• Home
  • Step 1
  • 04 – Il Low Frequency e il suo Regolatore (1 parte)

04 – Il Low Frequency e il suo Regolatore (1 parte)

Pagina 1

 

 

Ti ho parlato del Matrix promettendoti una spiegazione più approfondita. Ci sarebbe davvero tanto da dire e cercherò di essere il più chiara possibile. Ti parlerò, quindi, del Low Frequency, che già ti accennai nel precedente documento.

Se il Matrix è il videogioco in cui stiamo giocando, il Low è invece colui che vuole bloccarci per sempre dentro questa realtà virtuale.

All’inizio tutto era più semplice, il Matrix era più malleabile. Il compito del Low era quello di dare ad ogni essere vivente un motivo per cui vivere all’interno di Gaia. Esso metteva in ordine l’insieme, in modo tale che il videogioco o realtà virtuale potesse funzionare bene. Il low faceva rispettare a tutti le regole del Matrix ma senza imporle (come invece fa ora), si impegnava per la sopravvivenza di ogni essere vivente sopratutto nell’ambito sociale, di far andare d’accordo gli stessi membri della stesse specie, etc. insomma, non si poteva vivere senza.

È importante comprendere la differenza tra Matrix e Low: il primo è colui che da la struttura del programma della  nostra vita e di ogni pianeta e dimensione esistente all’interno dell’universo; il secondo, invece, appartiene solo a questa dimensione: Gaia. Certamente altre dimensioni hanno altri Low simili al nostro, ma in alcune quasi non sembra presente, mentre altre lo hanno molto più pressante di questo. È insomma molto vario e non possiamo generalizzare facendo di tutta l’erba un unico fascio. Per ora stiamo analizzando il Matrix e il Low presenti in questa dimensione, che non sono uguali a quelli delle altre.

Il Low Frequency è un’energia intelligente appartenente a Gaia che sfrutta i mezzi più vicini a lei per far rimanere gli esseri viventi ad una costante bassa vibrazione. Possiamo quindi dire che il low attuale è un anti-spiritualità, perché fa in modo che le persone non provino ad avvicinarsi a tecniche troppo avanzate. È complicato da capire all’inizio, me ne rendo conto. Ti sei mai accorto che ogni volta che provi a leggere qualcosa sulla spiritualità, su qualunque argomento evoluto come sesto senso, doti paranormali e quant’altro, succede sempre qualcosa per distrarti dal tuo intento? Magari ti squilla il cellulare, viene a trovarti un amico all’improvviso, o i parenti a casa, senza un motivo apparente, sentono un grande bisogno di passare più tempo con te; ma soprattutto, ti sei mai accorto della strana stanchezza e mancanza di voglia che ti prende quando cerchi di approfondire certe informazioni?

Inizia da un semplice “lo farò dopo”, che si trasforma sempre di più in un “sono stanco, non mi va”, diventando quindi un “in fondo non ci credo poi tanto a queste cose, non leggerò più questi documenti, è una perdita di tempo!”. Sono certa che hai avuto reazioni simili, è un caso? Lo scopriremo a breve. Il Low desidera che nessuno esca dal programma. Il Matrix è il programma, è il videogioco, ed essendo tale ci si può giocare sapendo che tutto è irreale e che se si perde la partita non è grave quanto la morte. Il Low pretende che tutti dimentichino di essere all’interno di una realtà virtuale affinché possano viverla come reale; credendola tale, rimarranno bloccati al suo interno per tutta la loro vita.

 

Questo documento è di proprietà di https://www.accademiadicoscienzadimensionale.com/. Tutti i diritti sono riservati, è vietata qualsiasi utilizzazione non autorizzata, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale, ivi inclusa la memorizzazione, riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque piattaforma tecnologica, supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione scritta da parte di Accademia di Coscienza Dimensionale, A.C.D. Ogni violazione verrà perseguita per vie legali. ©

 

 

Pagina 2

 

 

All’inizio il Low non usava certe misure, ma col tempo ha rafforzato il suo intento, obbligando, purtroppo, le persone al suo interno a rimanere più basse, troppo basse. La spiritualità è l’unico modo con cui si può ingannare il Low e sfruttare il videogioco da svegli, perché se sei cosciente di vivere in una grande realtà virtuale di cui conosci tutte le regole, i vantaggi, le scorciatoie, etc., tutto è più facile; ma se tu sei convinto che tutto ciò che ti circonda sia la vita reale, è molto più difficile rischiare delle scelte.

