. cosa accade quindi? Che tutti dipendono da ciò che un’entità, anche burlona, dice; non si basano su vere esperienze, o su ciò che dice il proprio sesto senso (che è trecentomila volte più vero e giusto di ciò che dicono gli angeli e arcangeli, capirete tra poco il perché), ma si basano solo su ciò che entità bugiarde dicono. Conosco più o meno una cinquantina di persone che dicono di canalizzare l’arcangelo Michele, ma tutte e 50 dicono versioni totalmente diverse tra le loro, eppure tutte e 50 dicono di avere il vero arcangelo Michele, di avere 40 anni di esperienza, di avere quello e quell’altro di esperienza e tutte e 50 non si accorgono che l’arcangelo Michele è solo uno, ma 49 di loro hanno un’entità magari anche buona, non per forza negativa, magari anche buona e con buone intenzioni, ma che si fingono l’arcangelo Michele e che giurano di essere lui per attirare attenzione e far credere di esser lui, così gli si da fiducia.

Eppure tutte e 50 giureranno e metteranno la mano sul fuoco di ‘avere’ il vero arcangelo Michele, perché giustamente loro ci credono davvero perchè magari l’entità gli ha predetto il futuro del giorno dopo e allora dicono: “beh, se sa fare questo, sicuramente sarà l’arcangelo Michele!!!”, perciò fidarsi è bene non fidarsi è meglio. Ritornando quindi alla tua domanda, io consiglio vivamente di evolversi e di comunicare, certo, se lo desideri, ma credi in te stesso e non negli altri, perchè mentre tu lo chiami angelo o arcangelo, lui è identico a te, solamente non ha un corpo. È come un tuo amico che può darti un consiglio, ma non è Dio che sa tutta l’assoluta verità, quindi fidati di più del tuo istinto e non di ciò che dicono gli altri, che abbiano un corpo o meno, pertanto sviluppati e risvegliati. Mi dispiace se sono sembrata dura e arrogante, ma i fatti parlano chiaro.

Studente: Ma che ci guadagnano, ci ciucciano energia?

 

Questo documento è di proprietà di https://www.accademiadicoscienzadimensionale.com/. Tutti i diritti sono riservati, è vietata qualsiasi utilizzazione non autorizzata, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale, ivi inclusa la memorizzazione, riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque piattaforma tecnologica, supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione scritta da parte di Accademia di Coscienza Dimensionale, A.C.D. Ogni violazione verrà perseguita per vie legali. ©

 

 

Pagina 11

 

 

Angel: Beh, vedila in questo modo, se tutti fossero illuminati e sapessero la verità vera nessuno sarebbe più manipolabile, perciò ritengono giusto che la gente non sappia la verità, quindi ti dicono un paio di verità così che ti fidi ciecamente e poi iniziano con cavolate, in modo che tu possa dire: “beh se era vero quello, è vero anche questo!” e ti fiderai di tutto ciò che dicono; per questo, quando spesso gli studenti si lamentano perchè io non insegno subito a canalizzare, etc etc dicendomi che sono ‘arretrata’ etc, io insisto, prima voglio che ti evolvi da solo, poi se vorrai più avanti potrò insegnarti questa esperienza, ma adesso è inutile perché cadrai subito, ti fiderai di lui e non di te stesso e cadrai, è così, lo so per certo; invece quando sarai già evoluto e saprai benissimo cosa è vero e cosa no, e un’entità che dirà di essere l’arcangelo ti racconterà una sciocchezza, tu lo capirai subito a sesto senso e quindi non finirai nell’inganno, ma ora è troppo rischioso e ci cadrai per certo.

Studente: Mi chiedevo se ogni volta che viene richiamata un’entità in una seduta spiritica oppure con una tavola ouija ad esempio, sono sempre entità negative o perlomeno neutre a rispondere, e se si perché?

