25 – Il Terzo Occhio (1 parte)

Pagina 1

 

 

Angel: Come risposta ad una domanda fatta da un utente su Internet, ho deciso di spiegare a grandi linee cosa sia questo famosissimo terzo occhio. Prima di tutto, il terzo occhio viene chiamato anche chakra della mente perché entrambi situati nello stesso punto. Io penso che NON sia un’affermazione completa perché il chakra della mente è molto più ampio a confronto del Terzo occhio, quindi sarebbe più corretto dire che sia quest’ultimo a far parte del sesto chakra (quello della mente appunto). Alcune persone che mi hanno contattato, praticando la prima meditazione capitata loro tra le mani via Internet, hanno trovato svariate tecniche per sviluppare il Terzo occhio che dicevano fosse il sesto senso.

Il terzo occhio non è il sesto senso, ma è parte di esso e si può decidere di aprirlo o non aprirlo, a differenza di come molti dicono. È come dire che il braccio è il tuo corpo, no! Il braccio fa parte del tuo corpo, ma non è TUTTO il tuo corpo e sei tu che puoi decidere di muoverlo o meno, nessuno ti obbliga. Se tu possiedi i piedi significa che devi per forza usare anche il braccio? Non sei obbligato, quindi vorrei iniziare col consigliare di lasciar perdere chi dice che, scegliendo di meditare, ti ritroverai per forza a vedere entità o demoni o chissà che altro, perché non è affatto vero, vederli o meno sarà una tua scelta, ma personalmente, considerando anche i risultati dei miei studenti, sono sicura che la mia meditazione ti darà niente di meno e niente di più di ciò che tu vorrai realizzare.

Le informazioni distorte e fuorvianti hanno fatto sì che molti, nonostante volessero realmente aprire il terzo occhio, si siano poi ritrovati a rinnegarlo. Prima di conoscere e praticare le mie attuali tecniche, anche io ricercavo informazioni sui vari blog, e ciò in cui mi imbattevo era terrificante. Ricordo che ero molto curiosa di aprire il terzo occhio perché volevo conoscere la verità, ma quando lessi che, se lo avessi aperto, avrei visto demoni ovunque che da allora mi avrebbero perseguitato, è scontato dire che mi passò tutta la voglia.

Mi pare ovvio che solo i masochisti deciderebbero di aprirlo, se questa fosse la verità. Il terzo occhio è molto più ampio, vedere le entità è solo una piccolissima parte di ciò che realmente è. Sottolineo che non ti chiederò mai di credermi sulla parola. Comprenderai da solo se ciò sia vero. Io ti darò le mie tecniche, ti spiegherò come utilizzarle, ti racconterò le mie esperienze e chiederò ai miei studenti di raccontare le loro. Di sicuro non ti obbligherò a credermi sulla parola. Sei tu invece che dovrai capire se tutto ciò sia realmente vero e possibile, mettendoti alla prova. Solo con l’esperienza sulla tua stessa pelle potrai capire se questa sia la verità o la tipica menzogna che si trova sul web.

Il terzo occhio viene definito spesso in modo negativo proprio perché la gente comune non vuole che ci sia qualcuno capace di “vedere oltre”. E non solo, ma anche chi realmente riesce ad utilizzarlo, spesso sconsiglia agli altri di farlo. È ovvio che, se aprire il terzo occhio venisse proibito con un “NON FARLO”, la maggior parte delle persone lo farebbe anche per semplice curiosità o divertimento. Proprio per questo la questione è stata posta in un diverso modo: “se vuoi aprilo, ma sappi che se lo farai non potrai più chiuderlo e vedrai demoni insanguinati per tutta la tua vita!”

Così si è sicuri che la gente non deciderà di aprirlo! È un semplice inganno bello e buono, così sottile che la stragrande maggioranza della gente ci casca. Ti mostrerò quanto invece sia fantastico aprire il terzo occhio, non solo per curiosità o divertimento, ma proprio per utilità. È vero, aprendolo è possibile vedere anche le entità, ma se fosse tutto qui di certo non consiglierei così vivamente di farlo.