Il Low lavora dentro noi attraverso un suo interessante mezzo che chiameremo il Regolatore.
Il regolatore è posto all’interno del nostro cervello. Non è un aggeggio alieno o metallico o qualunque altra cosa  (anche se, di chip alieni, ne ho parlato nel mio libro “Alieni” poiché esistono, e spesso anche il regolatore viene sfruttato dagli stessi per distoglierci dalla verità). Esso fa parte del cervello umano e non si può togliere fisicamente, lo si può però ignorare in modo da non ascoltare i comandi che desidera darci. Agli inizi può sembrare difficile, col tempo, però, imparerai benissimo come sfruttarlo a tuo piacimento e vantaggio.

Il primo passo da superare è andargli contro per poterti informare meglio sulla spiritualità. Il regolatore farà in modo che tu non abbia voglia, improvvisamente, anche solo di leggere qualunque cosa ti possa far evolvere. Il Low, poi, farà in modo, se riuscirai a superare questa prima fase, di bloccarti nella seconda: magari all’improvviso busserà qualcuno alla porta per distrarti almeno dieci minuti, facendoti tornare alla prima fase, l’improvvisa mancanza di voglia per continuare la lettura; se questo non bastasse, inizieranno problemi come la semplice connessione internet che non vuole partire, i siti web che non si aprono, pubblicità strane che per la prima volta ti interesseranno e ti verrà voglia di distrarti andando a vederle e così via. Il low quindi è sia esterno che interno, semplicemente quello interno lo chiameremo Regolatore. Nemmeno questo basterà a sviarti? Passerà quindi alla fase tre: spaventarti facendoti credere che la spiritualità sia oscura, negativa, satanista e quant’altro. Tu volevi solo leggere, non volevi fare sacrifici o chissà cosa diventando un assassino! Desideravi semplicemente leggere, ma all’improvviso passeranno persone a caso, tra cui tuoi familiari o gente mai vista prima, che inizieranno a parlarti di spiritualità come se fosse la cosa più oscura al mondo. Chi gliel’ha detto? Nessuno, eppure loro verranno da te spiegandoti che il sesto senso è roba oscura quanto il diavolo e chissà quante altre cose. Poi entri su internet e per puro caso le pagine web non partono, se non una o due; clicchi su quelle e ti ritrovi frasi come “il sesto senso appartiene al male, Dio non vuole certe cose” e così tante altre frasi simili che ti spaventeranno. Come può accadere tutto ciò? Entriamo nel dettaglio.

Il Low pretende che nessuno riesca ad uscire dal programma. Ovviamente sa che lo si può fare, ecco perché tenta disperatamente di rinchiudere la mente umana. Lui non è oscuro, però è molto manipolativo, riesce a farti provare stanchezza o semplicemente mancanza di voglia in qualunque modo così che non ti venga il desiderio di voler approfondire le tue conoscenze sull’ambito “paranormale-spirituale”, utilizzando semplicemente il tuo Regolatore, un macro e comune blocco posto all’interno del tuo cervello che, ogni volta che cercherai di alzarti e di uscire dal programma cercando di informarti o addirittura di praticare tecniche evolute, ti farà venire un senso di affaticamento per farti rimandare a chissà quando quell’azione.

 

Questo documento è di proprietà di https://www.accademiadicoscienzadimensionale.com/. Tutti i diritti sono riservati, è vietata qualsiasi utilizzazione non autorizzata, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale, ivi inclusa la memorizzazione, riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque piattaforma tecnologica, supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione scritta da parte di Accademia di Coscienza Dimensionale, A.C.D. Ogni violazione verrà perseguita per vie legali. ©

 

 

Pagina 3

 

 

Lavora attraverso il pensiero facendoti pensare ciò che lui vuole che tu pensi.
Il mio consiglio? Agisci subito ignorando qualunque pensiero.

Se riesci a superare il tuo stesso pensiero, il Low ti metterà davanti un nuovo ostacolo, anche questo superabile semplicemente ignorandolo. Esso manipola intorno a te una sorta di scenario in modo che tu possa pensare di dover smettere le tue ricerche guardando “i fatti reali che accadono intorno a te”.
Ripeto, sei dentro un videogioco, nulla è reale, ma ancora hai bisogno di rendertene conto. All’improvviso arriveranno persone a caso, come i tuoi familiari, i tuoi amici, o passanti che non conosci che sentiranno il bisogno di dirti frasi che non significano niente nel contesto, ma che tu penserai si riferiscano a quel tuo preciso percorso spirituale. Mi capitò, ad esempio, i primi tempi che iniziai ad applicare la meditazione, che arrivò un passante in bicicletta e si fermò a parlarmi. Ero abbastanza scocciata, perlopiù perché sospettavo volesse infastidirmi in qualche modo. Il signore, senza motivo di pronunciare questa frase, disse: “informarsi troppo fa morire giovani”. La associai alle pratiche che stavo iniziando a svolgere; probabilmente chiunque altro al mio posto si sarebbe spaventato, invece personalmente la presi come una conferma per le mie prime ipotesi: se il Low non vuole che io mi informi e che pratichi, evidentemente le tecniche mi farebbero davvero uscire dal programma, altrimenti perché impedirmi di farlo?