Angel: Perché chi fa sedute spiritiche non le sa fare veramente. Tutti e dico tutti quelli che trovi su siti internet di entità ti diranno di essere esperti a fare sedute spiritiche, e vai poi a scoprire che questa grande esperienza di cui si vantano è: prendere un foglietto e scriverci le letterine, metterci una moneta o un bicchiere sopra e aspettare che venga un entità. Non è proprio così, infatti per questo sconsiglio di fare sedute spiritiche se non conosci almeno la tecnica della bolla, perché non sai cosa capiterà. Per esempio, innanzitutto, come iniziano una seduta spiritica? Tutti cacati sotto. Tutti che dicono “yeaah, facciamoci una seduta!” e nel mentre si fanno la pupù sotto dalla paura, pensi che le entità guardino le tue finte parole o il vero sentimento che stai provando? Ovviamente, avendo paura, ciò che attrarrai saranno entità negative che vogliono approfittare e nutrirsi della tua paura. In secondo luogo, qual è l’intento di chi vuole fare una seduta spiritica? E’ vedere oggetti che si muovono. Il vero desiderio di chi fa una seduta non è quello di parlare con un entità bella e buona che ti dirà “ooh amore mio, sei il mio nipotino preferito, quanto avrei desiderato conoscerti”, ma è vedere tavoli che sbattono e gente che urla di paura, perché questo sarebbe più gratificante e figo da raccontare in giro.

Pertanto, ciò che richiamano è entità neutre (che vengono a succhiarti energia) e, se hai molta paura, ti ritroverai un’entità anche negativa. Ovviamente poi vien detto che ti ritrovi demoni etc, ma i demoni hanno altro da fare che perder tempo con bambocci, quindi verranno solo entità negative che però sono abbastanza potenti, per chi non sa minimamente difendersi, rare volte mortali. Pertanto tutti potrebbero fare una seduta spiritica, perché è facilissimo prendere un foglietto e richiamare un entità accanto a te, ma saper fare per bene una seduta, dove realmente ci comunichi e ti dice cose sensate e che potrebbero esserti utili, come una data di nascita, un nome, o addirittura il tuo nome e la tua data di quando per esempio vivevi in un altra epoca, ecco, questo è davvero interessante. Ma pochi sanno farlo, perché? Tra i tanti motivi ce n’è uno poco fa citato, il non pensiero. Spesso i ragazzi si fanno suggestionare e, anziché ‘scrivere’ ciò che l’entità vorrebbe comunicare, scriveranno ciò che credono che lui voglia comunicare. Questo capita anche col pendolo e con tutti gli altri mezzi che si usano per comunicare con un entità. Lui scrive una lettera e subito viene fraintesa per un altra parola.

 

Questo documento è di proprietà di https://www.accademiadicoscienzadimensionale.com/. Tutti i diritti sono riservati, è vietata qualsiasi utilizzazione non autorizzata, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale, ivi inclusa la memorizzazione, riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque piattaforma tecnologica, supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione scritta da parte di Accademia di Coscienza Dimensionale, A.C.D. Ogni violazione verrà perseguita per vie legali. ©

 

 

Pagina 12

 

 

Vi faccio un esempio, una mia conoscente un giorno decise di farmi una lettura col pendolino, ok? Allora l’entità voleva dirmi che entro Giugno sarei riuscita a fare una cosa (che a me interessava fare) e lei, la mia conoscente, anziché lasciare che l’entità scrivesse, appena andò alla G, disse che l’entità diceva che entro Giovedì ci sarei riuscita, ma non era vero. Presi quindi il pendolino e ci comunicai da sola, finendo per scrivere Giugno e infatti era giusto. Se io avessi lasciato che la mia conoscente dicesse giovedì, magari avrei aspettato giovedì illusa che ci sarei riuscita entro 2 giorni dopo? Poi è vero che ci riuscii anche prima di Giugno, infatti anche per questo non mi fido assolutamente di ciò che dicono le entità, spessissimo sbagliano, ma gli umani che pensano sbagliano anche di più. Perciò il senso è quello, tutti dicono di essere esperti e saper fare le cose, ma davvero pochissimi ci riescono davvero, facendo le cose fatte per bene.