 

Questo documento è di proprietà di https://www.accademiadicoscienzadimensionale.com/. Tutti i diritti sono riservati, è vietata qualsiasi utilizzazione non autorizzata, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale, ivi inclusa la memorizzazione, riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque piattaforma tecnologica, supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione scritta da parte di Accademia di Coscienza Dimensionale, A.C.D. Ogni violazione verrà perseguita per vie legali. ©

 

 

Pagina 2

 

 

Il terzo occhio è molto più ampio ed andrà ad evolversi sempre di più, se tu lo desideri. È buffo quando mi capita di leggere di persone che dicono di possederlo cercando di mostrarsi superiori ad altri. Tutti lo possiedono, semplicemente non lo sanno usare. A parer mio, non è corretto dire di “avere il terzo occhio aperto”, perché sembra quasi si stia parlando di una scatola o di un qualcosa che una volta aperto non si chiude più. Preferirei utilizzare il modo verbale “io sto aprendo”, o ancora meglio “io sto sviluppando” il terzo occhio. Ribadisco, va visto più propriamente come un muscolo che deve essere allenato, e non come una scatola o un occhio vero.

Studente: Premettendo che quest’argomento mi tocca veramente tanto perché è uno dei motivi (se non il principale) che mi ha portato a conoscerti, ricordo di aver letto, non so dove, che, una volta aperto il terzo occhio, bisogna allinearlo e per far ciò occorre l’aiuto di un maestro: corrisponde a verità oppure ho letto una fesseria?

Angel: È una fesseria bella e buona.

Studente: Ahahah immaginavo.

Angel: È praticamente la stessa cosa che dicono in altre meditazioni, ovvero che, se tu apri i chakra, per farlo bene servirà poi un maestro che te li equilibri etc., ovviamente a pagamento, così che tu debba sempre dipendere da qualcun altro. Sono le tipiche sciocchezzuole per prendere soldi. Fandonie e ti spiego subito il perché: il terzo occhio è una parte del chakra della mente, molto intenso ed estremamente importante. Anche io, dopo anni di meditazione, recentemente sono rimasta stupita di quanto sia davvero importante, come anche gli altri chakra certo lo sono, però va sottolineato che il chakra della mente ha moltissime funzioni essenziali per vivere la vita che desideri.

Molte preferisco non citarle, ma ti basti sapere che è molto vicino all’intuito ed aiuta sicuramente il fatto che è il chakra, come posizione, più vicino al sesto senso. Bada bene non lo reputo il chakra del sesto senso, perché senza gli altri sarebbe incompleto. Innanzitutto meditarci su ti aiuta a non far entrare pensieri negativi, ovviamente agli inizi è complicato ma col tempo seminerai, senza rendertene conto, una sorta di protezione alla tua testa (anche fisica) non solo riguardante l’umore-sentimenti-pensieri, in modo che ciò che penserai sarà estremamente meno manipolato dagli altri, ma anche dal Low e dall’oscurità.

Studente: Certo, infatti ho notato che questa estate ad esempio mi bastava concentrarmi sul chakra della mente per sentirlo fortissimo e i pensieri andavano subito via. E’ incredibile.

Angel: Si, è vero, se ti concentri bene è come se i pensieri venissero spazzati fuori dalla testa, è proprio come uno scudo e, se lo alimenti sempre di più, farà in modo che i pensieri non entrino anche fuori dalla meditazione. Sarai estremamente più intuitivo, sia su ciò che la gente pensa, che sul prendere una decisione importante, riuscendo sempre meglio a muoverti durante i tuoi passi. Ti sono mai capitate quelle occasioni in cui dovevi prendere una decisione molto, molto importante che avrebbe cambiato la tua vita? Che so, accettare un incarico lavorativo, cambiare città di residenza o qualcosa di simile, e c’erano mille pensieri come “sto facendo bene? E se poi me ne pentissi?”.