Dopo poco tempo una signora, una zia di una mia vecchia amica, senza motivo, in un discorso in cui non c’entrava davvero nulla, esclamò con un sospiro “la preveggenza è una punizione del diavolo”.

Ai tempi ero molto interessata a sviluppare maggiormente le doti sulla preveggenza e, per puro ‘caso’, le persone cercavano di impedirmelo. Ma come facevano a saperlo? Io non lo dissi a nessuno, perciò nessuno poteva sparlare sulle mie decisioni, perché svolgevo tutto di nascosto; nessuno poteva aver visto ciò che leggevo in certi siti internet e nessuno poteva avermi visto applicare le tecniche, come facevano a sapere? Il punto è questo, loro non sapevano.
Il Low aveva manipolato le persone accanto a me in modo che potessero dire certe frasi proprio in quel momento, così che io potessi dire:
“cavolo, allora è vero ciò che pensavo, forse è meglio che smetta di praticare!”

Perciò, prima di tutto ti farà venire un pensiero, poi, attraverso le persone o le situazioni intorno a te, ti farà credere di dover ascoltare quel tuo pensiero, perché in fondo è tuo, perché non ascoltarlo?

Ti farà credere questo.

 

Questo documento è di proprietà di https://www.accademiadicoscienzadimensionale.com/. Tutti i diritti sono riservati, è vietata qualsiasi utilizzazione non autorizzata, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale, ivi inclusa la memorizzazione, riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque piattaforma tecnologica, supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione scritta da parte di Accademia di Coscienza Dimensionale, A.C.D. Ogni violazione verrà perseguita per vie legali. ©

 

 

Pagina 4

 

 

Non devi preoccuparti, è vero che manipolerà le situazioni intorno a te per farti smettere, ma non si spingerà oltre il semplice farti paura attraverso il tuo stesso pensiero. Ciò che voglio dire è che non devi temere che ti uccida pur di non farti meditare, non accadrà niente di simile, al massimo si baserà sul farti venire pensieri negativi, ma niente di ‘reale’. Ricordo una ragazza che andava contro ciò che insegnavo dicendo che non credeva a ciò che spiegavo, non credeva al sesto senso, non credeva all’esistenza di esseri viventi oltre i terrestri e così via, perciò non applicava. Qualche giorno dopo un suo familiare (non ricordo chi) andò all’ospedale per un problema; lei associò immediatamente quel problema al Low, dando la colpa alla spiritualità, dicendo che siccome aveva parlato di argomenti paranormali con altre persone, il Low l’aveva voluta punire facendo venire un malessere al suo parente. Prima cosa: se non credi alla spiritualità, perchè poi gliene dai colpa? Io la reputo semplicemente una scusa per non voler accettare che queste cose esistano, o semplice pigrizia mentale. Si scoprì, poi, che il familiare era già andato all’ospedale in passato per lo stesso identico problema, molti anni prima che lei mi conoscesse e che potesse conoscere, quindi, l’esistenza del Low. Non è complicato da comprendere che lei desiderava semplicemente spaventare anche gli altri praticanti per farli rimanere ad un basso livello come lei per non sentirsi sola o per non abbandonare i suoi limiti mentali.

Ogni volta che ti informi, leggi e ti acculturi, rifletti o addirittura applichi queste tecniche, ti stai alzando di livello. Il Low Frequency è una bassa vibrazione che cerca di tenere tutti bassi al suo comando. Ogni volta che vai contro il tuo stesso pensiero (quello che ti dice di rimandare, che sono tutte sciocchezze e che non vale la pena perdere tempo ad applicare tecniche che non funzioneranno mai) tu stai fortemente alzando il tuo livello. Più ti alzerai e meno lui avrà effetto su di te.