Studente: Io vorrei aprire una parentesi sulla mia domanda a cui hai risposto prima. Mi hai detto che spesso nelle sedute spiritiche si richiamano entità negative o neutre più che positiva per diversi motivi ma io credevo che ciò fosse cosi anche perché il pendolo, la tavola ouija, ecc fossero molto legate a Gaia, confermi? Anche perché penso che non sino indispensabili questi metodi per richiamare entità.

Angel: Ottimo che ci sei arrivato da solo!!! Esatto, il pendolo, le carte (tarocchi) la tavola etc, sono comunque materiali di Gaia che può facilmente manipolare, quindi se vuoi comunicare con un entità puoi farlo benissimo anche senza quegli oggetti, ma capisco comunque che si voglia fare esperienza ed è giusto, ma almeno proteggetevi!!!

Studente Collab. di ACD: Nell’account di skype di ACD, spesso mi contattano per raccontarmi esperienze, credendo di aver visto entità, ma spesso magari è solo un pò di energia o magari il low che distrae dalla meditazione; se puoi magari chiarire un pò questo, perché si da subito per scontato che siano entità, quando magari sono immagini che il low manda in meditazione oppure è semplice energia.

Angel: E’ vero, moltissimi agli inizi, siccome sentono un ondata di fresco o di energia insomma che si muove (facendo sembrare anche che siano stati toccati, quando invece era semplicemente energia che si muoveva) subito iniziano a credere e quindi impaurirsi convinti ci sia un entità. Capita molto spesso che i ragazzi durante le loro primissime meditazioni, vedano immagini nella propria mente paurose come fantasmi etc (occhi chiusi quindi, è immaginazione!) e anziché comprendere che si tratta del low che cerca di farti impaurire così che tu creda che sia la realtà e perciò che meditare sia oscuro e pericoloso, vanno invece subito a cadere nel tranello che quelle immagini siano reali, che siano entità negativissime che vogliono ucciderli e quant’altro. Anche per questo chiedo spesso “lo hai visto con gli occhi aperti o chiusi?” perchè è facilissimo suggestionarsi quando si ha paura. E’ normale che la meditazione un po’ spaventi agli inizi, è qualcosa di nuovo e si crede subito che attrae entità oscure etc, quando invece non è assolutamente così, ma tutto l’opposto.

Studente Collab. di ACD: Oppure anche al di fuori della meditazione, vedono delle piccole sferette di energia o puntini o movimenti e le scambiano subito per entità.

 

Questo documento è di proprietà di https://www.accademiadicoscienzadimensionale.com/. Tutti i diritti sono riservati, è vietata qualsiasi utilizzazione non autorizzata, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale, ivi inclusa la memorizzazione, riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque piattaforma tecnologica, supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione scritta da parte di Accademia di Coscienza Dimensionale, A.C.D. Ogni violazione verrà perseguita per vie legali. ©

 

 

Pagina 13

 

 

Angel: Si, quando invece è semplicemente energia che si muove. L’energia può anche prendere una forma grossa quando un filamento lungo di energia bianca che si sposta, ma ciò non significa che sia un entità, è solo energia che si è avvicinata e quindi ha creato una forma, ma è vero, ci si spaventa subito agli inizi e dovreste stare più tranquilli e fidarvi più di voi stessi.

Studente: Come avvengono più o meno le sedute spiritiche? Ovviamente fatte da persone “competenti “.

Angel: Ahahah beh non avvengono, perchè persone competenti hanno mezzi migliori per farlo, ma è capitato una volta che alcuni miei studenti volessero farlo e quindi gli ho fatto fare quest’esperienza. Abbiamo preso la tavola, l’oggettino da muovere (non la moneta) e ho filtrato le entità da far venire da quelle che non volevo venissero, etc etc. Si fa tutto a sesto senso. Il mio consiglio e di non farlo a casa tua. Fallo al parco, in piazza, dove ti pare, ma non in casa tua, è da stupidi.

