003 – Meditazione – Impara a Rilassarti (7 parte)

Questo articolo è disponibile anche in formato Audio, se desideri ascoltarlo clicca qui inoltre puoi scaricare la versione PDF.

Pagina 1 su 8

Nella lezione di oggi desidero accompagnarti in una meditazione rilassante e tranquilla. Non sempre è facile rilassarsi, perché le nostre abitudini frenetiche ci spingono a credere che anche la meditazione, pur avendo lo scopo di calmarci, debba essere svolta in fretta e seguendo schemi mentali programmati e ansiosi. In realtà la meditazione deve essere un momento di pace vera, così profonda che alla conclusione della sessione i problemi non devono più farti provare alcuna ansia o paura, bensì devi ottenere la consapevolezza che tutto si può risolvere sapendo perfettamente che l’energia lavorerà per farlo. La solita paura che affligge molte persone che vorrebbero iniziare la meditazione è quella di non riuscire a farla, di non riuscire a rilassarsi e di non riuscire a imparare il non pensiero; tutto ciò perché ci si vuole ostinare a credere che si debba avere tutto e subito, come se il rilassamento si potesse imparare da un giorno all’altro e lo si potesse ottenere decidendo di stressarsi. La vita quotidiana ci spinge a dimenticare letteralmente il significato anche solo teorico del rilassamento, figuriamoci del non procrastinare. Attualmente il rilassamento è quasi un segreto che bisogna svelare passo dopo passo, scoprendo che sia molto più importante di quanto sembrasse all’inizio. Il modo per imparare una buona meditazione è partire dal rilassamento. La fretta e l’ansia di arrivare ad una conclusione –  come il cosiddetto risveglio che sembra una meta e non più un percorso – non porterà alcun successo, perché per arrivarci bisogna seguire i passi iniziali correttamente.

In questo documento ti spiegherò come svolgere un particolare tipo di rilassamento, utile a predisporti nel modo migliore alla meditazione. Leggilo con calma e nel frattempo praticalo. In questo modo capirai come rilassarti durante la meditazione. La preparazione è fondamentale per una buona pratica: agli inizi infatti non potrai pretendere di meditare perfettamente ed è normale credere di non riuscirci, perché non lo hai mai fatto! È la prima volta che mediti, quindi non aver paura di sbagliare o di essere inferiore ad altri. Siamo passati tutti per la via del “non ci riesco”, perciò insisti e ci riuscirai.

Per ogni frase scritta che troverai all’interno di questa preparazione, concentrati almeno un minuto prima di passare a quella successiva e non avere fretta di finire, altrimenti la qualità della tecnica si abbasserà.

Se desideri ascoltare la tecnica guidata versione Audio, clicca qui, poi continua la lettura dell’articolo; altrimenti, leggi la versione scritta ed eseguila passo per passo.

 

Ora, inizia a rilassarti facendo respiri profondi ma non forzati.

 

Respira… e senti l’energia pranica che si avvicina a te.

 

Intorno a te, tutto è circondato da prana, energia, luce pura e piena di pace.

 

 

Oltre i muri di casa tua, c’è prana,

Oltre la città, c’è prana,

Oltre questo pianeta, c’è prana.

 

Senti l’energia intorno a te entrarti dentro attraverso il tuo respiro.

 

Visualizza che la prana dal cielo e dall’aria si avvicina a te.

 

La prana pura dell’universo che si avvicina per entrare in te.

 

Percepisci l’energia di tutto l’Universo che si sente richiamata, attratta da te; senti che si avvicina.

 

Stai diventando luminoso e, per questa ragione, ancora più luce è attratta da te.

 

Respira profondamente…

 

e permettile di entrare attraverso un profondo respiro.

 

Rilassa la mente…

 

fai un respiro profondo sentendo che la prana sale sino alla tua testa e si espande…

 

la luce si espande dentro la tua testa… e ne sei felice…

 

lascia che i pensieri si affievoliscano, che vadano via…

 

concentrati solo su questo momento.

 

Per un attimo guarda le tue mani: chiudile e aprile lentamente, guarda come il loro movimento è meccanico. Prendi coscienza del tuo corpo.

 

Tu non sei il tuo corpo… le tue mani fanno parte del tuo corpo, che contiene l’Anima, ciò che sei veramente.

 

Tu non sei il corpo: tu sei ciò che c’è dentro.

 

Osserva le tue mani… e sentile…

 

sentile, loro non sono te…

 

aprile e osserva i loro movimenti…

 

muovi le tue mani senza pensare di doverle muovere, fallo senza pensarci, poiché questo è un pensiero veloce.

 

Imparerai a pensare “senza pensiero” utilizzando soltanto l’intento, e tutto sarà più veloce, sarà migliore… otterrai ciò che desideri prima ancora di doverlo dire.

 

Ora senti il tuo petto…

 

senti il tuo petto fisico.

 

Concentrati semplicemente sul sentire come esso è composto.

