• Home
  • Step 1
  • 02 – Energia – Cos’è l’energia (1 parte)

02 – Energia – Cos’è l’energia (1 parte)

Questo articolo è disponibile anche in formato Audio, se desideri ascoltarlo clicca qui


Pagina 1 su 3

L’energia è la chiave di tutto ciò che esiste. Tutto ciò che compone l’universo, dalla più piccola forma di vita all’universo stesso, è fatto di energia. All’interno di questo percorso sentirai spesso parlare di energia e scoprirai quali sono le differenze, imparerai i termini corretti per indicare le diverse tipologie, saprai riconoscere tutto ciò che riguarda l’energia grazie all’esperienza che farai. Per prima cosa, è importante che tu comprenda cosa si intende esattamente con il termine “energia”.

Quando parliamo di energia, il primo pensiero potrebbe condurti all’energia elettrica: bene, quello è un tipo di energia. Ne esistono però tante altre forme, per esempio quella materiale, ben diversa dall’energia pranica. La materia è energia, ad esempio il muro, il letto, il tuo computer e tutti gli oggetti che compongono la tua stanza sono fatti di energia. La tua stanza stessa è fatta di energia. Esiste però un terzo tipo di energia che si chiama Prana. L’energia pranica è inizialmente invisibile, a differenza di quella materiale che guardi e tocchi tutti i giorni. Mentre prendi il cellulare in mano, indossi i vestiti, scegli quali scarpe indossare, stai guardando e toccando l’energia resa materiale. Siccome ogni giorno vedi e tocchi questa tipologia di energia, pensi che sia l’unica ad esistere. In realtà tutto intorno a te è presente un’altra forma di energia che riempie tutti i luoghi chiusi e aperti, perché lei è ovunque. Per semplicità, puoi associare l’energia pranica all’aria, perciò sai che tutto intorno a te, in ogni angolo più nascosto e nel bel mezzo della stanza, c’è aria e quindi c’è energia prana. Perché tu possa comprendere appieno il concetto di energia, semplificheremo i termini dividendoli in due diversi argomenti; perciò tratteremo dell’energia materiale nel prossimo articolo che si chiamerà Matrix, così che in questo spazio comprenderai invece più a fondo che cos’è l’energia Prana.

Quando si parla di energia il più delle volte s’intende il Prana o la Prana, ovvero quell’energia che vive tutto intorno a noi e che può essere utilizzata per guarirci, praticare tecniche spirituali, renderci più forti e coscienti. L’energia Prana è la spinta che permette ai meccanismi del mondo e dell’intero universo di attivarsi e quindi di muoversi, perché senza di essa non ci sarebbe movimento ed evoluzione, perciò non ci sarebbe vita. L’energia è presente ovunque e non esiste un luogo in tutto l’universo dove è assente. Ovviamente ci sono luoghi in cui l’energia è più pesante e negativa, altri dove invece è presente in maggior quantità e purezza, ma non esiste un luogo dove l’energia è assente. Senza energia un luogo non esiste, smette di esistere o semplicemente non è mai esistito. Anche ora, tutto intorno a te, c’è energia. Prova a immaginare l’energia come fosse l’aria, quindi pensa a tutta l’aria che proprio in questo momento è presente nella tua camera. In ogni singolo punto in cui ti giri essa c’è, non la vedi, eppure lei è presente e ti circonda ed è poggiata a te continuamente. Come sai, l’ossigeno e l’aria non sono la stessa cosa, infatti potremmo pensare ad un luogo privo di ossigeno ma nel quale l’aria comunque è sempre presente. Pensa ai luoghi più chiusi, per esempio sotto le coperte o dentro l’armadio, dove l’ossigeno è più scarso e potresti fare fatica a respirare; in quel caso manca l’ossigeno, ma in realtà l’aria è lo stesso presente. Quindi anche nei luoghi dove l’ossigeno è scarso o è assente, l’energia è comunque presente perché sono due essenze diverse. Infatti l’energia è presente ovunque, anche nei luoghi dove l’ossigeno manca, per esempio nello spazio; eppure anche lì l’energia è presente. Un altro esempio è quello dell’alta montagna, in cui l’aria è ovviamente presente ma c’è molto meno ossigeno. Quindi non associare l’energia all’ossigeno, perché l’ossigeno è limitato ma l’energia è completamente infinita, abbondante e continuerà ad aumentare.