Studente: Concordo, per intuizione mi sembra pericoloso.

Angel: Per il semplice fatto che se va male, se sei fuori casa è raro che poi ti segua, quindi rimane là, ma se lo fai in casa e la seduta ti va male, l’entità rimane in casa e se non sai proteggerti è un problema.

Studente: Come ci proteggiamo dalle entità adesso che siamo poco esperti, continuiamo con la bolla?

Angel: La bolla è la tecnica di protezione, quindi non è un ‘continuare’, ma un ‘iniziare a fare sul serio’, più la rendete forte più lei vi proteggerà, quindi lavorateci bene sopra.

Studente: Alcuni ritengono che le entità possano concedere cose, come desideri, oggetti, denaro, ecc. mi chiedevo quanto fosse vero e soprattutto, cosa ottengono in cambio queste entità? Sono entità negative? Ho i miei dubbi che entità molto alte e pulite si abbassino a concedere semplici desideri Low degli umani.

Angel: Non sono infatti entità elevate. Si sente tantissimo parlare di entità che chiedono qualcosa in cambio e mi pare ovvio siano defunti che ancora sono rimasti troppo legati a questa vita materiale, perciò non gli si può di certo dare la massima fiducia. Quindi è vero, alcune entità richiedono materiali (moltissime altre volte non è l’entità ma è la persona che inventa che l’entità voglia qualcosa in cambio per prendersela lui) perchè ho sentito molte storie di altre entità che in cambio volevano altri favori, anche molto pericolosi. Ne ho conosciuti tanti, tutti dicono di essere grandi esperti, e poi non sanno nemmeno come proteggersi da loro. Quindi si delle volte è vero, ma raramente. E’ più vero che lui richiede e tu puoi non darglielo senza che lei si arrabbi etc, e se ti disturba la cacci, ma questi strani patti tra umani e defunti li reputo inutili. Perché non fai tutto da solo, anziché dipendere dagli altri? E nemmeno vivi, ma morti? Suvvia, è umiliante.

Studente: Ma le entità possono anche far arrivare a compiere azioni, manipolare la mente delle persone, etc? Non che si son date alla politica ultimamente.

 

Questo documento è di proprietà di https://www.accademiadicoscienzadimensionale.com/. Tutti i diritti sono riservati, è vietata qualsiasi utilizzazione non autorizzata, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale, ivi inclusa la memorizzazione, riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque piattaforma tecnologica, supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione scritta da parte di Accademia di Coscienza Dimensionale, A.C.D. Ogni violazione verrà perseguita per vie legali. ©

 

 

Pagina 14

 

 

Angel: Ahahahah, si, possono farlo, chiunque lo può fare su chi non è cosciente, chiunque può manipolare il prossimo, ma questo è negativo. Non è una bella cosa, è da vigliacchi manipolare gli altri, salvo eccezioni in cui devi per forza farlo per ‘salvarti la vita’.

Studente: Una volta ho fatto un sogno. Ero con una persona, ma non so chi , sedute al tavolino di un bar e guardavamo la gente passare alcune erano reali altre entità, nel sogno le entità non sapevano di essere morti e di accorgevano del loro stato quando scontrandosi con qualche passante attraversavano il loro corpo e a volte immagino che intono a me ci siano esseri che vagano ma che io nella realtà non vedo! Possibile che ciò avvenga?

Angel: Si certamente. Potrebbero attraversarti e tu non te ne renderesti conto minimamente.

Studente: Cosa accade alle entità che sono solite manipolare a chi non può difendersi?

Angel: Intendi in generale alle entità negative? Diventano più negative e vanno a sporcare il loro ‘karma’ che poi, quando si reincarneranno e avranno una loro vita, dovranno scontare in un qualche modo.