Il Low non vuole farti del male, semplicemente non vuole che tu ti evolva. Non bisogna vederlo immediatamente con un punto di vista oscuro perché le sue intenzioni non sono pericolose, ha una ragione per farlo, lui vuole proteggersi. Se tutti fossero in grado di uscire dal Low sia buoni che cattivi, tutti potrebbero iniziare a fare miracoli, manipolare il programma a proprio piacimento, cambiare gli avvenimenti, il meteo, tutto quanto, ma non tutti lo userebbero per scopi pacifici, anzi, tutto l’opposto. Per questo motivo c’è bisogno di un evoluzione graduale affinché le persone prima di saper compiere tecniche psichiche estremamente evolute debbano ripulire la propria energia. Se tutti gli umani riuscissero ad uscire dal Low, la vita del pianeta terra finirebbe in breve tempo perché le persone si ucciderebbero a vicenda psichicamente, accadrebbero improvvisi incidenti, vulcani, terremoti, tempeste mortali e tanto altro. Il Low deve difendersi, deve proteggere la vita e lo fa tenendo gli umani ad un basso livello. La maggior parte delle persone cadono nel tranello e perciò non riescono ad evolversi, poche altre, invece, nonostante tutto, nonostante il proprio cervello gli dica che stanno sbagliando strada, dentro sé sentono di dover continuare, di dover proseguire per questa via. In pochi decidono di ascoltare il proprio istinto anziché il proprio cervello manipolato dal Low e questi sono coloro che otterranno il Risveglio.

E’ complicato spiegare cosa sia il Low, soprattutto quando si tratta di farti capire la sua imprevedibilità nel manipolare il nostro pensiero. Il Low è qualunque cosa riesca a distrarti dalla spiritualità, davvero qualunque cosa. Qualsiasi cosa ti faccia perdere la speranza nella Forza e in te stesso, puoi collegarlo al low o in alcuni casi meglio dire dark side.

 

Questo documento è di proprietà di https://www.accademiadicoscienzadimensionale.com/. Tutti i diritti sono riservati, è vietata qualsiasi utilizzazione non autorizzata, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale, ivi inclusa la memorizzazione, riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque piattaforma tecnologica, supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione scritta da parte di Accademia di Coscienza Dimensionale, A.C.D. Ogni violazione verrà perseguita per vie legali. ©

 

 

Pagina 5

 

 

È Low quando stai per meditare e ti squilla il telefono per distrarti, è Low quando stai per compiere una tecnica spirituale e ti bussano alla porta amici che non vedevi da anni.
Se tu rimandi anziché agire subito, lui saprà che a tale ora tu vorrai compiere un’azione illuminante che aiuterà il tuo risveglio, per questo motivo farà in modo che a quell’ora avrai imprevisti affinché tu rimandi le tue tecniche evolute, finendo per non compierle mai. Il tuo pensiero ti dirà “rimando a dopo, mediterò tra mezz’ora, lo prometto”, tutto tempo a disposizione del Low per elaborare una scenetta appositamente per te. Arriveranno i parenti a casa e… chi se li toglie più? Puoi definire Low ogni pensiero (come sentirti debole o inferiore, credere di non potercela fare e quant’altro), puoi definire Low ogni volta che starai per andare a compiere qualcosa di importante (sempre riferito all’ambito spirituale) e ti verrà un forte sonno o una mancanza improvvisa di voglia, di energie. Sono metodi che lui utilizza per farti smettere di percorrere questa strada. Puoi chiamare Low qualunque cosa ti faccia abbassare l’attenzione. Proprio ora, mentre leggi il mio scritto, qualcuno verrà a disturbarti, una notifica improvvisa apparirà su facebook, il telefono squillerà e chissà che altro. Ogni distrazione è causa sua. Quante volte hai sbadigliato? Eppure non reputi questo documento noioso, ma il tuo regolatore vuole farti venire sonno per allontanarti da questo scritto.

“Tutto qua? Sembra abbastanza facile da combattere, ogni volta che devo meditare spengo il telefono e ho vinto, no?”

Beh, no, non è così semplice, altrimenti nessuno cadrebbe nel Low! Ti sei dimenticato che lui lavora prima di tutto dentro la tua testa per ‘fermarti’? Questa parte del cervello che chiameremo Regolatore rende il nostro corpo fisico come un computer o una macchina umana vera e propria, apportandole un regolatore di velocità che non potrà farla andare più veloce di un certo limite, altrimenti il freno scatterà, questa è la legge del Low. Il punto è che per farti rimanere basso cercherà di velocizzare il tempo affinché le tue giornate passino così veloci che ogni giorno dovrai dire “non ho fatto in tempo a meditare”. Dovresti invece trovare comunque il tempo di meditare, o meglio rispettare un certo orario, affinché il tempo glielo dedichi e basta. Sono certa che tu, come tanti altri, abbia una giornata molto piena tra lavoro o studio, ma se hai tempo di rispondere ai messaggi su Facebook, hai tempo anche di farti una sola mezz’ora di meditazione. E’ davvero tantissimo? Non è niente in realtà, non stai né sprecando tempo, né cercando un tempo che non possiedi durante la tua giornata, quindi puoi farlo se lo vuoi realmente.