Questo perché la nostra testa è continuamente bombardata da pensieri esterni che noi assorbiamo e crediamo essere nostri, ma sviluppando il Chakra della mente sarai molto più deciso ed intuitivo; ti sarà utilissimo, perché saprai esattamente quale scelta fare e quali saranno le conseguenze.

 

Questo documento è di proprietà di https://www.accademiadicoscienzadimensionale.com/. Tutti i diritti sono riservati, è vietata qualsiasi utilizzazione non autorizzata, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale, ivi inclusa la memorizzazione, riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque piattaforma tecnologica, supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione scritta da parte di Accademia di Coscienza Dimensionale, A.C.D. Ogni violazione verrà perseguita per vie legali. ©

 

 

Pagina 3

 

 

Non si tratta ovviamente solo di scegliere tra una situazione che ti renderebbe la vita impossibile e la situazione che ti renderebbe la vita incredibilmente bella, parlo anche di un’occasione in cui in entrambi i casi potrebbe andare bene, però uno potrebbe mostrarsi positivo solo i primi periodi, mentre l’altro si mostrerebbe proficuo anche negli anni successivi. Ecco, come fai a sapere ora se tra 10 anni avrai bisogno di una tale esperienza, o comunque di quello che otterrai solo se scegliessi la seconda opzione anziché la prima? In fondo, entrambe potrebbero apparire come due grandi opportunità. Come lo si può capire? C’è bisogno di un grande intuito.

E questo lo si ottiene sviluppando il Chakra della mente. Solitamente la maggior parte degli studenti che vengono da me iniziano già con un minimo di Chakra della mente sviluppato, infatti tipicamente è quello che sentono più forte durante le loro prime meditazioni. Io credo che sia una sorta di segno: ovvio, non capita proprio a tutti, però la maggior parte arriva da me dicendo di provare già qualcosa sul Chakra della mente. È normale, reputo sia proprio una sorta di segno che portano le persone che stanno cercando di scoprire qualcosa di più sulla vita ed è anche abbastanza scontato, visto che, quando queste riflettono molto, stanno inconsciamente muovendo energia dentro la loro testa.

Certo, il movimento di energia che accade quando stai riflettendo non è paragonabile al movimento di energia che si ottiene meditando. E’ scontato dirlo e va precisato che prendere e muovere energia sono due cose molto diverse. Di sicuro però la riflessione aiuta a sviluppare la mente, perché riflessione dopo riflessione si genera un processo cognitivo che arriva a sviluppare argomenti nuovi, che prima non avevi mai considerato. Nella tua testa è come se si aprisse una porta dietro l’altra. Intendo dirti che riflettere e pensare sono due cose estremamente diverse.

Studente: Vorrei fare una piccola considerazione su questo, se posso, si ricollega a quello che hai detto prima: “Angel: E’ normale, reputo sia proprio una sorta di segno che portano le persone che stanno cercando di scoprire qualcosa di più sulla vita”. Infatti, anche attraverso le religioni (che hanno dei precisi programmi Matrix) si cerca si sopprimere queste conoscenze. Ad esempio nella Bibbia, nella storia di Adamo ed Eva, Dio vieta all’uomo di mangiare dall’albero della conoscenza. Implicitamente ti sta dicendo: “Guarda che la conoscenza (evoluzione) è male. Tu devi stare bello e buono”. C’è un intento preciso oltre questo velo di “buonismo”.

Angel: Infatti, e poi cosa accade? Esce fuori il serpente. Il serpente, ne parlai in una lezione tempo fa, viene considerato in due diversi aspetti. In senso positivo quando viene considerato il serpente dei Chakra che sale su per la spina dorsale. Ovviamente, la religione non desidera che tu possa evolverti con i Chakra, quindi ti insegna che il serpente è negativo in modo che tu, appena sentirai Chakra -serpente, penserai subito a satana.