Studente: Ci sono luoghi in cui è più facile avere contatti con entità se uno lo desidera?

Angel: Beh si, ad esempio una casa infestata o luoghi appunto dove sono presenti entità già di suo, che quindi non devi richiamare.

Studente: Le entità possono evolversi anche se non si incarnano? Quando si evolvono diventano quindi più potenti? Questo vale sia per quelle negative che positive, giusto?

Angel: Un pochino si evolvono si, ma non così tanto quanto chi invece sta facendo esperienza quanto noi, perchè stiamo sviluppando il sesto senso e quindi la nostra evoluzione è estremamente più veloce della sua, che ci impiega invece decine e centinaia di anni. Vale per entrambi certamente, buone o cattive.

Studente: Ma come mai si riescono a fotografare le entità anche con cellulari ecc?

Angel: Perché se loro hanno un energia molto densa che riesce a manifestarsi in questa dimensione materiale e quindi riescono a farsi vedere, uno scatto può immortalarle in una fotografia. Dipende, se poi parliamo di tecnologia più avanzata che deve andare a fotografare movimenti energetici più profondi, ovviamente sarà più facile riprendere anche le entità che non riuscivano a mostrarsi da sole, ma non tutte ovviamente. Dipende da che frequenza stanno vibrando. Ti faccio un esempio: se le frequenze sono mille e la fotografia può riprendere solo le frequenze tra 100 e 200, tutte le altre non verranno riprese, e quindi se un fantasma passa di lì che vibra a 99 o a 101, la macchina fotografica non riesce a riprenderli.

Studente: In un libro ho letto la storia canalizzata di un entità che diceva che per evolversi, nell’aldila’, aveva svolto dei lavori per aiutare altre anime dannate, lo avevano fatto entrare in un gruppo spirituale assegnandogli compiti specifici, ogni compito che portava a termine saliva di un piano evolutivo più alto che si manifestava con ambienti più ricchi di vegetazione animali, più confortevoli ecc, secondo la tua esperienza, tutto ciò è veritiero?

Angel: Guarda, non è la prima volta che ne sento parlare. E’ vero che ci sono gruppi di entità, che in una dimensione in cui alcune di loro assegnano compiti ad altre poi le fanno salir di livello etc, ma non vale per tutte le entità, ma stiamo quasi parlando della storia di angeli arcangeli etc, che è molto più complicato da spiegare che quello che ci viene spiegato sui libri. Ci sono alcuni dettagli che non mi tornano, altri potrebbero essere veritieri. Ricordo che una ‘guida’ con cui ho comunicato una volta, disse che per diventare angelo devi fare alcune cose e poi un angelo più evoluto ti farà salire di livello etc. Disse anche che per diventare una guida, bisognava fare altrettanto. Un’altra guida invece, sempre nella stessa comunicazione, disse che per diventare la guida di qualcuno è molto semplice, praticamente potrebbe essere un tuo parente che quando è morto, desiderava proteggerti ed ecco che ti è stato accanto e ha deciso magari anche nella prossima vita di seguirti senza reincarnarsi, così da essere ancora il tuo protettore. Un’anima qualunque quindi, molto semplice, senza bisogno che nessuno gli abbia dato un titolo. Questo l’ho percepito molto più veritiero. Pertanto ci sono molte cose particolari, ma non sempre dicono totalmente la verità.

 

Questo documento è di proprietà di https://www.accademiadicoscienzadimensionale.com/. Tutti i diritti sono riservati, è vietata qualsiasi utilizzazione non autorizzata, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale, ivi inclusa la memorizzazione, riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque piattaforma tecnologica, supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione scritta da parte di Accademia di Coscienza Dimensionale, A.C.D. Ogni violazione verrà perseguita per vie legali. ©

 

 

33+

133 Commenti

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commento *

Nome *
Email (opzionale)


  1. Foto del profilo di Adri

    Argomento molto interessante che mi motiva sempre di più a sviluppare il sesto senso per poter comprendere realmente l’esperienze che vivo e per non subirle.