Quand’è che una persona riesce a superare “se stessa”? Quando prende consapevolezza. Con la meditazione imparerai a non ascoltare i pensieri di Gaia, del Low, bensì i tuoi pensieri (che non sono parole!!!), quindi imparerai a sentire la tua voce interiore e non quella di chi ti comanda. Ecco, così riuscirai ad uscire da questa matrice. Le persone sono convinte di pensare con la voce del proprio Io senza rendersi conto che sono totalmente ingannati. Il punto è che tu devi capire che non sei il corpo umano, ma ciò che è dentro il corpo fisico: tu sei un Essere Energetico. Il Low potrà comandare il tuo corpo fisico e la “realtà” finta intorno a te, l’illusione intorno a te, ma se tu capisci realmente di non essere il corpo fisico e che non stai vivendo una vera vita, ma semplicemente un gioco, un videogame, allora potrai realmente prendere il comando di tutto. Per prima cosa di te stesso.

 

Questo documento è di proprietà di https://www.accademiadicoscienzadimensionale.com/. Tutti i diritti sono riservati, è vietata qualsiasi utilizzazione non autorizzata, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale, ivi inclusa la memorizzazione, riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque piattaforma tecnologica, supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione scritta da parte di Accademia di Coscienza Dimensionale, A.C.D. Ogni violazione verrà perseguita per vie legali. ©

 

 

Pagina 6

 

 

Questa forza, quest’intelligenza chiamata Low, si occupa di creare situazioni in cui ti ritroverai senza accorgertene: ad esempio, proprio quando dovevi fare qualcosa di importante per il tuo risveglio (come meditare, leggere documenti o praticare qualunque cosa), crea una situazione che ti distoglie, come una visita improvvisa, una telefonata, i vicini che litigano ad alta voce, ecc., questo perché vuole ostacolarti e purtroppo (o per fortuna) con la maggior parte delle persone ci riesce. Ovviamente coloro che verranno a distrarti in quel preciso momento non sapranno che tu stavi per esempio meditando, quindi non sono in alcun modo responsabili perché è il Low che ha fatto in modo che a loro venisse voglia di venire da te. Evita quindi di colpevolizzarli per averti distratto, non è colpa loro! Loro non sono coscienti di essere manipolati e non devi farli sentire un peso per te! Il Low è essenziale per la sopravvivenza di questa dimensione, ma per noi che vogliamo ottenere il risveglio è anche un grande ostacolo da superare. Loro non sono coscienti di averti distratto e di essere manipolati, hanno semplicemente obbedito inconsciamente.

Questo documento verrà probabilmente sottovalutato o frainteso dal 90% delle persone.

Ora, la prima cosa che potrebbe venire in mente è:

“È inutile che ora medito e mi alleno, tanto vale che aspetto a quando il Low sarà più debole, così per me sarà più facile”. Non è così. Il Low inizialmente è pressante per tutti, che tu inizi l’allenamento oggi, tra un anno o tra 5 anni non cambierà niente, semplicemente perché l’intraprendere questa strada è, e deve essere, difficile per tutti, altrimenti non avrebbe senso lottare in quest’epoca e tutti avremmo aspettato a quando la situazione si fosse calmata, ma è proprio qui che gioca il Low, ti fa credere che non importa allenarti oggi, perché potrai rimandare a domani perché in fondo, secondo ciò che vuole farti credere, cosa mai potrebbe cambiare?
Se tu rimandi, e continui sempre a rimandare, ti garantisco che dopo qualche mese non avrai più voglia di farlo e smetterai per tutta la vita. Ti pongo subito un esempio: quanti anni fa hai deciso di mettere da parte dei soldi? Probabilmente almeno dieci anni fa. In questi anni avresti risparmiato centinaia o migliaia di euro (o di lire), ma ancora probabilmente stai rimandando. Ok, è un esempio per farti capire che in dieci anni avresti potuto risparmiare migliaia di euro, invece hai sempre preferito rimandare ed ora non possiedi probabilmente quel denaro.

Siamo noi che stiamo compiendo il cambiamento, se nessuno lottasse nonostante gli ostacoli, nessun cambiamento avverrebbe. Per rispondere al tuo dilemma, allenati ora e rimanda a domani il rimandare, ovvero non rimandare proprio, perché è oggi che Gaia ha bisogno del cambiamento che solo tu puoi offrirle. Domani non ci sarà più possibilità. Puoi chiamarlo Low ogni volta che stai per meditare e ti suona il citofono, puoi chiamarlo Low ogni volta che stai per metterti a guardare le aure e ti ritrovi tua moglie in camera che dice “Ehi, proprio oggi ho voglia di iniziare le pulizie primaverili!!!”.