Sino ad oggi potresti aver ignorato completamente la presenza dell’energia intorno a te e all’interno della tua vita, perché non riesci a vederla pensando che essa, come l’aria, sia invisibile. Quindi vivi la tua giornata senza pensare all’energia che ti circonda e, dentro la stanza in cui ti trovi, non vedi altro che i mobili che ti circondano senza renderti conto di quanta energia sia presente intorno e accanto a te. Ti sorprenderà sapere che si può imparare a vedere l’energia, ma ci vuole allenamento.

Pagina 2 su 3

Comunque è importante che tu sia consapevole che non è strano o impensabile, perché in tanti riescono a vederla seguendo i giusti esercizi visivi. Basti pensare a quante persone riescono a vedere l’Aura e i suoi strati di energia colorata. L’aura infatti è il campo energetico di ogni persona, essere vivente ma anche degli oggetti, mobili o vetture, quindi è l’energia che ogni cosa che esiste ha da sempre. Ci sono quindi tanti tipi di energia e ognuno possiede un termine specifico per indicarne l’esistenza con precisione. Per fare un esempio, l’Aura è energia, ma anche la Prana è energia, come lo è anche la Coscienza, eppure sono tre generi diversi di energia. Per questa ragione, affinché tu non ti confonda, quando parliamo di energia ci riferiremo in particolare a quella che – per essere chiari – riempie lo spazio di ogni luogo, quindi l’energia presente come l’aria in ogni stanza e nei luoghi aperti. Infatti tu potresti imparare a vedere anche questo tipo di energia e avrai modo di capirlo con il tempo.

L’energia pranica è un livello di energia molto alto e puro, infatti la Prana viene usata per curare le malattie e i problemi di salute; da qui deriva il termine “Pranoterapia”, ovvero Guarigione Energetica che utilizza la Prana per raggiungere effetti magnificenti. L’energia pranica però non viene usata solamente per compiere guarigioni energetiche, ma è l’origine per cui tutte le attività spirituali funzionano e possono raggiungere effetti molto alti. Basti pensare che per compiere qualunque genere di tecnica spirituale, come ad esempio un Viaggio Astrale, fare una Protezione Psichica o imparare a usare la Telepatia, è necessario aumentare la propria energia. L’energia pranica è fondamentale per aumentare le nostre funzioni sensoriali, per renderci capaci di utilizzare le nostre capacità, oltre che per migliorare notevolmente la nostra salute fisica ma anche emotiva. Infatti essa è un’ottima alleata per il benessere mentale e psicofisico. L’energia è tutta intorno a noi, ma tanti non conoscono le qualità della Prana e continuano ad ignorarne l’utilità. Perché l’energia pranica si possa utilizzare è necessario assorbirla e farla entrare in noi attraverso il respiro, un respiro però consapevole e ben praticato. Ogni giorno noi respiriamo, ma di certo non stiamo respirando Prana. Affinché si riesca ad assorbire l’energia pranica dentro di noi è necessario svolgere la Meditazione, metodo con il quale si impara a prendere e utilizzare l’energia. La Prana è tutta intorno a noi e si può assorbire, richiamare e respirare in qualunque momento e luogo in cui ti trovi, perché non c’è luogo in cui l’energia pranica non sia presente o non possa raggiungerti in grande quantità. Ovunque ti trovi puoi respirare prana e utilizzarla per aumentare la tua salute, per rinforzare le tue difese, per riuscire a compiere cambiamenti e modificare l’atmosfera del contesto in cui ti trovi. Per ora ti basti sapere che la Prana è tutto ciò che farà muovere il meccanismo del motore che continuerà a rimanere acceso per tutto il tempo in cui tu lo nutrirai.

Però la Prana non è l’unico livello di energia, perché tutto ciò che ci circonda è fatto di energia e possiede diversi strati di energia. Iniziamo quindi a catalogare i diversi livelli di energia con i quali abbiamo a che fare. In primo luogo, tutto ciò che è fisico o materiale, come ad esempio i mobili, gli oggetti, l’arredamento, o il nostro stesso corpo fisico, è un esempio di energia materiale che appartiene al Matrix; verrà descritto meglio nel prossimo articolo. Ogni oggetto, però, possiede uno strato di energia astrale che lo circonda e appartiene unicamente a lui, che si chiama Aura. L’aura è il campo energetico di ogni oggetto o essere vivente, infatti anche tu possiedi un’Aura tutta tua. Inoltre, gli oggetti e i luoghi possono possedere Programmi energetici, ovvero un tipo di energia positiva o negativa che è stata programmata in un certo modo; per esempio, un luogo in cui sono stati commessi omicidi possiede un programma energetico negativo che si è creato nell’area a causa degli avvenimenti cupi. Esso non è l’Aura, ma è un programma energetico che si è creato e che continuerà a vivere per un po’ e che si aggancia all’Aura; potresti notare che trovarsi nelle case in cui sono state uccise delle persone, o in luoghi in cui sono avvenuti eventi molto negativi, seppure siano stati ricostruiti, modernizzati, abbelliti, comunque fa provare una brutta sensazione anche alle persone che sono ignare di ciò che sia accaduto al loro interno.

