034 – Movimenti di energia (esterni) (2 parte)

Oggi spiegherò come compiere i movimenti d’energia esterni.

Inizialmente puoi compiere i movimenti utilizzando le mani. Ci sono diversi tipi di movimenti che potresti fare, te ne elenco qualcuno così che tu possa variare spesso.

Ad esempio, prova a sentire l’energia tutta intorno a te. Senti la prana che ti circonda, concentrati per diverso tempo nel percepire tutta la prana intorno a te.

 

Ora che hai sentito l’energia intorno a te, sentila che si unisce tutta per iniziare a girare intorno a te, come un cerchio, vedila che inizia a muoversi tutta intorno a te, circondandoti e continuandosi a muovere. Se lo desideri, puoi aiutarti col braccio o con la mano a compiere questo cerchio intorno a te.

 

Un altro movimento che puoi fare, è quello di prendere tutta l’energia della stanza e portarla verso l’alto, verso il soffitto della stanza. Poi, quando hai concluso, prendi tutta l’energia della stanza e portala verso il basso, sotto il pavimento, non farti problemi nell’oltrepassare i muri o i terreni. Nessuna struttura può bloccarti.

Puoi decidere di aiutarti compiendo movimenti fisici, quindi alzandoti e allungando le braccia verso l’alto o abbassandoti e allungarti verso il basso.

 

Un altro movimento che puoi compiere, è creare un onda, come i movimenti di un nastro ad esempio, e muovere tutta l’energia della stanza in quei movimenti, proprio come se tu avessi un nastro vero in mano e lo stessi movimentando.

 

Nel mentre che li elenco, provali tutti uno ad uno, così da farti un idea di ciò di cui si tratta.

 

Ancora un altro movimento che potresti fare, è spostare l’energia come se tu fossi in una vasca, una piscina, e tenti di nuotare sentendo bene l’energia che si sposta col comando delle tue mani come accadrebbe con l’acqua del mare se stessi nuotando.

 

Come vedi, ci sono tanti movimenti esterni che puoi fare, trova quello più divertente per te e compilo. Ricorda, i movimenti interni sono importanti ma anche quelli esterni non sono di certo da screditare.

 

Consiglio quindi di compiere questi movimenti una volta al giorno, o una volta ogni due giorni, senza rimandare troppo, finendo per non farli.

 

Questo documento è di proprietà di https://www.accademiadicoscienzadimensionale.com/. Tutti i diritti sono riservati, è vietata qualsiasi utilizzazione non autorizzata, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale, ivi inclusa la memorizzazione, riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque piattaforma tecnologica, supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione scritta da parte di Accademia di Coscienza Dimensionale, A.C.D. Ogni violazione verrà perseguita per vie legali. ©
43+

189 Commenti

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commento *

Nome *
Email (opzionale)


  1. Foto del profilo di ELEN

    Anche e un documento molto corto, c’erano tante info riguardo come imparare a muovere l’energia. Grazie

  2. Foto del profilo di altair

    Qualcosa di simile l’avevo già provata istintivamente…per esempio nel raccogliere Prana me la facevo girare attorno e poi raccogliendola tutta assieme la spingevo contro un lato del mio corpo con l’intento di farlo inclinare. Mi piace spostare la Prana, mi fa sorridere e provare gioia 🙂

  3. Foto del profilo di monicsme

    Provata, l’ho sentita sule mani tantissimo! Ho immaginato di mandarla (usando anche le braccia) a onde sulle piante! Chissà se l’hanno sentita!!! 🙂
    Quando faccio la bolla immagino sempre che l’energia ruoti intorno a me e la percepisco, con le braccia è la prima volta!

  4. Foto del profilo di fiamma11

    Credo che percepire l’energia nella sua “presenza” sia fondamentale immagino per altre tecniche future. Al momento sento solo del formicolio, ma non la vedo.

  5. Foto del profilo di Ila

    Che bello!!!! Mi sembrava di essere il direttore d’orchestra della Prana, che seguiva ubbidientemente i miei movimenti.Davvero entusiasmante!

  6. Foto del profilo di laurettaema.

    Adoro questa tecnica, istintivamente la ho sempre praticata, non sapendo bene cosa stessi facendo. A me piace avvertirla a 15 cm circa dal mio corpo, muovo avanti e indietro la mano e sento come una spinta, a volte un soffio caldo, che si sposta, fantastico.

  7. Foto del profilo di Lelith

    In effetti preferisco i movimenti in cui provi a sentire meglio l’energia, perché appunto mi aiutano a percepirla! Molto bello il “nuotare”. Ammetto che i movimenti di energia mi piacciono parecchio, e più che altro penso saranno molto utili per imparare più avanti un po’ di telecinesi

  8. Foto del profilo di Niki

    Bello questo movimento di energia cercherò di esercitarmi ..mi piace utilizzare il movimento del corpo….grazie

  9. Foto del profilo di Morgana13

    Di solito mi piace farla girare attorno a me a spirale oppure la sento molto anche quando mi sale dalle gambe verso la testa e viceversa in verticale. La nuotata è divertente perché ho sentito l’energia sulle braccia sopratutto che si muoveva avanti e indietro come le ondine

  10. Foto del profilo di urusacd

    Riletto. Mi posso proprio sbizzarrire ahahah! Una volta allargai le braccia verso l’alto respirando profondamente e una collega mi fa: “ma che fai, abbracci il mondo?”

  11. Foto del profilo di Syria

    Avevo iniziato a farlo prima di leggere l’articolo!

  12. Foto del profilo di eva

    Tecnica intuitiva, muoversi aiuta a percepire l’energia. E’ come se l’avessi già conosciuta ma mi sentivo “stupida” a farlo. E’ curioso come pur consapevoli del regolatore ci si faccia ancora condizionare così tanto. Basterebbe sentire ciò che dentro di noi pare normale anzichè farsi condizionare da ciò che viene ritenuto normale da una società che proprio non lo è.

  13. Foto del profilo di antonio84

    Bellissima tecnica….aiuta anche a indirizzare meglio l’energia in un punto…come ogni cosa mi ci dwvo dedicare di piu….grazie angel

  14. Foto del profilo di Babila

    Alcuni movimenti mi riescono meglio di altri e le mani mi “formicolano” soprattutto la sinistra, però ammetto che non mi esercito abbastanza, in effetti rimando e finisco per non farli. Ricomincio senz’altro con l’ intento di far diventare la tecnica quotidiana.

  15. Foto del profilo di Lelith

    Che belli! Per ora ammetto che è intento e immaginazione, ma spero un giorno di poter vedere la prana!