 

Questo documento è di proprietà di https://www.accademiadicoscienzadimensionale.com/. Tutti i diritti sono riservati, è vietata qualsiasi utilizzazione non autorizzata, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale, ivi inclusa la memorizzazione, riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque piattaforma tecnologica, supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione scritta da parte di Accademia di Coscienza Dimensionale, A.C.D. Ogni violazione verrà perseguita per vie legali. ©

 

 

Pagina 7

 

 

Il Low ti distrarrà in qualunque maniera, ma non è corretto credere che giocherà sporco con te pur di farti addormentare, quindi non pensare che per distrarti ucciderà qualcuno della tua famiglia o chissà cosa. Ok che la via della Forza deve essere complicata, ma questo sarebbe un suicidio! Rilassati, sarà difficile ma non così impossibile come dicono o come tu potresti credere. Tu puoi farlo, tant’è che sei qui ora a leggere queste chiavi che ho da mostrarti. Il tuo regolatore farà in modo che tu non possa decidere di uscire dal Low e di dedicarti alla spiritualità; per bloccarti userà il tuo stesso cervello, facendo emergere in te il pensiero di non aver voglia, o tempo o motivazioni per dedicarti al tuo stesso risveglio personale. È Low qualunque cosa che possa ridimensionare l’interesse nel tuo risveglio. Quand’è che una persona riesce a superare “se stesso”? Quando prende consapevolezza. Con la meditazione che ti insegnerò tra poco imparerai non solo a non ascoltare i pensieri di Gaia, bensì a sentire il tuo vero Istinto che ti guiderà ogni volta che ce ne sarà bisogno.

Mi dispiace quando le persone mi rispondono “Io so decidere per me stesso, nessuno mi manipola! Io sono il capo di me stesso!”. Purtroppo non capiscono quanto sia un’illusione, semplicemente perché pensano con il loro cervello manipolato che dice: “tu sai già tutto, non hai bisogno di uscire dal Low per saperne di più!”

La Meditazione di A.C.D. insegna il non pensiero. Capirai il perché.

Il Low gioca in vari modi, te ne elencherò qualcuno:

1) Il primo metodo che utilizza è quello di demotivarti facendoti credere che ciò che stai leggendo o praticando sia una sciocchezza o una tecnica oscura che ti auto-distruggerà semplicemente leggendo delle righe, quindi ti farà perdere totalmente il desiderio di informarti e acculturarti nel campo spirituale.

2) Se la prima tecnica non dovesse funzionare, per abbassare la tua attenzione userà la tecnica del “Io non lo so fare”. In questo modo ti farà credere che tu non ne sia capace, che tutti e dico tutti siano più forti di te e che tu, anche senza averci nemmeno provato, sia il più debole del pianeta. Così facendo ti arrenderai e nemmeno proverai a mettere in atto queste tecniche.

3) Se nemmeno questa scusa funzionasse, utilizzerà la tecnica della minaccia. Ti farà credere che tu non potrai mai e poi mai uscire dal Low e che lui ti controllerà a vita, quindi che sia inutile sprecare tempo ad allenarti perché sarai suo schiavo per sempre, anzi, che se anche solo proverai a pensare di provarci lui ti farà capitare situazioni terribili. Non credergli, sono solo parole.

 

Questo documento è di proprietà di https://www.accademiadicoscienzadimensionale.com/. Tutti i diritti sono riservati, è vietata qualsiasi utilizzazione non autorizzata, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale, ivi inclusa la memorizzazione, riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque piattaforma tecnologica, supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione scritta da parte di Accademia di Coscienza Dimensionale, A.C.D. Ogni violazione verrà perseguita per vie legali. ©

 

 

Pagina 8

 

 

4) Se anche questa tecnica dovesse fallire, il Low ti convincerà a stare tranquillo perché in fondo tu sei già estremamente forte, quindi che bisogno c’è di allenarti? Ti farà, cioè, credere che tu sia già illuminato e che gli altri provino invidia nei tuoi confronti e che persino chi ti esorta ad allenarti, in realtà, lo stia facendo solo per invidia perché tu sei più forte anche senza bisogno di duro allenamento. In pratica, sarà una sorta di:

<< Rilassati, che problema c’è? Sei già forte, fai qualcos’altro, ci penserai domani ad allenarti. Oggi rilassati, te lo puoi permettere, sei già così forte!!! >>

Discretamente, e gentilmente, lui ti farà cadere nel suo tranello continuando ad ipnotizzarti con la tua stessa voce:

<< Rilassati, tu sei prescelto per diventare un illuminato, non serve che ti alleni, se il tuo destino è quello di diventarlo tu lo diventerai a prescindere, anche senza bisogno di fare la fatica di allenarti. L’ha deciso Dio e se Dio vuole che ti illumini, avverrà anche senza bisogno di allenarsi, perciò rilassati e fai qualcosa di più divertente. Perché non esci con quel tuo vecchio amico che non senti da due anni? >>

Già, rilassati, rilassati pure, lasciati andare, fatti comandare, fatti controllare! In fondo che c’è di male? Lo fanno tutti! Ahahah!