Questi sono programmi a loro piacimento, è come se uno ti facesse mangiare una torta al cioccolato e poi ti prendesse a pugni: il tuo cervello collegherebbe il cioccolato alla sensazione di dolore, è normale, è un collegamento che tipicamente fa il nostro cervello, e loro lo sfruttano. Ti chiedo: ti piacerà poi il cioccolato? No, per niente, è ovvio. Perciò Loro sfruttano molto questi collegamenti per farti allontanare dalla spiritualità. Oltretutto, da come alcuni parlano di questo “famoso” serpente, sembra davvero chissà cosa, quando invece si tratta semplicemente di spostamenti di energia essenziali ed importanti per il risveglio.

 

Questo documento è di proprietà di https://www.accademiadicoscienzadimensionale.com/. Tutti i diritti sono riservati, è vietata qualsiasi utilizzazione non autorizzata, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale, ivi inclusa la memorizzazione, riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque piattaforma tecnologica, supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione scritta da parte di Accademia di Coscienza Dimensionale, A.C.D. Ogni violazione verrà perseguita per vie legali. ©

 

 

Pagina 4

 

 

Studente: Il serpente è il Kundalini, no?

Angel: Tipicamente si dice che il serpente parta dal Kundalini per andare sino al Chakra della corona. C’è poi chi dice che sia il Kundalini (noterai che io la chiamo “il kundalini” e non “la kundalini”) ma io credo sia più corretto dire che è l’energia che parte dal Kundalini e va a concludersi alla corona. Tornando al discorso, aprendo il terzo occhio non si vedranno solo entità, come si dice, anzi qui sembra che aprire il terzo occhio significhi per forza vedere entità. Sì, ce ne sono tante è vero, ma non sono presenti in ogni singola casa, perciò non è vero che se apri il terzo occhio vedrai miliardi di entità al giorno. Io per prima ne vedo, certamente, perché mi interessa, ma non tutti i santi giorni.

Il terzo occhio lo sfrutto per ben altro: ad esempio mi piace molto guardare il Matrix, la sua verità, mi piace osservare come tutto si muove, sono dei veri e propri ingranaggi, mi piace vedere i fili, la griglia del Matrix piena di codici, vedere che un pensiero esterno entra in una persona come fosse una bolla e quella stessa poi si arrabbia o prova un sentimento preciso per via di quell’energia che è entrata al suo interno, a me piace molto questo, perché riesci a capire molto meglio come funzionano le cose, capisci che realmente le persone vengono manipolate perché sembrano veri e propri burattini.

Poi ogni tanto ci scappa anche di vedere un’entità, certo capita, ma non le vedo mai insanguinare come fanno credere nei film horror, piuttosto come sagome bianche o nere (altre volte colorate) che si muovono: delle volte sono a forma ovale, una volta ho visto un cilindro, oppure ti capiterà di vedere gli orbs. Certo, non è che io abbia il terzo occhio più sviluppato di tutto il pianeta, ma nonostante ciò tutto quel che posso vedere è davvero straordinario, è come guardare la tv, magari girando ti capita di trovare un canale dove c’è un film che non ti piace per niente, beh può capitare, allora cambia canale. Tu puoi farlo perché hai il telecomando! Ma se ti dimentichi di averlo, o peggio ancora, hai sempre creduto di non possederlo, allora è un altro discorso.

Studente: Ho una domanda sciocca: mi chiedevo se oltre la meditazione aiutasse a sviluppare il “terzo occhio” il fatto di mettersi, che so, a guardare l’aura ecc.

Angel: Beh certo, guardare le aure e l’energia aiuta a svilupparlo più velocemente.