Pagina 3 su 3

Questo accade perché il programma energetico continua ad esistere, finché non viene eliminato o sostituito con un altro genere di programma, possibilmente più positivo.

Sinora quindi abbiamo differenziato l’energia materiale (che sono gli oggetti e tutto ciò che è composto da materia) dall’energia Aurica (che è il campo energetico di ogni cosa vivente o inanimata che ci circonda) e dai Programmi energetici, ovvero l’impronta lasciata da un evento che è accaduto in quel luogo. Oltre ciò, abbiamo anche già parlato dell’energia che è presente in tutta la stanza e la riempie, e chiameremo quest’energia con il nome di Energia Statica. Essa si trova in qualunque luogo del pianeta, è presente ovunque così come è presente l’aria. All’interno dell’energia statica si trova anche l’energia pranica. Per comprendere velocemente la differenza fra energia statica e energia pranica, prova a concentrarti nuovamente sull’aria: essa è ovunque, che si tratti di un luogo positivo o negativo essa c’è, perché c’è l’aria. Anche l’energia pranica è presente ovunque, ma nei luoghi molto positivi è presente in grandissime quantità, mentre nei luoghi negativi è presente in misura minore. L’energia statica è presente ovunque, proprio come la Prana, ma quest’ultima è meno presente nei luoghi molto negativi, ad esempio nelle dimensioni oscure. La Prana è ovunque e anche nelle dimensioni più oscure ne è presente comunque un minimo, ma ad un livello molto, molto più basso; invece nei luoghi positivi la sua presenza è di gran lunga maggiore. La Prana si può richiamare e si può far entrare anche nelle dimensioni più negative e, per quanto possa sembrare difficile, un luogo negativo si può ripulire e riprogrammare con energie positive. L’energia pranica determina la presenza di positività, e non il contrario. Perciò, se in un luogo c’è molta Prana, esso diventa un luogo positivo, mentre se in un luogo essa è assente, questo diventa negativo. La Prana è l’energia positiva per eccellenza e la sua presenza migliora gli eventi che accadono e la salute degli esseri viventi che abitano una determinata area. Per fare un esempio, i luoghi di guerra sono molto negativi perché c’è poca Prana; inviando energia pranica in quei luoghi si può diminuire il desiderio di guerra.

In altre parole, l’energia pranica è fondamentale per la vita e per l’evoluzione spirituale. Comunque non deve spaventarti l’idea che l’energia si possa suddividere in diversi termini e che ognuno riporti ad un argomento così ampio. All’interno di questo percorso imparerai, con i tempi necessari, tutto ciò di cui hai bisogno e potrai soddisfare ogni tua più intima curiosità. Non preoccuparti se non hai afferrato subito tutto ciò che hai letto oggi, perché ci vuole tempo per assimilare i concetti, riflettere su di essi e comprenderli appieno. Rasserenati nel sapere che l’argomento “energia” verrà ripreso tante volte in quanto si tratta di un argomento di vitale importanza, perciò avrai modo di scoprire sempre più informazioni e aumentare i collegamenti che ti permetteranno di ampliare le tue conoscenze e le tue vedute. Perciò datti il tempo di digerire l’argomento perché, pur sembrando semplice in apparenza, tantissimi spirituali non hanno ancora compreso quanto sia importante la presenza dell’energia e ciò di cui è capace. Quindi non avere fretta e goditi l’apprendimento. Nel prossimo articolo ti spiegherò cos’è l’energia materiale e come funziona il Matrix.

Prima di passare al prossimo argomento, lascia qui sotto un commento per farci sapere se questo documento ti è stato utile, se hai compreso facilmente la spiegazione dell’energia e se l’hai apprezzata. Saremo felici di leggere e sfruttare il tuo commento per migliorarci ed evolvere ulteriormente.

Fine pagina 3 su 3. Se hai gradito l’articolo, commenta qui sotto descrivendo le tue sensazioni durante la lettura o la pratica della tecnica proposta.