 

Senza porti aspettative su ciò che ora io potrei dirti di fare, esegui semplicemente ciò che dico, senza pensare a dopo.

Vivi il momento.

 

Concentrati sul tuo petto…

 

senti come è costruito.

 

Senti le ossa…

la pelle…

 

la carne…

 

Sentila davvero, e non solo per un momento.

 

Concentrati sul sentire…

 

senti il tuo petto.

 

Ora senti dentro il petto.

 

Senti il cuore e gli organi all’interno.

 

Senti davvero… nel profondo…

 

 

vai ancor più profondo e senti che ci sei tu, l’Anima all’interno del corpo.

 

Respira prana e concentrati a farla entrare dentro di te, sino a riempire la tua anima.

 

Ora puoi concentrarti sui tuoi chakra, iniziando dal Chi.

La preparazione di rilassamento è fondamentale, quindi non saltarla troppo spesso. Ora che sei più calmo e rilassato, concentrati a sentire il chakra Chi e rimanici concentrato per i prossimi 7 minuti. Ti lascerò il silenzio di cui hai bisogno per mantenere la calma mentale, presta solo attenzione a non perderti nei tuoi pensieri. Per i prossimi 7 minuti concentrati a respirare prana rimanendo concentrato sul Chi.

 

 

 

Ora sposta la tua attenzione sul chakra del Plesso, concentrandoti su di esso per i prossimi 3 minuti.

Impegnati a rimanere concentrato sul chakra senza perderti in altri pensieri. Ricordati che stai meditando.

 

 

Senti ora il tuo chakra del Cuore; dedica la tua attenzione a percepire ogni singolo battito del cuore facendolo rallentare.

Per qualche minuto concentrati a rilassare il battito del tuo cuore, poi concentrati unicamente sul chakra del Cuore, meditandoci in totale per 7 minuti.

 

 

Rilassa il tuo viso, prestando attenzione a non stringere gli occhi e non aggrottare la fronte.

In questo modo puoi meditare sul chakra della Mente rilassandoti e calmando il tuo pensiero sino a silenziarlo.

Respira prana dentro di te, concentrandoti sul chakra della Mente per i prossimi 7 minuti mantenendo il giusto silenzio mentale.

 

 

 

 

Rilassati e goditi la meditazione senza perdere la fermezza mentale, perché ora puoi spostarti sul chakra della Corona e assorbire prana da esso.

Per i prossimi 3 minuti rimani rilassato e calmo, concentrandoti sulla Corona.

 

 

Nonostante la sessione di meditazione sia appena conclusa, non interrompere qui il tuo stato mentale: rimani calmo e rilassato per più tempo possibile anche al di fuori della tecnica. Noterai come migliorerà le tue giornate.

Volta per volta migliorerai sempre più la tua capacità di rilassarti: non avere fretta perché non è così facile come a dirsi, altrimenti ci riuscirebbero tutti. Il rilassamento è naturale, eppure siamo talmente presi dalla frenesia giornaliera che ci dimentichiamo come si fa, tanto da ritenerlo una perdita di tempo. Ogni volta che mediti, però, ti rendi conto di quanto sia stato bello rilassarti. Ogni volta che non mediti, ti dimentichi di quanto sia bello e preferisci pensare che il rilassamento sia una perdita di tempo e che puoi tranquillamente farne a meno. Riconosci questo strano meccanismo per il quale quando mediti non vorresti più smettere di farlo, e quando non lo fai non hai voglia di provarci. Sii cosciente che non sei tu in quel momento, ma c’è qualcosa che dietro le quinte sta tentando di tenerti lontano dalla meditazione, o peggio ancora dal vero rilassamento. Se dedicare del tempo giornaliero alla meditazione e al rilassamento della propria mente è talmente importante da far scattare anche certi meccanismi anti-pratica, riconosci quanto sia importante praticarla tutti i giorni; ci sarà un perché. Da oggi impegnati a meditare due volte al giorno, tutti i giorni, prendendo così l’abitudine di assorbire più energia e rimanere cosciente per più tempo possibile. Puoi scegliere tu gli orari e non devi rispettare per forza sempre gli stessi: l’importante è riuscire a meditare due volte al giorno per circa mezz’ora ogni sessione e non meno. Ricorda che ogni volta che salti una meditazione fai un passo indietro nella tua evoluzione, ma ogni volta che scegli di meditare andando contro la tua pigrizia e i tuoi stessi pensieri svogliati, farai due passi in avanti verso le capacità psichiche che cambieranno la tua vita. Buona meditazione!

Fine pagina 8 su 8. Se hai gradito l’articolo, commenta qui sotto descrivendo le tue sensazioni durante la lettura o la pratica della tecnica proposta.