Studente: Sì, io intendevo proprio andare contro il tuo cervello che ti dice che non c’è niente ed invece tu che dici “no, non è solo immaginazione!” Grazie della risposta.

Angel: Ok, per oggi possiamo concludere, proseguiremo in una prossima lezione.

 

Questo documento è di proprietà di https://www.accademiadicoscienzadimensionale.com/. Tutti i diritti sono riservati, è vietata qualsiasi utilizzazione non autorizzata, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale, ivi inclusa la memorizzazione, riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque piattaforma tecnologica, supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione scritta da parte di Accademia di Coscienza Dimensionale, A.C.D. Ogni violazione verrà perseguita per vie legali. ©
77+

402 Commenti

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commento *

Nome *
Email (opzionale)


  1. Foto del profilo di Vivi

    Uno dei miei argomenti preferiti😏 interessantissimo!!

  2. Foto del profilo di Lisa Vitti

    Dopo aver letto questo articolo ho molti meno dubbi e tanta voglia di imparare, voglio davvero praticare tantissimo per evolvermi sempre di più

  3. Sono felice di aver letto questo documento, mi ha tolto molte paure che avevo sulle entità. Sono davvero contento.

  4. Foto del profilo di Angelo

    Sono quasi tre anni che eseguo costantemente la meditazione ACD e posso dire di avere una intuizione molto piu’ sviluppata che mi viene confermata dall’avverarsi dei fatti o delle situazioni. Grazie

  5. Foto del profilo di GiacomoR

    La visione delle varie forme d’energia e del Matrix mi affascina molto, quindi devo sviluppare il mio terzo occhio se voglio riuscire anch’io a vedere la vera verità.

    • Foto del profilo di GiacomoR

      Se così tanta gente cerca di evitare che noi lo sviluppiamo significa sicuramente che è talmente importante che non se ne può fare a meno.

  6. Foto del profilo di MYRIAM

    ..avrei continuato a leggere questo articolo per ore!! Stupendo, grazie!!!!!

  7. Foto del profilo di Ariap

    Anche questo argomento non l’ho approfondito abbastanza con la pratica; mi affascina e spaventa un po’, ma credo che invece dovrei capire quanto sia efficace nell’ aiutare il sesto senso, come hai detto anche tu. Grazie per i consigli e le interessanti informazioni!

  8. Foto del profilo di Famuzu

    e uno dei miei obbiettivi principali lo sviluppo della pinneale

  9. Foto del profilo di haribolo

    Grazie per aver sfatato tutti questi miti.
    Molto bello l’esempio di Adamo ed Eva e il serpente!

  10. Foto del profilo di Chandra Namaskar

    Questo articolo mi aveva colpito molto, riletto. Come lo ricordavo molto interessante

  11. Foto del profilo di Mimma

    Molto interessante e affascinante. Grazie.

  12. Foto del profilo di federica

    Sviluppando il terzo occhio, tramite la meditazione sui chakra della mente, si accede al mondo dell’invisibile, alla comunicazione intuitiva e al sesto senso, riuscendosi a sintonizzare su più elevate frequenze vibrazionali. Mentre il pensiero e la paura, ossia il low, allontanano da tutto ciò, mantenendoci collegati a frequenze più basse. Meditate gente…..meditate….. 😉

  13. Foto del profilo di Diamante

    Grazie per la spiegazione, anche se spero che venga trattato ancora l’argomento.

  14. Foto del profilo di monicsme

    Sono d’accordo, lo sviluppo del terzo occhio apre tante porte… una successiva all’altra e spesso sento tanta paura intorno a me quando si parla di certi argomenti che altro non sono che la realtà vera. Più si fortifica la paura più ci si allontana da sé stessi.

  15. Foto del profilo di Slim

    Molto bello come illustri questo argomento sempre in modo positivo. Grazie Angel 🧘‍♂️

  16. Foto del profilo di dri831

    Ora ho una visione molto più positiva e chiara del terzo occhio, grazie!