 

Questo documento è di proprietà di https://www.accademiadicoscienzadimensionale.com/. Tutti i diritti sono riservati, è vietata qualsiasi utilizzazione non autorizzata, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale, ivi inclusa la memorizzazione, riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque piattaforma tecnologica, supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione scritta da parte di Accademia di Coscienza Dimensionale, A.C.D. Ogni violazione verrà perseguita per vie legali. ©
170+

951 Commenti

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commento *

Nome *
Email (opzionale)


  1. Foto del profilo di Niki

    Mi è servita tanto questa spiegazione …molto chiara grazie

  2. Foto del profilo di Diamante

    Argomento molto interessante, che spero di approfondire meglio con i prossimi articoli.

  3. Foto del profilo di Guts

    Concetti chiari e scritti bene.
    A mio avviso l’energia, qualunque essa sia non ha un’inclinazione positiva o negativa.
    Il Matrix ha un energia propria forse perché quell’energia è stata anche trasmessa da noi, ogni materia è fine a se stessa, ma nella modellazione e nelle combinazioni, anche con il nostro semplice tocco, la modifichiamo. Diciamo anche che essendo esseri astratti è grazie al concreto che riusciamo ad identificarci, per questo il Matrix è così forte.
    E’ perfettamente auspicabile il fatto che l’aria percepita nei luoghi dove si son consumati atti illeciti sia particolarmente più “elettrica” del solito, perché la “combustione” di essa è decisamente più pungente e netta. Facilmente percepibile da terzi, normalmente condizionati dal Matrix, quindi ignari e leggeri. E le forze pesanti sono più difficili da gestire e controllare.
    Curioso il fatto della Programmazione, su ciò risiederanno un’infinità di dettagli in più.
    Le tecniche di “base” sono già un qualcosa che può modificare tanto.
    Approvo la concezione dell’aria come unica fonte illimitata di energia, in effetti cura automaticamente qualunque essere, ovviamente in modo decisamente ristretto rispetto ad un praticante, perché viene assimilata in quantità misere da chiunque, parlando della prana ovviamente.
    Ho espresso le sensazioni in modo blando. Ho omesso tanto, e non do per scontato nulla.
    Continuo con le letture

  4. Foto del profilo di Francesco

    Grazie di questa bellissima spiegazione 😀
    Solo.. rileggendo il tutto, per formare in ordine gli appunti per prepararmi ai test futuri ho avuto difficoltà a scrivere tutto ordinato perché qui si parte dall’energia pranica e intanto si mischia un po’ di quella materiale, aurea e statica.. ecco.. io farei prima uno step in cui si differenziano bene tutte queste energie, una specie di glossario anche in cui si spiega il Matrix e cosa appartiene al Matrix, poi approfondirei le singole categorie di energia.. cosi da non avere un capitolo di Prana misto ad altro e ogni volta dover andare quando ho bisogno anche di capire meglio ad esempio l’energia aurea, in quello che ho scritto su quella pranica.. Non so se mi spiego.. Non che così non sia chiaro eh.. però sarebbe più ordinato, ecco.. e io riuscirei a scrivere subito a penna un discorso che segue liscio e continuativo, così ho un capitolo solo che parla di prana, uno solo che parla di aurea e cosi via! Grazie comunque di tutto questo… ha un valore così immenso…

  5. Foto del profilo di Viaggiatore13

    Rileggendo mi sono accorto di quanto ho ancora da imparare, sto cominciando anche ad apprenderne un
    uso pratico, Grazie!

  6. Foto del profilo di Julsivax

    Grazie dell’update! Avete reso questo articolo molto più fluido e compresso, mantenendo le informazioni importanti del precedente documento e rendendolo anche più facile da capire. Ben fatto! 🙂

  7. Foto del profilo di giuseppe

    Bene, sinora sono contento di aver deciso di dedicare tempo a questa per me nuova esperienza della vostra Accademia. Sinora siete chiari e molto seguibili nonostante l’argomento “energia” non sia certo tra i più conosciuti per la maggior parte di noi, me compreso.

  8. Foto del profilo di Mousy

    Comprendere questo argomento mi ha aiutato molto a mantenere inalterato il mio stato d’ animo quando ho dovuto affrontare situazioni difficili, respirare lentamente richiamando energia pranica mi ha permesso di non farmi condizionare dai pensieri che provavano ad invadere la mia mente. Grazie

  9. Foto del profilo di Hidden Treasure

    “L’energia pranica determina la presenza di positività, e non il contrario” , credo che questa sia un’informazione chiave che può ribaltare la concezione causa/effetto attribuita a determinati fatti e situazioni. Ad esempio se si ha la tendenza a pensare che in un luogo dove sono accaduti degli omicidi la positività (e quindi la prana) sia assente come conseguenza, in realtà è l’assenza di positività (e di prana) sin dal principio ad aver facilitato quei crimini. Credo non sia una nozione da poco.