  2. Foto del profilo di morganadyl

    Argomento nuovo, non ho mai approfondito anche se avevo già letto libri e documenti in merito anche contrastanti tra loro, mi interessa molto

  3. Foto del profilo di Viky

    È un discorso molto vasto e complesso. Ci sono esperienze di vita così forti che per quanto dolorose siano ti mostrano quanto i tuoi sensi possano regalarti sensazioni ed emozioni indescrivili, incluso pensare la morte con serenità

  4. Foto del profilo di monicsme

    Devo dire molto sinceramente che non mi fa mai piacere parlare di entità. Leggere questo documento comunque mi fa comprendere che è necessario parlarne e ti ringrazio. Non sento l’esigenza di farne esperienza, anzi se mi sembra in qualche modo di percepire qualcosa, un contatto… cerco subito la luce da sempre. Però mi è piaciuto approfondire.

  5. Foto del profilo di MYRIAM

    Si capisce quanto sia ” labile” il confine tra la propria fantasia e la realtà. Questo è un argomento che mi coinvolge e mi interessa molto. Grazie agli studenti per le domande ma soprattutto ad Angel per le risposte!😊❤

  6. Foto del profilo di SuperVale

    È stato molto interessante e divertente leggere questa lezione. Grazie 😊

  7. Foto del profilo di Rosalia

    Molto interessante anche se senza un’esperienza diretta non è facile comprendere.

  8. Foto del profilo di cruizer011

    Ok! Ho compreso meglio questo argomento tramite questa serie di domande e risposte. L’argomento mi risulta sempre più interessante. Grazie.

  9. Foto del profilo di Lallabel

    È un argomento molto delicato…sono dell’idea che prima di cimentarsi in queste cose bisogna essere veramente e realmente preparati come dice Angel. È facile essere presi in giro

  10. Foto del profilo di Pol

    Bello, bellissimo documento, molto interessante,bisogna approfondire. 🙏

  11. Un argomento davvero interessante, sotto tutti i punti di vista trattati, grandissima!

  12. Bellissimo approfondimento!

  13. Foto del profilo di Universe

    Domande molto interessanti. Mi incuriosisce molto questo argomento. grazie mille

  14. Foto del profilo di Eleonora

    Le entità… c’è sempre qualcosa di nuovo da scoprire su di loro. Grazie Angel.

  15. Foto del profilo di Sabrina9

    Bellissimo articolo! A parte che mi piace un sacco l’argomento, è scritto veramente molto bene e mi sono stati chiariti un sacco di dubbi e, sopratutto, ho impostato tante altre cose che non sapevo. Grazie mille!

  16. Questo documento è straordinario, mi ha aperto gli occhi su molte cose.. grazie :*

  17. Davvero unico grazie!

  18. Foto del profilo di Famuzu

    Grazie anche se ancora le entità non mi incuriosiscono

  19. Foto del profilo di Alfredofavilla

    Da bambino era un argomento che mi spaventava moltissimo a causa di brutte esperienze. Oggi, grazie a te, lo trovo un argomento molto interessante con il quale fare esperienza. Grazie infinite, ti devo tutto.

  20. Foto del profilo di Priscilla

    Grazie, questo articolo mi ha aperto gli occhi, ormai su internet si trova di tutto e di più ma si percepisce che il tuo lavoro è frutto di esperienze vere e tanto lavoro su te stessa. Grazie anzi per aver condiviso le tue conoscenze con noi gratuitamente, alla portata di tutti! Sei un fenomeno

  21. Foto del profilo di Marziana

    Vado a fare una bella bolla perché le entità mi inquietano.

  22. Ho avuto un po’ di esperienze con i defunti, adesso ho più chiaro molte cose, grazie.