5) Se nemmeno questo metodo con te funzionerà perché avrai capito che usa qualunque metodo pur di farti cadere, beh, sappi che non hai capito sino a dove riesce a spingersi! Ti farà credere che ormai conosci tutti i suoi trucchetti, quindi non potrà più fregarti e sarai portato a pensare: << Anche se non medito oggi non succede niente perché so che è colpa del Low e so che domani mediterò >> e così, pian piano, il Low ti prenderà sempre di più sino a farti cadere totalmente!!!

6) Mentre ti farà pensare queste cose, inizierà a programmare scenari per farti crollare. Magari si presenterà il ragazzo che ti piaceva da anni chiedendoti sempre di uscire, ogni giorno, ed ogni minuto riceverai un sms e sarai così accecato da questa persona che ti scorderai totalmente della spiritualità. Arriveranno gli amici che magari non ti avevano mai considerato per chissà quanto tempo, ma, per puro caso, proprio quando dovrai meditare ti contattano di continuo insistendo nel voler uscire con te perché gli manchi troppo!

In realtà ci sono tanti altri modi che potrebbe utilizzare per farti deviare strada, dipende tutto da quali sono i tuoi punti deboli perché farà leva su quelli, peccato che le sue minacce non siano minimamente plausibili.

Si! È bravo con le minacce, ma pensaci bene:

Se davvero fosse così impossibile uscire dal Low, perché lui starebbe impegnando così tanta fatica per tenerti rinchiuso? Se fosse impossibile tu ora non saresti qui a leggere e quando ci proveresti, beh, non è nemmeno da considerare come ipotesi proprio perché lui ti avrebbe già ucciso visto che è tanto forte, no? E invece riesci nella tua prova e lui fa di tutto per bloccarti.

 

Questo documento è di proprietà di https://www.accademiadicoscienzadimensionale.com/. Tutti i diritti sono riservati, è vietata qualsiasi utilizzazione non autorizzata, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale, ivi inclusa la memorizzazione, riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque piattaforma tecnologica, supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione scritta da parte di Accademia di Coscienza Dimensionale, A.C.D. Ogni violazione verrà perseguita per vie legali. ©

 

 

Pagina 9

 

 

Pensaci bene, sei sicuro che sia impossibile uscirne? Nessuno vuole la vita difficile, ma ti garantisco che la via della libertà contro i fili del Low sarà molto migliore di quel che tu possa anche solo immaginare impegnandoti a fantasticare il più possibile. Quando avrai preso anche un minimo di consapevolezza capirai quanto queste parole siano reali. Per ora ti accontenti di un semplice “forse è vero”, ma perché non ci provi? Perché non provi a vedere se è vero? Se il Low non esiste, se il Matrix non esiste, se ciò che vedi è realmente ciò che è, perché ti riesce così difficile rimanere con la testa libera dai pensieri? Siamo continuamente bombardati dai pensieri. Gaia ci comanda attraverso essi. Ecco dove lavora il Regolatore.

Il Regolatore è quella parte del cervello che ti parla con la tua stessa voce facendoti credere che sia tu a parlare! “Chi altro sennò avrebbe la mia voce, se non io stesso?”, potresti pensare. Oltretutto ti darà degli ottimi motivi per seguire ciò che dice, ecco perché la maggior parte della gente cade. I pensieri lenti del tuo cervello (ovvero le chiacchiere) saranno il tuo peggior nemico se intendi proseguire con la spiritualità. Se vuoi realmente conoscere ciò che vuole dirti il tuo vero Io devi smettere di pensare. Il pensiero è di Gaia e finché penserai con parole del tuo cervello sarai sempre e solo comandato dal tuo Regolatore. Non è vero, come molti dicono, che il tuo vero Io comparirà davanti a te sotto forma del tuo stesso corpo umano e ti dirà: << Tu sei il prescelto, tu sarai colui che salverà il mondo perché sei già sviluppato e Dio è con te, quindi non serve che ti alleni! >>