 

Questo documento è di proprietà di https://www.accademiadicoscienzadimensionale.com/. Tutti i diritti sono riservati, è vietata qualsiasi utilizzazione non autorizzata, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale, ivi inclusa la memorizzazione, riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque piattaforma tecnologica, supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione scritta da parte di Accademia di Coscienza Dimensionale, A.C.D. Ogni violazione verrà perseguita per vie legali. ©
96+

316 Commenti

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commento *

Nome *
Email (opzionale)


  1. Foto del profilo di Salomon

    Ho voluto imedesimarmi in questa meditazione ; all inizio ero scettico ; una volta cominciato lo stato di rilassamento ; poi ê aumentato notevolmente grazie alla base del mare ; e grz hai momenti di vuoto ; che hanno dato piú possibilitá di entrare in trance . Una via di mezzo tra il rilassamento totale: e il dormire se posso definirlo cosi ..
    Ma di certo ero cosciente ;e non dormivo mica …😊. Ma la mia mente fluttuava leggera sulle nuvole ….

    ma bisogna cmq stare attenti a non addormentarsi ..perche essendo che é lunga la procedura si ci puó arrivare .
    ma per evitare ció bisogna prendere consapevolezza del proprio corpo .

    .devo dire che é stato complicato tener duro ; avrei voluto finir prima ; ma non cedevo ….continuavo a restare li ;nello stato di totalitá .dove la mente vagava..
    .ad un certo punto mi sentivo come se la testa mi si girasse nel vuoto ma non sono sicuro … stavo dondolando nel vuoto o.forse era solo immaginazione ..
    .il tempo sembrava essersi fermato .non c era niente .nessuna fretta .nessun pensiero .in uno stato di pace totale ..

    Davvero profonda come meditazione …!
    Una volta terminata la procedura ê preso il.controllo del corpo …ti rendi conto che tutto ció che ci circonda e futule é superficiale ..
    É comprendo piú che mai .che la vera realtá é vita ..sta dentro di noi ..

    D altronde non si puó fare a meno di notare ..che dopo questa meditazione si vedono le cose in modo diverso ..
    Grazie

  2. Foto del profilo di NestOfSnowdrops

    Grazie, la parte del rilassamento che precede la meditazione è davvero efficace e mi aiuta ad arrivare al chakra Chi con il giusto stato mentale, cercheró di farla un po’ piú spesso durante la settimana

  3. Foto del profilo di Colibryl

    Questo documento arriva proprio al momento giusto… mi capita spesso di pensare ” dura tanto / 30″ sono tanti / potrei fare tante altre cose… ” ogni volta una sorta di “scusa” per rovinare o farmi desistere dal meditare. Ma io non mollo. Devo lavorare sul rilassamento e su questa fretta irrazionale… una meditazione al giorno cerco sempre di farla… due meditazioni più le tecniche mi risultano difficili. Ci posso provare.. Grazie per l’articolo.

  4. Foto del profilo di Ginowotan

    bellissimo audio bravissimo anche lui(voce),che dire è stata la mia meditazione più lunga eeeeee,non ho pensato sinceramente ma quando finisce le mie gambe si ahahah,purtroppo ho perso la mia mente diverse volte in fanatasie assurde c’è da lavorare penso sia il bello di iniziare un persorco o comunque fare delle cose nuove ci sarà sempre da imparare nella vita.
    Grazie

  5. Foto del profilo di volk

    Grazieeeeee!!! adesso si che comincia a piacermi questo percorso. Un ottima tecnica, spero tanto che con il tempo anche io migliorerò e riuscirò anche a fare delle ottime meditazioni

  6. Foto del profilo di ILIA

    Articolo utilissimo . Argomento fondamentale anche questo. Credo che una delle difficoltà più grandi sia proprio quella di riuscire a rilassarsi . A me in genere bastano 10 minuti di rilassamento pre/meditazione per riuscire a restare più o meno concentrata in non pensiero….Ieri ho finalmente provato questa tecnica ma sono arrivata all’inizio della meditazione vera e propria in stato di trans. Troppo rilassata . Probabilmente ho scelto un orario sbagliato . Era molto tardi. La riproverò in un altro orario. Magari la mattina 😅😅. O forse ho solo bisogno di imparare ancora a gestire tempi e coscienza….Vi saprò dire presto.

  7. Foto del profilo di ubuntu23

    Rileggo questo articolo dopo tanto e mi rendo conto di come debba praticare più in profondita questa tecnica. Percepire il proprio corpo cosi intensamente aiuta anche a distaccarsene e a connettersi con i piani sottili.. che potenza

  8. Foto del profilo di Mauri

    Il rilassamento è difficile anche solo da concepire nella vita frenetica di oggi. Grazie per questa pratica e per questo audio così rilassante. Ci vuole tempo certo ma il risultato è molto bello.

  9. Foto del profilo di reporter

    Sensazione di profondo rilassamento e beatitudine. Sentire il corona che si apre e l energia che arriva e si espande per tutta la testa, ma anche gli altri chakra si fanno sentire, a fine meditazione l energia che sale e scende dal corona al chi e dal chi al corona,, c è un gran movimento dentro di noj