Non è assolutamente vero che tu ora hai già il sesto senso totalmente sviluppato, altrimenti saresti già lì fuori a salvare il pianeta a fatti e non a parole, anziché qui a leggere i miei scritti. Molte persone sono convinte che aumentando il loro ego aumenteranno la loro consapevolezza nel risveglio, ma non è totalmente corretto perché anche l’ego è un’ottima tecnica del Low per incatenarti. Devi riuscire a stare in equilibrio tra i due, non devi né sottovalutarti né sopravvalutarti troppo. È vero, sovrastimarti un poco potrebbe esserti molto utile, soprattutto perché il Low giocherà maggiormente nel farti sentire inferiore, ma con ciò bisogna comunque prestare attenzione a non esagerare o finirai per diventare come tutti gli altri che parlano tanto ma sanno agire ben poco. Devi riuscire a tenere un equilibrio tra il senso di superbia ed il senso di inferiorità perché non dovrai né sentirti troppo debole pensando che non ce la farai mai, sopravvalutando e temendo il Low, ma nemmeno essere superbo e credere di aver già vinto senza bisogno di agire e praticare perché sei già troppo forte. Devi riuscire a trovare il punto d’incontro tra i due, solo così troverai l’equilibrio essenziale per il Risveglio.

 

Questo documento è di proprietà di https://www.accademiadicoscienzadimensionale.com/. Tutti i diritti sono riservati, è vietata qualsiasi utilizzazione non autorizzata, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale, ivi inclusa la memorizzazione, riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque piattaforma tecnologica, supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione scritta da parte di Accademia di Coscienza Dimensionale, A.C.D. Ogni violazione verrà perseguita per vie legali. ©

 

 

Pagina 10

 

 

Io voglio parlare con il tuo vero Io, quello che tu stai soffocando da quando hai smesso di essere bambino con quel chiacchiericcio che ti tormenta dentro la tua testa! Il sesto senso non è solo sentire presenze e vedere entità o fare un sogno premonitore, non si ferma qui! Il sesto senso non si apre come fosse una scatoletta di tonno, Esso va oltre. Se tu avessi il sesto senso sviluppato non penseresti che Dio sia vicino a te, lo vedresti, sapresti con certezza cos’è, dov’è, di cosa è fatto e cosa sta facendo. Lo sapresti con certezza per ciò che vedi con i tuoi occhi e non per esserti auto-convinto leggendo le parole su internet o del tuo credo-ego. Se tu avessi il sesto senso totalmente sviluppato sapresti che non esiste un limite al suo sviluppo, quindi nessuno lo avrà mai totalmente sviluppato perché non esiste un limite.

Ecco perché ti dico che voglio parlare con chi sa che ciò che sto per dirti è importante:
se realmente vuoi conoscere te stesso impara a riconoscere chi ti controlla, solo così potrai ritrovare la tua vera identità, la tua vera natura che non è umana strutturalizzata.

So bene che ti senti bombardato, tutti su internet scrivono di conoscere la verità assoluta, ma ehi, guerriero, io non ti chiedo di credermi, io ti chiedo di ascoltare ciò che senti nel cuore. Non pensare a parole, senti cosa prova il tuo cuore quando leggi ciò che scrivo.

Stai leggendo bene tutto questo? Senti che è la verità?

Allora possiamo proseguire.

Nessuno ti dice che la mia verità debba essere per forza anche la tua, il mondo è bello perché è vario! Ma se a primo impatto senti che le mie parole sono diverse da tutte quelle che girano su internet, beh, sappi che non ho ancora iniziato a parlarti seriamente. Se hai sentito che questa è la verità allora seguimi, avrò ancora tante altre cose da insegnarti.

So che puoi sentirti spiazzato agli inizi, è normale, da un giorno all’altro ti sei ritrovato qui in un luogo a te sconosciuto, eppure, da qualche parte dentro di te ti senti finalmente a casa.

Ascolta il tuo cuore, senti come ti fa sentire.

Sì, tu sei pronto a sapere, possiamo proseguire.

 

Questo documento è di proprietà di https://www.accademiadicoscienzadimensionale.com/. Tutti i diritti sono riservati, è vietata qualsiasi utilizzazione non autorizzata, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale, ivi inclusa la memorizzazione, riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque piattaforma tecnologica, supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione scritta da parte di Accademia di Coscienza Dimensionale, A.C.D. Ogni violazione verrà perseguita per vie legali. ©
108+

727 Commenti

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commento *

Nome *
Email (opzionale)


  1. Veramente forte come argomento, grazie grazie mille , cercheró di tenere ancor di più liberi i pensieri adesso che conosco tale “Low”.